venerdì 9 aprile 2010

Iniziano a smuoversi seriamente le acque?


La notizia è di quelle apparentemente grosse. Il presidente della Commissione Sicurezza, quel Fabrizio Santori che sovente appare sulla stampa romana, ha preso carta e penna ed ha inviato una lettera a Bordoni (e p.c. ad Alemanno) per segnalare come lui percepisca dalla cittadinanza lo sdegno per lo scandalo - Cartellopoli. E' un passetto in più che abbiano ottenuto e non bisogna certo sputarci sopra. Leggiamo la lettera e poi commentiamola.


------------------------------
Roma, 08 aprile 2010

Assessore alle Attività Produttive
On. Davide Bordoni 0667102162

e p.c.

Sindaco di Roma
On. Gianni Alemanno 066798573


Oggetto: Rimozione cartellonistica pubblicitaria abusiva.

Il sottoscritto Fabrizio Santori, Presidente della Commissione Consiliare Speciale per la Sicurezza Urbana, nell’espletamento delle proprie funzioni istituzionali, segnala la necessità di un intervento ancor più incisivo in merito alla tematica di cui all’oggetto.

Le numerose segnalazioni che giungono dai cittadini che lamentano sempre più insistentemente l’estrema situazione di degrado urbano prodotto dai numerosi cartelloni pubblicitari abusivi che deturpano il territorio comunale, registrano purtroppo il livello di insoddisfazione ed insostenibilità della popolazione capitolina verso tale grave problematica.

Testimone di tutto l’impegno profuso da questa Amministrazione al fine della risoluzione della problematica in esame, si richiede un tempestivo intervento volto a restituire il giusto decoro alla città.

In attesa di sollecito riscontro porgo, con l’occasione, i miei cordiali saluti.


Il Presidente
On. Fabrizio Santori

------------------------------


Prima di commentare ci preme mettervi qui la mail di Santori e della sua segreteria, semmai qualcuno volesse scrivergli per commentare, complimentarsi, sollecitarlo a porre ulteriormente il problema: fabrizio.santori@comune.roma.it, oriana.dellanna@comune.roma.it. Ora entriamo nel merito della questione. Bhe, indubbiamente non ci dispiace che un consigliere comunale così importante, perdipiù di maggioranza, solleciti l'Assessore responsabile del Grande Scempio, solleciti ad un "tempestivo intervento" contro i cartelloni responsabili di una "estrema situazione di degrado urbano" che "sempre più insistentemente" è lamentata dai cittadini. E' musica per le nostre orecchie e sono i primi sudatissimi risultati di una campagna martellante di mail, telefonate, fax, richieste, solleciti ad ogni istituzione. E speriamo che davvero si "sblocchino" altre realtà. Si deve sbloccare la soprintendenza (perché cazzo tace?), si deve sbloccare il ministero (perché cazzo tace?), si deve sbloccare l'assessorato alla cultura e quello all'urbanistica (come cazzo fanno a tacere?), si deve sbloccare quello al traffico che è messo seriamente in pericolo in ogni angolo della città (perché cazzo tace pure Sergio Marchi?). Si deve muovere Guidi, il delegato dal sindaco per le politiche della disabilità. E così via. E' un risultato, dicevamo. Certo, ma un risultato parziale. Potenzialmente nullo. Perché Santori parla di cartelloni "abusivi" e noi abbiamo imparato a capire che, a Roma, di abusivo non c'è più nessuno. Perché? Perché il marchingegno orchestrato dall'Ufficio Affissioni del comune trasforma tutti gli operatori in imputati in attesa di giudizio; consente a tutti di installare impianti "legittimati" (sono parole di un comando della Polizia Municipale, da noi qui pubblicate giorni fa) che poi -forse e chissà quando- saranno vagliati in sede di istruttoria al fine della conclusione dell'iter approvativo. Basta, insomma, pagare una piccola imposta e abusivi non si è. Non bisogna, dunque, parlare di "abusivi" da rimuovere. Bisogna parlare di cartelloni non conformi al codice della strada, bisogna parlare di cartelloni non conformi al regolamento comunale. Ecco di cosa bisogna parlare, per fargli davvero paura. Perché abusivi sono riusciti a non esserlo più...

