giovedì 18 marzo 2010

Pineta Sacchetti. Sacchetti di merda sui cartelloni? Sarebbe un'idea...




Questo è un semaforo che stiamo seguendo. Sta facendo progressi, il piccolino, eh? Qualcuno lo avverta che gli impianti pubblicitari sono consentiti, su strade della tipologia di questa, solo a 50 mt prima ed a 25 mt dopo il semaforo.

3 commenti:

  1. Il marciapiede è impraticabile per i disabili.

    RispondiElimina
  2. Vi invierò unpò di materiale freschissimo ricevuto pochi minuti fa da VAS..Queste IENE giocano sui cavilli legali e nell'attesa del "riordino" del settore (si..lallero!) metteranno altre decine di migliaia di cartelloni. Vi confesso che comincio a pensare che nonostante il mio amore per la legalità l'unica soluzione a questa GOMORRA sia quella indicata da De Luca a Piazza Bologna. Conoscendo questo paese e i tempi della giustizia ci vorranno ANNI per tornare a prima del GRANDE SCEMPIO. Qualcuno ci ha accusato di usare toni da Rambo e di esserci montati la testa, altri ci consigliano di rilassarci..io sinceramente sono sempre più disgustato e incazzato e non ho più la pazienza di aspettare tutto questo tempo mentre i cartellonari continuano a violentare Roma. Quindi avanti coi palloncini d'inchiostro, coi cartelli di protesta, con le bombolette, coi sacchetti di m..., e se possibile col soave canto!
    Non si chiede il permesso al dittatore di manifestare per la libertà

    RispondiElimina
  3. Ci stiamo organizzando. Più rumore faremo più sarà impossibile continuare a ignorare l'argomento, come sta facendo quel sindaco indecente che ci ritroviamo. Alla fine vedrai dei cartelloni parleranno tutti.

    RispondiElimina