martedì 6 aprile 2010

Le iene sarebbero perfette

Abbiamo forse una piccola freccia per il nostro arco che a quanto sembra dà molto più fastidio di quanto anche lontanamente ci saremmo potuti immaginare. Questa freccia si chiama Iene. Giusto nella puntata dello scorso mercoledì, infatti, la trasmissione di ItaliaUno si è occupata proprio del tema che ci sta a cuore: la pubblicità abusiva. Già avevano fatto numerosi programmi sugli attacchini e sulle affissioni illegali, ma ora sono passati ai cartelloni.



Ecco qui il servizio che tutti dovete guardare e che può esserci davvero d'aiuto nella nostra battaglia. Non certo in quanto tale, ma soprattutto per sollecitare la redazione del programma a tornare sull'argomento, non questa volta per colpire un singolo cartellonaro, ma per parlare della più colossale concrezione di malaffare, riguardo alla pubblicità esterna: Roma.
Esiste, sul sito de Le Iene, un formulario per effettuare segnalazioni. Ebbene chiediamo a tutti i lettori di Cartellopoli di compilarlo e di farlo compilare.
Nella segnalazione siate asciutti e diretti. Netti. Fate riferimento all'unicità del caso romano, fate i numeri, segnalate come non vi sia una situazione paragonabile in nessuna capitale europea, sottolineate il giro d'affari inaudito, evidenziate la possibile infiltrazione della malavita, le inchieste della magistratura, le recenti indegne sanataorie che hanno portato ad un moltiplicarsi degli impianti, ai cartelloni in zone archeologiche, storiche, tutelate, alla totale mancanza di rispetto del Codice della Strada.
Invogliamoli. Facciamo capire loro quanto sarebbe "televisiva" una inchiesta su questo scandalo assoluto. Occorre sforzarsi -anche, ciascuno di noi, con le proprie conoscenze- per portare la tv su questa vergogna che umilia la nostra città e chi ci vive. E in attesa di Report, che arriverà, le Iene sarebbero perfette.

7 commenti:

  1. Che faccia come il culo il proprietario! Davvero senza vergogna. Se vuoi inserire il video a inizio post per renderlo meglio visibile ti metto qui il link di youtube:

    http://www.youtube.com/watch?v=TrVLGODwnQM

    RispondiElimina
  2. Gli ho scritto 2 mesi fa..scrivete tutti!!

    RispondiElimina
  3. E' importante portare l'attenzione dei media sempre più su questo devastante SCEMPIO dei cartelloni pubblicitari: oramai la nostra città è diventata un'enorme pubblicità.

    Dico, solo per fare un esempio, avete mai provato a uscire dalla Roma-Fiumicino in direzione Magliana / Centro? Ecco, non appena finisce il tratto di competenza dell'ANAS si è INVASI da cartellonistica pubblicitaria di ogni tipo e dimensione, sin dallo sbocco della strada e su tutto il tratto verso Roma e, via via, senza soluzione di continuità, nel centro e in tutta l'URBE.

    Che tristezza.

    E i responsabili di questo scempio, chi deve controllare, chi ha autorizzato, l'Ufficio del decoro urbano del Comune, i vigili, cosa fanno??

    RispondiElimina
  4. Mandata la segnalazione, preghiamo.

    RispondiElimina
  5. Sarebbe interessante sapere se i cartelli della AP Italia installati sulla Pontina -- la strada più pericolosa del mondo -- da spinaceto a pomezia sono stati autorizzati da qualcuno.
    Roba da pazzi, e non aggiungo altro.

    RispondiElimina
  6. il negozio Pitran sta invadendo di cartelli piu piccoli (oltre ai maxi) i marciapiedi di tutta la città, idem il negozio (si fa per dire) che mette cartelli gialli con su scritto COMPRO ORO...pure sulla tangenziale est li ha piazzati. NON vendetegli oro e non comprati i vestiti in quel negozio.

    RispondiElimina
  7. anche il negozio "Tucano" ha invaso incroci, vedere quello all'altezza Colombo dopo palazzetto dell'Eur, vs fuori

    RispondiElimina