domenica 11 aprile 2010

Rassegna stampa domenicale

In attesa che il Grande Scempio finisca sulle cronache nazionali (e ce la faremo, cazzo se ce la faremo!!!), registriamo un'ulteriore puntata (ma pare che il quotidiano di Largo Fochetti andrà avanti ancora) dell'inchiesta della cronaca di Roma di Repubblica su Cartellopoli, questa volta si fa tappa a Piazzale Clodio e a Viale Mazzini, zone semplicemente sfigurate dall'invasione del malaffare cartellonaro. Innanzitutto registriamo che il nostro nomignolo, dell'appellativo che abbiamo dato a questo scandalo nazionale ha preso piede. Ormai tutta Roma -presto tutta Italia- parla di Cartellopoli. Una vergogna che sommergerà di fango i responsabili. Sempre che i cittadini di questa metropoli stuprata continueranno a svegliarsi e a far aprire gli occhi ai propri colleghi, ai propri amici, ai propri vicini di casa.
Intanto leggetevi (e commentate) l'articolo di Repubblica. Chissà se gli amici dell'APA o della Nuovi Spazi, pizzicati anche dal quotidiano a causa dei loro impianti fuoriposto, invieranno diffide via avvocato anche a Repubblica...

5 commenti:

  1. Finalmente le acque cominciano davvero a smuoversi !!!

    una sola parola al Blog : COMPLIMENTI!!!
    Mc Daemon

    RispondiElimina
  2. DAJE PORCO ZIO!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. le cronache nazionali ci ignoreranno fin quando non ci scapperà il morto, in italia è troppo spesso così.
    come diceva Mao, colpirne uno per educarne cento...e allora "speriamo" che uno scarto della società rimanga secco sotto un cartellone così vedremo se alemanno ma anche i valeriani, mei & company dell'opposizione (ma esiste l'opposizione??) si daranno una svegliata... è l'unica opportunità, cinica ma reale.

    RispondiElimina
  4. Purtroppo è sempre e solo Repubblica ad occuparsene. Ho mandato un sollecito alla redazione del Messaggero per fare anche loro qualche inchiesta. La cosa più incredibile è il silenzio dell'amministrazione capitolina e del sindaco.

    RispondiElimina
  5. Non è vero: il Messaggero ha fatto una campagna in più puntate e anzi l'ha fatta per primo in assoluto!

    RispondiElimina