63 commenti:

  1. Stamattina Repubblica pubblica - scusate il gioco di parole - un agghiacciante articolo sullo stato di folle degrado in cui versa il Colosseo e l'antistante piazzale, ormai diventato un mercatino suq dove i gladiatori si menano per accaparrarsi i clienti. Signori, questa è Roma oggi. L'amministrazione comunale è troppo impegnata a infervorarsi per un metro di muretto abbattuto all'Arapacis e negli ultimi due anni si è dimostrata totalmente incapace di risolvere un problema di ordine pubblico attorno al monumento simbolo di Roma, quindi dobbiamo pensarci noi. Facciamo come Malaroma, andiamo lì, fotografiamo, intervistiamo la gente e se qualcuno si azzarda a muovere un dito contro di noi sporgiamo denuncia, e così via in eterno, finché non arriverà la volta buona che li manderanno via a sganassoni. Finché la situazione non degenera non si muoverà una foglia. Se i giornalisti preferiscono fotografare un muretto che cade giù piuttosto che lo squallore fetente del Colosseo possiamo andare noi. Documentiamo quotidianamente quello che accade in quel porto franco di illegalità e mandiamo tutto a qualche testata estera.

    RispondiElimina
  2. Secondo me, in relazione a questa lettera, nelle nostre segnalazioni, proteste, ecc, dovremmo sostituire il termine "abusivi" con ILLEGALI, per quanto riguarda i cartelloni, perchè l'abuso è stato sanato ma comunque ciò che non si può cancellare è che infrangono leggi come il codice della strada!

    RispondiElimina
  3. Secondo me, in relazione a questa lettera, nelle nostre segnalazioni, proteste, ecc, dovremmo sostituire il termine "abusivi" con ILLEGALI, per quanto riguarda i cartelloni, perchè l'abuso è stato sanato ma comunque ciò che non si può cancellare è che infrangono leggi come il codice della strada!

    RispondiElimina
  4. Cavallette fameliche attaccano i turisti, ma con altre forme ben più strutturate e organizzate anche i cittadini Romani, il loro spazio urbano, la vivibilità, la bellezza e il decoro della Città.

    Ma se è pur vero che la telobotomizzazione mediasetticemico-defilippiana ha definitivamente abraso milioni di scatole craniche, non può sfuggire ai pochi sopravvissuti a questa tragedia epocale che

    il terribile meccanismo che sta DEVASTANDO IRREVERSIBILMENTE LA CITTA'soprattutto nelle periferie assalite da speculazioni di ogni tipo ha i soliti GRANDI RESPONSABILI E DESTINATARI FINALI del LURIDO GIGANTESCO LUCRO a danno della stragrande maggioranza della popolazione presente e soprattutto futura

    che

    per quanto FURBETTO-IGNAVA e affetta da PROGNATISMO PaleoNeandhertaliano bavocolante postmediasetticemico se ne rende di fatto complice, generalmente nella più indifferente ma colpevole inerzia, o più raramente addirittura nella speranza di piccoli miseri vantaggi da temporanee o permanenti COLLUSIONI.

    RispondiElimina
  5. questo abuso di figure retoriche è un esercizio di stile un po' fine a se stesso.

    RispondiElimina
  6. Chissà che direbbe Santori se sapesse che invitavi a votare per la Bonino perchè è una persona perbene, mentre la polverini è una cafona...
    http://www.degradoesquilino.com/2010/01/la-nota-sappiamo-bene-che-ce-qualcuno.html

    RispondiElimina
  7. il mio dubbio e la mia paura è che ora parta un repulisti (chiaramente di facciata) che coinvolgerà i quartieri centrali e a maggiore visibilità mentre le periferie e l'intero territorio laziale saranno sempre più alla mercè di questi truffaldini cartellonari

