giovedì 8 aprile 2010

Agenzia, controagenzia, nostro commento

Roma: De Luca (Pd), rimossi cartelloni attorno alla posta di Piazza Bologna
Roma, 7 apr. - (Adnkronos) -
"L'azione dei cittadini e' stata efficace. Finalmente e' stata fatta pulizia attorno alla Posta di piazza Bologna. Ma la citta' e' invasa da cartelloni pubblicitari abusivi, in violazione dei vincoli e del Codice della strada, mentre le rimozioni effettuate dal Comune, sono una goccia nel mare dell'abusivismo imperante". Lo afferma, in una nota, il vicepresidente della Commissione Ambiente, Athos De Luca (Pd).

"Nel frattempo stanno crescendo in citta' numerose iniziative di cittadini che si organizzano per oscurare e denunciare impianti pubblicitari abusivi - continua De Luca - anche il movimento spontaneo 'seghiamo l'abusivismo' ha molte adesioni e riprendera' le proprie azioni dirette".

"Per queste ragioni il Pd - conclude De Luca - non appena la Giunta presentera' il Bilancio, proporra' un emendamento straordinario per lo stanziamento di 5 milioni, utilizzando i maggiori introiti per la pubblicita' del 2009, per un piano straordinario di rimozioni in tutta la citta' di Roma e presentera' una proposta di delibera di iniziativa consiliare per modificare radicalmente la delibera 37/2009, allo scopo di frenare il fenomeno dell'abusivismo e tutelare il decoro e la sicurezza stradale".


******


Decoro, Cantiani(PDL) replica a De Luca(PD)
giovedì 08 aprile 2010

«Il Consigliere Athos De Luca proprio non riesce a frenare la sua inutile vena polemica, e prosegue nel dar seguito ad iniziative quanto meno discutibili. Ribadiamo all’esponente dell’opposizione che l’impegno dell’Amministrazione Alemanno in tema di impianti pubblicitari sul territorio non ha precedenti nemmeno tra le Giunte di centrosinistra, di cui lo stesso De Luca era esponente.

Il censimento attuato ha permesso di recuperare, da un lato, importanti risorse economiche e, dall’altro, di provvedere a una mappatura dell’abusivismo sulla quale intervenire. Il cartellone cui fa riferimento il consigliere PD rientrava tra quelli all’attenzione dell’Amministrazione che, ribadiamo ulteriormente a chi non vuole capire questo concetto, non può muoversi d’impulso, ma deve agire nel rispetto dei tempi e dei modi imposti dalle procedure. Ma questo passaggio proprio non riesce ad essere compreso da De Luca, che continua a perseverare nelle sue dichiarazioni spot».

Lo dichiara Roberto Cantiani, Vice Presidente della Commissione Commercio del Comune di Roma.

*****

Non c'è molto da dire sulle dichiarazioni del povero Cantiani. Commentiamo invece De Luca, soprattutto sui punti dove siamo in disaccordo. Vogliamo dirlo? Siamo in disaccordo che si spendano soldi pubblici per rimuovere questo scempio. E allora come fare? Come segue: a novembre si approvano i piani particolareggiati. A gennaio si fa una gara, dopo aver diviso la città in quattro comparti. A marzo si dichiarano le ditte vincitrici, che saranno quattro, una per ogni comparto e che avranno l'onere, prima di installare i propri impianti (regolari, belli, tuttu della stessa tipologia, tutti retroilluminati, tutti di gran design ecc ecc ecc), avranno l'onere e l'obbligo, dicevamo, di azzerare completamente tutto l'attuale: cartelloni, cartellini, paline, parapedonali, orologi farlocchi, tutto. Prima bonificano totalmente tutto, poi installano i loro impianti nuovi di pacca e tutti omogenei. Costo zero per il Comune (anzi guadagno, visto che le quattro ditte vincitrici pagheranno oneri concessori considerevoli) e rivoluzione estetica totale della città. Alemanno, così passeresti alla storia (e pure tu, Bordoni e anche tu, Paciello). Affare fatto?

