mercoledì 14 aprile 2010

Rassegna stampa succosa quest'oggi

Ci dice parecchie cose la rassegna stampa di oggi. Intanto ci conduce nella zona di Via Cavour per un ennesimo cartellone assassino denunciato da Degrado Esquilino. E poi ci fa transitare tra le pagine del Messaggero dove una intera pagina è dedicata alla questione che ci sta a cuore.
Una pagina in cui tra le altre cose viene citato anche il nostro ormai ultraesposto (è uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo) Comitato Cartellopoli. Nell'articolo, a firma dello 'specialista' Claudio Marincola e riportante molte nostre foto, si parla di questioni che ritorneranno nei prossimi giorni:

1. l'esposto presentato da Athos De Luca ha avuto finalmente un magistrato assegnato, si tratta di Irene Calò alla quale offriamo fin da subito e per quanto ci è consentito tutta la nostra collaborazione, l'attività di indagine -riteniamo- ne scoprirà delle belle...

2. il comune avrebbe rinnovato tacitamente una delibera del 2004 (ma non riusciamo a trovare riferimento) che permette ai cartellonari di andare in deroga ad alcune prescrizioni del Codice della Strada prima della firma dei Piani Regolatori (promessi, ricordiamolo, per novembre).

3. infine l'articolo ci comunica, alleluja, che si è svegliato anche Antonio Guidi. Il delegato alle politiche dell'handicap del Comune di Roma si è accorto che i cartellonari hanno praticamente mangiato e masticato tutti i marciapiedi della città rendendo impossibile la deambulazione ai già bistrattati handicappati. E ha rilasciato dichiarazioni di fuoco.

Bhe, ancora non siete corsi a comprare il Messaggero? E allora leggetevelo qui...

3 commenti:

  1. anche io ho scritto giorni fa a Guidi mandandogli una foto esplicativa...quello del maxicartellone maxiciccione piantato su marciapiedi strettissimo...Ho quindi mandato una bella mail corredata di foto alla redazione del messaggero cronaca di roma. Mi fa piacere di aver dato anche io un piccolo contributo e sicuramente altri di voi lo avranno fatto. Comunque bisogna continuare a sollecitare anche le stesse persone...Come il delegato alla sicurezza, il delegato all'handicap, i media, ho scritto anche a Caterpillar di rai3 con foto...Stamattina ho notato a piazza san bernardo, pieno centro il solito orologio piantato sulla zona pedonale e altri due cartellini attaccati addosso alle pareti degli edifici, ormai non sanno piu dove metterli, usano soprattutto le zone dove sanno che la circolazione rallenta ed è massiccia..FORZA MAGISTRATURA (si saranno certamente parati il culo giuridicamente ma se la gente si rivolta vediamo che accade, lo scempio è un fatto oggettivo e grave)
    Carlo

    RispondiElimina
  2. AVANTI COSI !!!!!!

    Viva Cartellopoli!!

    Mc Daemon

    RispondiElimina