mercoledì 17 marzo 2010

La protesta dilaga #2




E intanto a Piazza Bologna, Athos De Luca, Alessandro Ricci e tanti altri amici hanno fatto, ieri mattina, cantare la dolce e save musica del frullino liberando -purtroppo solo in parte- le bellissime poste centrale del Ridolfi dalla morsa del Grande Scempio. E' venuto giù un impianto della SB ARCHITETTURA PUBBLICITARIA S.R.L., peccato che la vera architettura sia quella del palazzo retrostante, non quella dell'inguardabile cartellone.

4 commenti:

  1. I commoventi e coraggiosissimi De Luca e Catarci ci illudono che possano esistere ancora politici al servizio del Bene civile. Ma come purtroppo sappiamo per 2 che rischiano e agiscono così nobilmente, ce ne saranno altri 2000, in questo stesso momento ad avere un altro "approccio".

    Santi subito, ma, sperando di sbagliarmi, rimangono una luminosa ma insignificante eccezione nello squallidissimo panorama dell'italietta furbo-criminale-ignava e dei suoi VERI e numerosi interpreti e rappresendandi.

    RispondiElimina
  2. Come possiamo aiutare De Luca e Catarci?

    AOT

    RispondiElimina
  3. E comunque grazie!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Grazie da parte dei romani che amano Roma!

    RispondiElimina