11 commenti:

  1. Ma chi è questo Cantiani? Come si permette di parlare di iniziative discutibili?

    RispondiElimina
  2. Dove abita questo Cantiani? Se gli piacciono tanto i cartelloni possiamo istallargliene uno in salotto o davanti al portone di casa, così per uscire deve segare il palo. Ma tu guarda a che razza di peracottari abbiamo affidato Roma. A DOMANI! BOIA CHI MOLLA

    RispondiElimina
  3. Ma questi laidi FASCIO-BANANAS hanno imparato le tecniche mediasetticemiche di rincoglionimento di massa e capovolgimento della realtà e purtroppo la telelobotomizzata ggggente che li vota è IGNAVA o spera in qualche LORDA BRICIOLA anche in quest altro ennesimo SACCO DELLA CITTA'.

    E davanti all'orrore arrogantemente banditesco di 100.000 impianti abusivamente "legittimati" qualsiasi comunità di cittadini sarebbe insorta a difendere il territorio, l'arte, lo spazio, il verde, i monumenti, l'aria, la sicurezza stradale...

    E INVECE SI PERMETTONO QUESTE VOMITEVOLI DICHIARAZIONI e forse qualcuno col telecomando incistato nel cervelletto forse gli darà pure retta dopo avergli appena svenduto il voto.

    RispondiElimina
  4. Domani andiamo a fare un volantinaggio porta a porta in tutta Prati! 400 volantini prestampati. Gli facciamo il culo a strisce a questi stronzi! Tornassero a spinà le sojole al mercato del pesce. Cantiani, omino senza vergogna.

    RispondiElimina
  5. Parlateci di questo volantinaggio. Di che si tratta? Cosa dicono i volantini? Facciamo di Cartellopoli l'hub di tutte queste iniziative, no? Cmq il volantinaggio porta a porta non mi pare una idea malvagia, ci sono delle zone di Prati, assai prestigiose, letteralmente violentate da questi signori senza scrupoli. Anche se 400 volantini sono un po' pochini...

    RispondiElimina
  6. E comunque un sincero riconoscente
    GRAZIE a DE LUCA E CATARCI

    che, oltre al loro ormai raro dovere di amministratori PER BENE

    si espongono di persona e con coraggio in mezzo a questa palude nauseabonda, violenta e vigliacca.

    RispondiElimina
  7. Roberto Cantiani è lui l'unica cosa discutibile qui. Si vergognasse.

    RispondiElimina
  8. Ma come scrive Cantiani?

    SuD

    RispondiElimina
  9. Ma voi non capite! Per la prima volta questa città ha una "Mappatura dell'abusivismo su cui intervenire"! Non è meraviglioso? Non vi sentite all'avanguardia? Non capite che slancio eroico?

    Ahahahahah, mortacci loro! :-D

    RispondiElimina
  10. Ottima l'idea del volantinaggio in Prati...ahimè come la hanno ridotta-povera Prati e povera Roma!!.
    Anch'io sto aprendo gli occhi ai miei colleghi d'ufficio...fino ad ora piuttosto distratti sul tema. Mi sembra un'ottima notizia anche la lettera di Santori.Bisogna continuare su quetsa strada.
    FORZA CARTELLOPOLI!!
    Mc Daemon

    RispondiElimina
  11. Le dichiarazioni del signor Cantiani sono scandalose, offensive per tutti i cittadini di destra, di sinistra e di centro che tengono alla bellezza e al decoro di Roma.
    Ma non l'hanno capito il Sindaco Alemanno, l'Assessore Bordoni e la giunta in toto che le persone civili non hanno bisogno delle loro rassicurazioni e della loro demagogia, e capiscono subito che quelli onesti sono De Luca e Catarci?
    Io da romano mi vergogno di vivere in una città che dovrebbe essere tenuta alla perfezione e invece è sfregiata dai cartelloni e deturpata dai graffiti.

    RispondiElimina