    RispondiElimina
  8. qualcuno comincia a temere che cosa puo' succedere al primo cartello che spacca la testa ad un cittadino o turista o quando qualche scooterista o automobilista uscendo di strada in curva si schiantera' sui pali di qualche maxicartello..non per dispiacere per le vittime ma perche' potrebbe essere il là per accelerare le indagini sullo scempio LEGALIZZATO secondo definizione della stessa amministrazione. Se sposteranno i cartelli e cartelloni dalle zone centrali verso la periferia sarà anche peggio per loro..la gente delle periferie è gia incazzata di suo ci manca che gli mettano i cartelli nel giardino di casa.
    carlo

    RispondiElimina
  9. CARTELLOPOLI è su Repubblica !!! Oggi. Ecco il link delle pagine web del giornale, viene citato anche il gruppo Cartellopoli. Continuare su questa strada !!!!!!!!! i cittadini hanno potere se agiscono.
    i link: http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/04/09/news/cartellopoli-3215129/

    Carlo

    RispondiElimina
  10. Vogliamo dirlo che questo Sartori è un Fico, inoltre perdonate se magari offendo gli utenti di questo Blog, è l'unico che si sa esprimere con toni chiari, garbati ma allo stesso tempo perentori! a differenza di molti commentatori ma anche, credo, amministratori la cui penna serve solo a vomitare rabbia su fantomatici imprenditori spendendo torpiloqui ed offese oltre il necessario. Insomma non sono un esperto del settore ma mi sembra che sono questi tipi di interventi che servono e non le semplici offese senza seguito o le azioni di ulteriore imbrattimento dei cartelli giudicati arbitrariamente illegali.
    PS: ho notato che ve la prendete sempre con gli stessi operatori conosciuti e storici della citta, non badando invece a quelli del tutto nuovi che hanno installato, non si sa come, la maggiorparte dei nuovi cartelli, ?
    Non è che tante volte dietro di Voi ci sia lo zampino di qualche "mafioso cartellonaro" che vi imbocca per farvi attaccare chi fa comodo a Lui?

    RispondiElimina
  11. E per fortuna che Santori se ne accorge, purtroppo se ne accorgono troppo poco i nostri cari concittadini.
    Forse sono assuefatti al degrado provocato dai graffiti vandalici - il Flaminio dove si svolge la conferenza sull'architettura ne è pieno - e allora non si rendono conto che i cartellonari gli stanno rubando i marciapiedi e le strade.

    RispondiElimina
  12. scusate la persona che ha scritto prima di me, evidentemente non sa di quello che parla.

    RispondiElimina
  13. Ma che schifo, per raccimolare qualche soldo con gli annunci di google adsense mo fai la pubblicità ai cartellonati?? ma vergognati cazzo, e poi te la prendi coi cartellonari? almeno girano milioni di euro, tu per 4 spicci je fai pure la pubblicità.Cazzo, sei patetico!

    RispondiElimina
  14. Noto che ci sono parecchi 'guastatori' in azione sul blog. Mettetevi l'animo in pace, miei cari cartellonari, la vostra illegalità soccomberà.

    RispondiElimina
  15. Concordo. Che toppa che hai preso.... togli gli annunci a destra e chiedi scusa a noi lettori, è il minimo che puoi fare :-(

    RispondiElimina
  16. Guastatori in azione? ma hai letto cosa ha scritto l'anonimo sopra di te? con gli annunci a pagamento che il nostro caro gestore del blog ha messo per guadagnare sta facendo pubblicità alle aziende cartellonare! ma svegliati a prometeo e accend il cervello.
    Ah dimenticavo, cartellonaro ce sarai.

    RispondiElimina
  17. ogni tanto ciariprovano 'sti poveracci, e sibilano veleno e cavillano e s'illudono di metter zizzania...un cartellone ve seppellirà (magari, doppia goduria)

    RispondiElimina
  18. se ciao coreeee! lasciamo perde va! intanto non avete capito un cazzo, ormai non ciavete piu' la mente lucida, sto blog è diventato na dittatura, tutti quelli che non condividono e cianno da di qualcosa so cartellonari. Co sto spirito nun annate da nessuna parte.

