giovedì 1 aprile 2010

Il riscatto in pensilina

Non siamo solo una città africana (ma manco al Cairo ci sono tutti questi cartelloni, comunque), in alcune cose -ben nascoste, ahinoi- siamo come le altre. In alcuni ambiti siamo civili o stiamo iniziando a diventarlo.
Uno di questi settori (stiamo sempre parlando di pubblicità esterna) è quello delle pensiline dei bus. Qui, una buona volta, è stato fatto (pur con molte lentenzze, dovute alle resistenze ed ai bastoni tra le ruote che la Mafia Cartellonara riesce a porre) quel che viene fatto in tutte le città civili: le pensiline sono state cambiate, ne sono state montate di nuove, pulite, alimentate con pannelli solari, luminose e sicure. La manutenzione, l'installazione e la gestione è curata dalla società privata che vi raccoglie la pubblicità. Pubblicità, peraltro, sempre di altissimo livello. Campagne internazionali: viaggi, fashion, luxury.
Il tutto al comune costa quanto? Zero. Si rendono più pulite, sicure e dignitose le fermate. Si abbellisce la città. Si illuminano le strade. Si favorisce l'utilizzo del mezzo pubblico e il tutto è completamente gratuito.
Il comune ha promesso che entro il 2012 ci saranno altre 2000 pensiline montate. Per ora, purtroppo, siamo solo a 600 e non c'è alcun motivo in queste installazioni al ralentì se non l'ostruzionismo che gli imprenditori del cartellone selvaggio riescono a fare verso le ditte serie e di qualità.

6 commenti:

  1. Trovate le diferenze tra Sindaci e Giunte..??!!

    http://www.comune.milano.it/portale/wps/portal/CDM?WCM_GLOBAL_CONTEXT=/wps/wcm/connect/contentlibrary/Giornale/Giornale/Tutte+le+notizie/Arredo+Decoro+Urbano+e+Verde/ARREDOURBANO_+Piano+della+Qualita+Urbana

    Approvato dalla Giunta
    La città con stile
    Semaforo verde al Piano Qualità Urbana. Cadeo: “Milano sarà più bella e più funzionale“. Riordinati gli arredi e i sistemi verdi. Un manuale con le linee guida
    Come saranno i dehor secondo il Piano Qualitù Urbana

    Milano, 31 marzo 2010 – La Giunta comunale ha approvato il Piano della Qualità Urbana che contiene le indicazioni per l’incremento del verde cittadino, il riordino dei manufatti di arredo urbano, la tutela e la valorizzazione di ambiti monumentali e di pregio. Il documento è corredato da un "Abaco" degli arredi e dei sistemi verdi e da un manuale per la pianificazione e costruzione dei "Raggi Verdi", con le indicazioni delle diverse tipologie di piante e arbusti da utilizzare nella creazione di spazi verdi.

    RispondiElimina
  2. Molto belle queste pensiline, speriamo si diffondano velocemente in tutta la città.

    Tuttavia non posso fare a meno di pensare: quanto resisteranno a graffitari e attacchini abusivi?

    RispondiElimina
  3. pensiline imbrattate
    -
    http://riprendiamociroma.blogspot.com/2010/03/gli-artisti-imbrattatori.html
    -
    http://riprendiamociroma.blogspot.com/2010/03/i-politici-incartatori.html

    RispondiElimina
  4. resistono abbastanza in generale: Clear Channel si occupa della manutenzione ed ha tutto l'interesse a mantenerle pulite. Dopo due o tre volte che gli attacchini si vedono eliminato il loro "lavoro", ho notato, non ci tornano più...

    RispondiElimina
  5. A Viale Marconi le hanno imbrattate con l'acido, che a ha letteralmente squagliato la plastica. Io non so chi venda queste bombolette di acido da spruzzare, ma sarà bene andare quanto prima a parlarne con un paio di grossi ferramenta tanto per avere un'idea e poi chiedere loro di non venderle ai minorenni e di pretendere una spiegazione circa l'utilizzo che questi ragazzi intendono farne. Quindi faremo una prova: porto mio cugino a prenderne una e vediamo se gliela vendono.

    RispondiElimina
  6. GLi acidi li vendono in qualsiasi supermercato..per rovinare un vetro o un pannello in plexiglas a volte basta anche il semplice acetone da unghie..mia madre ha comprato l'acido muriatico alla coop! quindi poveri ferramenta..non hanno colpa..A parte questo,le pensiline bianche che stanno montando mi sn piaciute da subito! poi ho comprato un libro sul design e ho notato che sn le stesse che montano a PArigi fin dagli anni '70!!!! quelle francesi sn a firma JC Decaux...vabbè dopo 40 anni ci siamo arrivati anche noi!

    RispondiElimina