martedì 30 marzo 2010

Bocciatura solenne per il Sindaco dei cartelloni


Saranno molti di più di nove i punti di sutura che dovrà farsi mettere il primo malcapitato cittadino che si troverà a girare per Roma durante il primo tornado estivo e che si piglierà in fronte il primo cartellone crollato. Per intanto nove sono i punti che il Sindaco di Roma Gianni Alemanno, quello che resterà nella storia per aver ricoperto la città di cartelloni, ha pigliato tra capo e collo nella città di Roma.
La Polverini ha stravinto dovunque. Rieti, Viterbo, per non parlare di Latina (andate a vedervi il dato di Fondi, e rifletteteci su) e di Frosinone. Ma a Roma no. In provincia è andata benino (a dimostrazione che non è questione di lista PDL o non-lista PDL), ma nel Comune di Roma il risultato è stato netto, chiaro, squillante. A favore della Bonino. Ora a noi non ce ne frega un ficosecco ne della Bonini ne della Polverino, giusto per confondere un po' le acque, ma ce ne frega assai che -per una volta- il voto dei cittadini romani è stato capace di certificare l'incapacia, la cattiva fede, l'insipienza, la totale mancanza di logica, di buon senso e di qualità di una amministrazione.
E ci piace pensare che la vergogna di consegnare una intera città ad una imprenditoria in grande parte criminale e prepotente abbia pesato molto, anzi moltissimo, sul risultato elettorale. Il sindaco di Cartellonia è stato sonoramente battuto. Se ne faccia una ragione. E tenti, nei tre anni che ahinoi gli rimangono da governare, a far tornare un pizzico di dignità sulle strade della città. Inizi con il restituirci il nostro sole, il nostro panorama, il nostro cielo. Inizi a farci smettere di vergognarci di essere romani semplicemente aprendo la finestra e trovandoci al cospetto di una sciangai di paletti, pannelli, carte, manifesti, inserzionisti sempre e immancabilmente di merda. Inizi a considerare che vi sono dei cittadini che si vergognano di invitare i parenti, in questa capitale disastrata.
Caro Alemanno, hai preso una città mal ridotta e hai pensato bene di metterti di buzzo buono a massacrarla definitivamente. Continua così e nel 2013 il distacco con il tuo avversario (anche fosse Sbirulino) sarà non di 9, ma di 90 punti.

Nessun commento:

Posta un commento