    RispondiElimina
  19. se ciai da dì quarchecosa de senzato comincia a da scrive sur cartellone che te scura la finestra o te 'nciampa er portone o te copre quei ddù arberi lì davanti:

    "MERDA MALEDETTA"
    "MORTACCI VOSTRI"
    E poi: pozza schiattà chi l'ha messo e soprattutto quelli che ce s'aricchiscono, ma anche quei zombi che nun dicono un cazzo o peggio li troll che ROMPONO LI COJONI nei pochiposti dove se prova a ffà quarchecosa...

    RispondiElimina
  20. Forse è il caso di calmare i toni, mi pare si stia sfociando nell'isteria: credo che lo scopo di questo blog sia protestare contro l'invasione dei cartelloni per strada. Punto e basta.
    L'obiettivo è far smuovere le istituzioni che per motivi loro, hanno permesso e agevolato questo degrado, e porre rimedio.

    RispondiElimina
  21. Si perchè secondo te, fa la pubblicitàa a li cartellonari su sto blog per pochi euro te sembra na cosa fatta bene? sentimo!

    RispondiElimina
  22. Che burinozzi....non tanto i guastatori, gli altri. Credo che il problema dei cartellonari e che non hanno capito contro chi "combattere". Gli do un consiglio, mandate qualcuno a strappare i manifesti di cartellopoli, i militanti di tale organizzazione lo pesteranno e cosi potete fare le vittime !

    Anche a me , comunque, Tonelli non piace molto. Agisce spesso per propri interessi e sicuramente appena potrà si candiderà . Poi io non dimentico le sue parole omofobiche !

    RispondiElimina
  23. Tra l'altro se guardate tutti gli interventi su repubblica se li sono fatti da soli....che personaggi !

    RispondiElimina
  24. Pensi che chi potrebbe fare qualcosa al livello istituzionale che viene a leggere questo blog e ci trova la pubblicità delle aziende che direttamente o indirettamente contribuiscono all'indotto cartellonaro, possa prendere la cosa bene?
    ""blog contro i cartellonari che fa la pubblicità ai cartellonari""

    Fate npo' come ve pare, a me nun me sta bene, se non li toglie io non ce vengo piu' su sto blog (ai voi nun ve ne po' fregà un cazzo, ma nemmeno a me però!)

    RispondiElimina
  25. Anche i cartellonari sanno usare internet, a quanto pare.

    RispondiElimina
  26. Sono un frequentatore di questo sito e trovo questa invasione di cartelloni pubblicitari in Roma assolutamente INDEGNA, come avete letto anche nei miei post qui. E grosso merito della battaglia (personalmente apartitica, ben venga chiunque) è di questo sito, con l'apporto di tutti coloro che hanno a cuore la nostra città.

    MA, devo far presente anche qui, come ho fatto spedendo una mail all'amministratore del sito, che non si può mettere pubblicità Google Adsense che rimanda proprio alle ditte che qui si combattono: è un controsenso, un autogol e non qualifica correttamente questo sito.

    Invito, pertanto, a cambiare il tipo di pubblicità o a toglierla richiedendo, magari, un contributo volontario di chi ha a cuore la doverosa battaglia, armato di onesto senso civico, magari con "paypal" o similari.

    In ogni caso, un ringraziamento per chi ospita e rende noto ancor più questo SCEMPIO che sta avvenendo a Roma, CAPITALE d'ITALIA.

    RispondiElimina
  27. Da quello che ho capito io, Tonelli non combatte le aziende che si pubblicizzano ma cartellone selvaggio. Si tratta soprattutto di cartelloni sistemati nelle ultime settimane e magari anche di notte. Non capisco perchè non possa fare pubblicità ?

    RispondiElimina
  28. Meno male tolti, è un problema di serietà e di servizio offerto. Se cartellopoli diviene incremento di cartelloni e allora lasciamo perdè.
    Rimangono le perplessità su questa battaglia senza filo logico e chissà a cosa finalizzata....
    PS
    non sono un cartellonaro.

