martedì 30 marzo 2010










Ci siamo davvero lustrati gli occhi quando un lettore ci ha inviato questo bel reportage dalla zona di Via Ramazzini, Piazza del Bel Respiro e dintorni. Cittadini esasperati, a quanto pare, hanno reagito come potevano di fronte all'invasione criminale di impianti tutti rigorosamente illeciti, illegalmente installati, assurdamente non rimossi.
Dall'alto non ci sono speranze che questo problema -che vede Roma come l'unica città al mondo ostaggio di una fortesta di cartelloni- venga risolto. Si tratta dunque di agire dal basso. Ecco perché situazioni come questa ci rimpiono il cuore di speranza. L'invito è a continuare così.

18 commenti:

  1. Ho notato nelle foto un cartellone con la scritta "Nevada"...ma come ancora esiste questa società? Quanti misteri in questa città dove ognuno fa quello che gli pare e l'interesse collettivo è morto e sepolto

    RispondiElimina
  2. DOV'E' VIA RAMAZZINI?

    RispondiElimina
  3. Via ramazzini e in zona monteverde nuovo, vicino al locale MòMò.. nei soli spartitraffico davanti al locale ci sono ben 10 cartelloni, due dei quali molto grandi. Chi vuole venire a segarli?

    RispondiElimina
  4. Ed è solo l'inizio. Presto il sindaco dovrà metterci una pezza in qualche modo o alle prossime elezioni comunali farà la fine del sorcio.

    RispondiElimina
  5. Già le appena concluse regionali non sono state esattamente un trionfo per il PDL dentro Roma... magari non è un segnale d'allarme, ma di sicuro non è incoraggiante per Alemanno.

    RispondiElimina
  6. l'unico modo per farli smettere è quello. già a ste regionali il centrodestra ha preso i pizzoni nel comune di roma.

    RispondiElimina
  7. Mi aspettavo un post sulla elezione della Polverini.

    RispondiElimina
  8. Scriviamo anche compatti al nuovo presidente della regione Renata Polverini, anche le leggi regionali hanno un peso..almeno come indirizzo..Se veramente è la candidata e quindi il presidente della gente si faccia un giro nelle periferie e veda come sono recintate da cartelli e cartelloni...
    CArlo

    RispondiElimina
  9. E certo, scriviamo alla Polverini..proviamoci.
    Senza dimenticare che proviene da quella destra romana che ha permesso il Grande Scempio e non fa nulla da mesi per arginarlo, anzi...

    RispondiElimina
  10. Ma la Polverini sa leggere?

    RispondiElimina
  11. Monteverde sta diventando un enorme cartellone pubblicitario con dentro un quartiere. Provate a girare per le strade del quartiere: cartelloni di ogni dimensione dovunque.

    Vogliamo cominciare? Ok, entriamo nel quartiere attraversando l'olimpica in mezzo a villa Pamphili: dopo la curva del sovrappasso dell'aurelia antica ecco, subito, un cartellone ad accoglierci. Completamente illegittimo, oggi visibile con la scritta "Pitran" in giallo, poco prima di terminare la curva stessa, ostacolando una visuale della strada corretta. E poi, cartelloni ancora e ancora fino a piazzetta del bel respiro... E da li in poi la GIUNGLA nel quartiere, che vi risparmio...

    Altri quartieri? Ma si, andiamo verso viale Marconi, ci sarà da ridere (o da piangere...). MA IL COMUNE COSA FA??? IL RISPETTO delle norme dove sta? Come mai è autorizzato questo SCEMPIO senza alcun provvedimento?

    RispondiElimina
  12. Ragazzi hanno staccato i volantini dai cartelloni di via ramazzini! non avevo con me fogli e carta per sostituirli ma almeno ve lo segnalo!

    RispondiElimina
  13. Bisogna utilizzare la vernice spray, punto e basta.

    RispondiElimina
  14. giusto Sessorium!

    I cartelloni abusivi non sono le pietre del colosseo, trascurate da tutti.

    I mafiosi di Cartellopoli le pattugliano, e staccare un foglio di carta è abbastanza facile. LO SPRAY NON SE NE VA E SI VEDE MEGLIO.

    RispondiElimina
  15. Ma cavolo. Ma volete capirlo che qui leggono anche loro! Ma fate le cose che ritenete opportune come protesta senza indicare dove sono state compiute !! Ma cavolo agite ma non date indicazioni agli zozzoni !!!!

    RispondiElimina
  16. tranquillo anonimo, questo è solo l'inizio

    RispondiElimina
  17. va scritta la parola: ABUSIVO e dove possibile:
    ALBERI NON CARTELLONI.
    con vernice spry, i foglietti durano qualche giorno e poi li staccano... MA tutti quei graffitari dei centri sociali che vanno in giro con lo spry perche' non fanno finalmente qualcosa di sociale disegnando sui cartelloni???????

    RispondiElimina
  18. Asgard, perchè non ti armi di macchina fotografica e non fai un bel reportage della situazione a Monteverde?

    Ci ho vissuto 15 anni lì e capisco benissimo il tuo dolore... prepara un bell'articolo con foto e mandalo a Cartellopoli per la pubblicazione!

    Ciao

    RispondiElimina