martedì 20 aprile 2010

Prenestina moltiplicato tre







Gianluca, il bravo autore di queste foto che ci ha spedito tutto il pacchetto (completo dei "prima" presi da Street View che per questa volta vi risparmiamo), ha fatto un rapido calcolo e relativamente alle immagini che vediamo ha estratto grossomodo una "crescita" dei cartelloni attorno al triplo. Tre volte meno, su questo tratto di Prenestina che pare di stare all'Asmara, altro che Europa, erano i cartelloni, in questa zona, due anni fa. Godetevi lo spettacolo e fate il gioco a capire quali sono quelli legittimi (nessuno!) e quelli illeciti...

2 commenti:

  1. La incredibile vicenda dei cartelloni non deve avere come termine di paragone il terzo mondo, dato che lì mancano le risorse e in molti casi non esiste una forma di governo del territorio paragonabile alle nostre.
    E questo rende spaventosamente colpevoli i cosiddetti amministratori della cosa pubblica che hanno permesso tutto ciò.
    Il più grande tesoro di inestimabile valore della nostra città sono i monumenti e i reperti archeologici.
    Pensate che i delinquenti cartellonari le abbiano risparmiate?
    Spero che il blog pubblichi presto le foto da me inviate sullo scempio criminale davanti al Parco delle Tombe della Via Latina (Via Arco di Travertino).
    Qualche povero di spirito ci chiedeva se avremmo continuato dopo le elezioni..invito lo stesso a guardare bene quelle foto in silenzio e chiedersi, se è ancora capace di onestà, almeno con se stesso, se una comunità che permette di colpire, danneggiare, offendere in questo modo la propria memoria millenaria è ancora degna di quell'attributo (comunità)

    RispondiElimina