    RispondiElimina
  29. COme a cosa è finalizzata la battaglia...A far capire a chi governa questa città che la gente vuole decoro, vuole vedere l'orizzonte, vuole vedere il verde quando c'e' e gli alberi pure, vuole poter girare lo sguardo senza sbattere contro un cartello pubblicitario, non vuole l'arroganza delle ditte che da sempre e non solo con questa Giunta hanno fatto il comodo loro e lo scomodo dei cittadini. Gli spazi sono proprieta della gente, se tu parcheggi fuori posto o metti una fioriera sul marciapiedi senza autorizzazione e senza regole ti becchi una multa e anche una denuncia. Perche' per altri cio' non vale??? E' una battaglia per il decoro e per le regole ed è una battaglia che viene dal basso, dalla gente che ama Roma e non la vuole vedere deturpata. La pubblicità puo' essere bella e utile ma di certo non in questo modo selvaggio e orribile esteticamente oltre che pericoloso, sai perche' mettono i cartelloni agli incroci? per attirare l'attenzione degli automobilisti e facendo questo sai bene che basta una frazione di secondo di distrazione e ci scappa l'incidente. E questo è solo un banale esempio.
    Carlo

    RispondiElimina
  30. Come non quotare il post che precede di Carlo, che condivido.

    RispondiElimina
  31. Ormai è chiaro la pubblicità serve anche al blogmaster di questo, ormai, "bloggettino con fine pubblicitario"
    E' proprio vero, "dove ce so li quattrini anche le pecore diventano lupi!"

    RispondiElimina
  32. ...ma perché qualcuno aveva detto qualcosa contro la pubblicità?

    Adriano

    RispondiElimina
  33. a tutti i lettori, sappiate che le pubblicità laterali le ha messe Google in modo automatico, le togliamo il prima possibile!

    RispondiElimina
  34. Invece non condivido le parole di Carlo, ma cosa scrivi ? Queste benalità le hai lette su topolino ? Alla faccia della demagogia . Mi ricordi mandrake di febbre da cavallo che dopo la solita sconfitta non riusciva a fare l'amore con la compagna e per evitare figure parlava parlava e parlava. Dalle uova si arriva alla guerra atomica. Tana per Carletto, che ha fatto un bello scherzetto...ha fatto la pipi a letto !

    RispondiElimina
  35. anonimo mi sembri un po geloso del successo del blog...Comunque nessuno di noi ce l'ha con la pubblicità, la pubblicità seria fatta bene è una forma di comunicazione che è utile e serve anche a finanziare cose utili per i cittadini come l'arredo urbano. Cosi è in tutte le città moderne e civili. Qui da noi siamo a livello del quarto mondo e contro il degrado ci battiamo e contro la prepotenza dei furbi o presunti tali..non contro la pubblicità. Sia chiaro.
    Carlo

    RispondiElimina
  36. Le ha messe google i modo automatico???????
    a les, per favore.....
    Vuoi che ti spiego come funziona Adsense?
    Vuoi che ti spiego come le avete inserite su questo blog?
    Vuoi che ti spiego dove hai incollato il codice?
    Vuoi che ti spiego come ti sei registrato su "adsense"?
    Vuoi che ti spiego con quale criterio compaiono gli annunci?

    Lassa perde dai !

    Non prendete in giro le persone, non siamo stupidi! avete fatto una cazzata, adesso fate "l'omini" e ammettete!

    RispondiElimina
  37. Ma no che c'entra il blog ? Se guardi l'ip ho fatto io l'intervento che non ci vedo niente di male sulla pubblicità sul blog (alle 18:19 ).
    Spero non ti sei offeso, ho voluto un pò sdrammatizzare con un ritornello che magari ti hanno fatto centinaia di volte da piccolo . Scusami non mi piace la demagogia, preferisco che dici semplicemente combattiamo il cartellone selvaggio. Le frasi che hai detto te sono da commediaccia anni 70 che ogni tanto cita Coliandro. Non so ti posso suggerire : voi siete il male, noi la cura ...!

