giovedì 15 aprile 2010

A pensar male si fa peccato, ma...


C'era la lista di tutto e 176 le ditte cartellonare con tanto di codice, c'erano le specifiche sulla nuova sciagu... ehmmm sulla nuova delibera 37, c'erano i provvedimenti sulla nuova estetica degli impianti. E poi c'erano i link ai vari uffici e sottouffici. Oggi c'è soltanto una pagina-vetrina dove, via numero di telefono, si possono contattare i diversi settori, tutto il resto è scomparso.

Ora, vogliamo dire, sicuramente sarà una combinazione, un caso, uno scherzo del destino, del fato. Sicuramente non c'entra nulla la sparizione di tutto il materiale proprio il giorno dopo l'assegnazione dell'inchiesta cartellonara ad un magistrato. Senza dubbio si tratta di una semplice macchinazione della sorte e a breve tutto verrà ripristinato. Ed è di questa macchinazione che noi vogliamo parlare in questo post...
(E si pensi che nella cache di Google c'è ancora tutto!)

26 commenti:

  1. che fantascienza......

    RispondiElimina
  2. che fantascienza.....

    RispondiElimina
  3. E, tra parentesi, nella "repository" del Comune ho trovato, grazie Google, la famigerata delibera 37 del 2009 ....

    http://www.comune.roma.it/was/repository/ContentManagement/node/P808265854/DCCn37_09.pdf

    RispondiElimina
  4. asgard1 ma che che stai a di'..ma va' a lavora...

    RispondiElimina
  5. Anche se entrare con Google Cache:

    http://webcache.googleusercontent.com/search?q=cache:qqA-V07wyWwJ:www.comune.roma.it/was/wps/portal/!ut/p/_s.7_0_A/7_0_21L%3FmenuPage%3D/Area_di_navigazione/Sezioni_del_portale/Dipartimenti_e_altri_uffici/Dipartimento_VIII/Affissioni_e_Pubblicita%27/Elenco_Ditte_Pubblicitarie/%26flagSub%3D+lista+ditte+pubblcit%C3%A0&cd=1&hl=it&ct=clnk&gl=it&lr=lang_it|lang_en

    lo trovate ancora. Salvatelo. Prima che sparisca.

    SuD

    RispondiElimina
  6. Ah... ok... non avevo letto tutto l'articolo! :-)

    SuD

    RispondiElimina
  7. asgardi la del 37 la trovi nel sito del comune nella ricerca delibere... a scienziato de viterbo............

    RispondiElimina
  8. Questi non hanno capito ancora che nell'epoca della rete non sfugge più nulla. Brin e Page quanto vi amo !!!!

    RispondiElimina
  9. a marco 1963 fatte nartro sonno !

    RispondiElimina
  10. a scemunito io non vi amo affatto. la delibera 37 è un atto pubblico consultabile sul sito del comune di roma, lo sanno anche le ZAPPE DI VITERBANE.. E FINALMENTE è arrivata un po di colorosa vera pubblicità nella citta eterna CITTADINO ROMANO D.O.C

    RispondiElimina
  11. Siete talmente senza palle che non usate neppure un account Blogger; se fossi il gestore del blog inibirei seduta stante i commenti agli anonimi, poi però come fate, poveracci ?

    RispondiElimina
  12. a marco1963 tu sei un quadro cioe uno ricco
    che se' puo permette de cazzeggia ma va' a lavora davvero.. viva la classe operaia...
    controllate il suo blog..

    RispondiElimina
  13. in merito a certi post credo che siano inutili, in quanto qui ci sono cittadini che vogliono fatti e non chiacchiere. Se venite qui per sfogarvi con tizio o caio penso facciate bene a farvi na passeggiata per roma e attenti a non sbattere la zucca sui pali dei cartelli (oddio una botta potrebbe pure smuovere i neuroni)
    Carlo

    RispondiElimina
  14. a carlo ma contro le migliaia de palazzine costruite (dai costruttori privati )tu dove do' stavi...ma quelli de prima che hanno fatto
    per le case popolari.. tu hai il tempo pe'
    gira..vero ma che ce frega de' sti tabelloni
    qui serve lavoro e casa...
    aleandro

    RispondiElimina
  15. Anonimo, io non sono quadro, ma questo modo di fare del comune e i cartellonari disonesti, come tutte le ingiustizie, mi fanno schifo lo stesso.