    RispondiElimina
  38. OHHHHHHHH Qualcuno si è svegliato!!!! Ma non l'avevate letto il voto sulla destra "Quale ditta di Advertising preferite?" con i nomi delle aziende compiacenti al blogger??? Purtroppo quando non si ha niente da fare il cervello si atrofizza, così è facile raccogliere un manipolo di caproni che siu sentono rivoluzionari e diofensori della citta quando poi magari non versano neanche un euro di tasse.... Il problema è che questa strumentalizzazione animera le menti più deboli e purtroppo le porterà a commettere un gesto inconsulto tipo picchiare un povero attacchino che sta pulendo l'impianto pubblicitario della ditta per cui lavora da il messaggio di cartellopoli. Bha meditate e ragionate. Al Blogger dico solo che dovrebbe pensare 5 minuti prima di dare fiato alle sue idee, è per questo che il lavoro di informazione viene riservato a professionisti e non a gente che non si rende conto di quello che le proprie azioni possono scaturire.

    RispondiElimina
  39. anonimo mi sa che vedi troppi film di alto livello come Mandrake e Febbre di cavallo, conviene ti fai una passeggiata per Roma cosi puoi leggere qualche cartello pubblicitario.
    Carlo

    RispondiElimina
  40. Sibila sibila il troll poveraccio
    lui ce gode a vedè er cartellonaccio
    davanti casa davanti scola
    blatera falso e offre la sòla
    ma la monnezza tiettela stretta
    che Roma nostra è già così miseretta

    RispondiElimina
  41. ecco, appunto, non bastava la disfatta de fa la pubblcità ai cartellonari, mo è arrivato pure er fenomeno da baraccone, er giullare de corte!

    RispondiElimina
  42. Caro Carlo, a dir la verità sono io che ti invito a guardare meno tv di livello e soprattutto a non imparare a memoria e ripetere le battute.
    Questa ti piace di più :
    "Mi chiamo Massimo Decimo Meridio, comandante dell'esercito del Nord, generale delle legioni Felix, servo leale dell'unico vero imperatore Marco Aurelio. Padre di un figlio assassinato, marito di una moglie uccisa... e avrò la mia vendetta... in questa vita o nell'altra."

    RispondiElimina
  43. Comunque non voglio insistere, ti prometto che non guardo più la tv . Te mollo ok,
    ora attacco er poeta da strapazzo

    se crede Abate Luigi e Pasquino
    con una mano scrive, l'altra ce tiene er vino
    cerca rime allegro come un fringuello
    a volte ci riesce, altre fa un macello
    si chiede ,quanti cartelloni ci sono nel mare ?
    si beve un altro goccio prima di sentenziare
    ce ne sono un milione
    l'ultimo sorso per aver ragione !

    RispondiElimina
  44. Caro Massimo Decimo Anonimo grazie del consiglio ma io la tv la guardo poco visto che è generalmente spazzatura, leggo molto e mi guardo in giro usando il cervello. Quali battute avrei imparato a memoria e ripetuto?
    Carlo

    RispondiElimina
  45. in effetti da strapazzo.

    carlo

    RispondiElimina
  46. Dai t'ho detto hce ti mollo, mi riferivo alle mille parole per dire nulla sel degrado. Sembrano quei del capo che porta alla morte i propri uomoni.
    Braveheart:
    "Agonizzanti in un letto, fra molti anni da adesso, siete sicuri che non sognerete di barattare tutti i giorni che avrete vissuto a partire da oggi per avere l'occasione, solo un altra occasione, di tornare qui, sul campo ad urlare ai nostri nemici che possono toglierci la vita, ma non ci toglieranno mai la libertà."

    Carlo ti consiglio di prenderti meno seriamente...

    Cuore impavido

    RispondiElimina
  47. sarebbe interessante capire perchè questo post e non altri ha scatenato tutto questo veleno.
    Oltre che denigrare, insultare, calunniare (io le tasse le pago fino all'ultimo centesimo, stronzo!)vorrei sapere se avete qualche proposta seria per contrastare l'invasione dei cartelloni o qualche minuto del vostro prezioso tempo da regalare a questa battaglia. Io ragiono con la mia testa, da fastidio anche a me la pubblicità qui. Ma chi allude, chi sparla, chi insulta provi a spiegarsi civilmente e con chiarezza se ne è capace.