    RispondiElimina
  16. gentili utenti di questo sito, prima di proferire verbo dovreste informarvi meglio della situazione esistente a roma, posto che accanto a centinaia di cartelloni abusivi, che da decenni chissà perchè non vengono rimossi, ci sono impianti regolari per i quali ditte oneste, nonostante le difficoltà, pagano gli odiosi balzelli e permettono alle proprie famiglie una vita dignitosa. Atena

    RispondiElimina
  17. puliamo la nostra terra dalla pubblicita'
    torniamo alle origini..FRATELLI.......

    RispondiElimina
  18. perche fate un sondaggio sul gradimento delle multinazionali
    americane francesi spagnole ...
    vergogna... l'italia torni ad essere italia.
    via le multinazionali dall'italia.
    GUARDATE CHE HANNO FATTO A ROMA.

    RispondiElimina
  19. Fatevi un giro a Barcellona dove non ci sono cartelloni pubblicitari: ZERO. Città latina, non certo nordeuropea (dove i paragoni sono impossibili, purtroppo) e che ci ha superato in accoglienza, turismo (e stava dietro a noi in servizi e qualità di vita)... Non l'obbrobrio che troviamo qui nella nostra città, travolti da questa cartellonisitica pubblicitaria improbabile che spessissimo non è conforme al Codice della Strada. Codice che ci protegge TUTTI, anche coloro che qui stanno dando vita a questo troll.

    Ma sì, aspettiamo che ci scappi il prossimo morto da circolazione stradale, proprio contro uno di questi obbrobri che stanno DEVASTANDO la nostra città, CAPITALE d'ITALIA. Speriamo che la Magistratura faccia chiarezza.

    Ma quando ci si renderà conto che devastando Roma in questo modo alla lunga ci rimettiamo tutti? Invece che creare benessere, accogliendo in maniera migliore, tra le altre cose, il turismo internazionale (fonte primaria di ricchezza), con più attenzione, riempiamo gli spazi (ANCHE IN PROSSIMITA' DI MONUMENTI STORICI) con tutta questa immondizia contraria ai dettati del C.d.S., Codice dei Beni Culturali, regolamenti comunali...

    MA sì, che ci importa, tanto chi ci fa caso? Anzi, mo' me metto un 3x4 sul balcone.

    Che tristezza.

    RispondiElimina
  20. Certa g(n)ente si merita il declino di questo Paese!!
    McDaemon

    RispondiElimina
  21. asgard1, parole sante azzeriamo la pubblicita nel mondo
    torniamo alle origini...
    FRATELLO

    RispondiElimina
  22. dritta... via flaminia altezza tor di quinto 100mt prima di via federico caprilli(sede vigili urbani)hanno montato ieri un 10x10.

    UN ECOMOSTRO....
    POTERE AL POPOLO

    RispondiElimina
  23. Questa presenza scomposta di cartellonari e il loro ottuso agitarsi è un buon segno!
    Cominciano a preoccuparsi...

    SuD

    RispondiElimina
  24. Asgard, a questi banditi non importa nulla del decoro, della bellezza, dello sviluppo armonico, di una gestione dell'immagine della loro azienda in rapporto al territorio.
    Il loro motto è: rapina territorio e soldi nel più breve tempo possibile. Se poi, un giorno, qualcuno metterà ordine e farà finire questo scempio loro avranno già investito il malloppo in altre lucrose attività che non posso nominare.
    Roma è ormai nelle mani della malavita.
    Che raramente uccide come a Gomorra ma sta uccidendo il tessuto sociale e la memoria, espellendo abitanti e attività artigianali presenti da decenni in certi magnifici rioni popolari come Monti e Testaccio (dove sono nato) e trasformandoli in divertimentifici coatti per il "popolo della notte" che non può vivere senza ubriacarsi e strafarsi, scatenare risse, "giocare" a Vaiolance, pisciare sui muri e sui negozi,impedire alla gente di dormire..e questa la chiamano libertà (si..di fare i miliardi esentasse lasciando un tappeto di rovine e di mondezza dietro di sé). Nessuna amministrazione ha voluto veramente proteggere Roma da questo tsunami di folle inciviltà.
    I cartelloni sono il colpo di grazia.

    RispondiElimina