    RispondiElimina
  48. fitzcarraldo io seguo questo blog dal primo giorno ti leggo sempre ed ho inviato anche parecchie foto.
    Non voglio credere che la pubblicità ai cartellonari su questo sito sia una cosa voluta.
    Io pensavo di essere solo a vedere lo schifo che ci circonda ed invece qui ho capito che non sono matto.
    E' stata per me una delusione fortissima vedere quella pubblicità e spero davvero sia solo un errore da corregere quanto prima.

    Ale

    RispondiElimina
  49. sarebbe interessante capire perchè questo post e non altri ha scatenato tutto questo veleno"

    E non lo capisci ?
    Secondo te perchè sessorium non ha minimamente partecipato a questa discussione dove ognuno sparava idiozie , dove forse c'è un cartellonaro che se la canta, dove sicuramente ci sono 3-4 troll che giocano e dove ci sono tutti gli altri che si lasciano provocare.
    Senza contare i 2 menestrelli che speriamo non entrino in competizione....
    Ti basta ?

    RispondiElimina
  50. infatti Fitz quel tipo che consiglia a me di prendermi meno seriamente è uno di quelli che non muove un dito contro il degrado e critica chi cerca di fare qualcosa anche solo informando. Va be che passa il suo tempo a guardare film di bassa lega.... Caro cinefilo incallito io non mi prendo mai troppo sul serio ma sono in grado di capire quanto seri siano i problemi che ci circondano come cio' che sta dietro al racket cartellonaro (fatti salvi quegli operatori onesti che pur ci sono). Comunque hai avuto la tua possibilità di esprimerti.
    Carlo

    RispondiElimina
  51. ma si può sapere chi t'ha criticato ? certo che sei proprio permaloso. Mi piace il cinema, e allora ?
    Chi t' ha detto che non muovo un dito contro il degrado ? Possibile che ti credi tanto superiore ?

    Mi togli una curiosità quanti anni hai ? Quarantina ? Sei single ? Sai cosa dice Rupert dei quarantenni single ? Ti lascio immaginare.....

    RispondiElimina
  52. A ridicoli siete na banda de matti... ma quale cartellopoli, qui vi fate le sghe perche non avete ninte da fare e sperate di fare affrucci con la pubblicità he tanto criticate.... PS. quello che si offende e si sente chiamato in causa per chi non paga le tasse.... ...sicuramente non le paga!!!!

    RispondiElimina
  53. Cazzari. Il blog sceglie se visualizzare o meno la pubblicità, ma quale pubblicità compare di vola in volta lo decide google in automatico in base alle parole chiave. Dunque visto che qui si parla di cartelloni niente di più facile che vi siano pubblicità di cartelloni.

    RispondiElimina
  54. Nervosetti i cartellonari, eh?

    Il cerchio comincia un pochino a stringersi eh?

    La cosa triste è che non si rendono conto che oltre ad aver devastato una città stanno anche velocemente uccidendo il mercato... in zona da me è pieno di cartelloni privi anche del numero di telefono per contattare la ditta di riferimento...

    Ci vorranno mesi, forse anni, ma alla fine la stupidità li ridurrà alla fame.

    SuD

    RispondiElimina
  55. Ancora vedo la pubblicità, allora significa che i soldi valgono piu' della causa. Vorrà dire che manderemo le immagini degli screen del blog alle stesse persone alle quali abbiamo inviato le foto dei cartelloni, stampa inclusa e poi vediamo il risultato, hai deciso di far perdere la faccia a tutti per qualche euro, ok, e cosi' sia............. D E L U S I O N E

    RispondiElimina
  56. ragazzi ma guardiamo al sodo, a me della pubblicità che google fa apparire a lato del blog non me ne frega niente, appare anche sulle pagine di ricerca o in altre situazioni. A me personalmente come cittadino fa schifo che la città di roma sia devastata nel decoro e nella sicurezza dai cartelloni e non solo da quelli e se il blog è un punto di riferimento e di azione questo è importante, contano i risultati rispetto alla battaglia che si combatte. Il blog non va piantando cartelloni abusivi in giro per roma. Da quello che ho capito l'autore del blog non si limita a gestire il blog ma si da da fare anche concretamente nei confronti di giornali, tv, politici, nel volantinaggio. Insomma ci sono pure spese credo e tempo da dedicare, io mi limito a scrivere e mandare foto ma gestire la baracca penso sia molto piu impegnativo. Certo la pubblicità dei camion vela pubblicitari e sulle affissioni anche a me da fastidio ma google la sceglie sulla base delle parole chiave del blog. Speiamo si possa ovviare ma non disperdiamo forze dalla vera battaglia contro prepotenza, illegalità e degrado che ci colpisce tutti.
    Carlo

    RispondiElimina
  57. La pubblicità di Google, che blogger mette in automatico, si configura sulla base delle parole chiave più utilizzate dal blog. E' normale che ci finiscano le pubblicità di chi vende spazi pubblicitari. E, comunque, mi pare sia stata eliminata.

    Astengasi ignoranti per favore.

    SuD

    RispondiElimina
  58. Le keywords per i risultati degli annunci si filtrano dal pannello di controllo di adsense,è possibile scegliere di non far apparire gli annunci per determinate keywords......... non fa il sapientone se le cose non le sai salle!

    ASTENERSI IGNORANTI

    Per il resto trovo insensato lasciare gli annunci li per qualche centesimo a click. Il Blogmaster ha fatto la sua scelta, ma ne deve accettare le conseguene negative, critiche incluse.

    RispondiElimina
  59. Ma secondo te in quanti, su di un blog antidegrado, sono interessati a cliccare su un annuncio che li permette di comprare spazi pubblicitari su cartelloni stradali o vele?

    Stai parlando del nulla? O hai degli interessi a depistare, o hai davvero poco da fare.

    Almeno firmati, così ti riconosciamo e possiamo ignorarti.

    Se sei in buona fede (ti concedo il beneficio del dubbio perchè sono buono) almeno cambia tono e sii più costruttivo.

    Addio

    SuD

    RispondiElimina
  60. Ma cambialo tu tono. Non sono stato io per primo a scrivere "Astenersi ignoranti" (tra l'altro da ciò che scrivi capisco che non ne capisci un emerito....... ) prima di parlare di ignoranti pensaci bene ....
    Più costruttivo?? più di cosi?

    Massimiliano, TOGLI GLI ANNUNCI.

    Per il resto, io mi chiamo Marco e mi puoi anche ignorare, sti ....... !

    RispondiElimina
  61. Caro Carlo
    sono del tutto d'accordo con te e spero di conoscerti presto in occasione di una delle prossime inziative per confrontarci e progettare ulteriori azioni anti-degrado.
    Sarebbe molto semplice ignorare chi viene qui a offendere, addirittura a fantasticare di età e abitudini familiari di chi come me è spontaneamente impegnato in questa battaglia, attaccandolo sul piano personale, dandogli dell'evasore fiscale, del cazzaro, del matto e del segaiolo. E' una realtà penosa che prima o poi si manifesta in ogni blog o Forum di discussione. Conosco bene questi personaggi squallidi anche nella vita reale, incapaci di impegno,incapaci di dialogo, incapaci di rapportarsi correttamente col mondo scelgono la via del dileggio e dell'insulto personale per darsi un'identità evidentemente molto malferma nella realtà, cercando di coaugulare intorno alla negatività che li domina altre persone che non stanno bene come loro.
    Cerchiamo di andare avanti costruttivamente, auguriamoci che sia possibile togliere almeno le pubblicità effettivamente più imbarazzanti, ma guardiamo avanti. E' un fatto che in poco tempo la nostra lotta abbia smosso molto le acque anche tra i rappresentanti della maggioranza in Campidoglio (grazie Santori, veramente), che abbia dato una visibilità notevole al problema, che abbia contribuito in modo determinante a porre il problema all'attenzione dell'opinione pubblica.
    Noi continuiamo, mi dispiace per i troll..

    RispondiElimina
  62. marco:
    Le keywords per i risultati degli annunci si filtrano dal pannello di controllo di adsense,è possibile scegliere di non far apparire gli annunci per determinate keywords...

    ---------

    Non è vero puoi solo filtrare gli url

    RispondiElimina
  63. Grazie Fitzcarraldo per il tuo impegno e per la perfetta descrizione del troll miserabondo.

    RispondiElimina