sabato 15 maggio 2010

Fuori dalla grazia di dio (e pure di Buddah, di Allah, di Visnu e aggiungete altre divinità a caso)

Questa è Via del Quadraro, angolo Via Viviani. Passo spesso qui davanti e da sempre mi ricordo qualche bel cartellone sul campo da calcio. L'altro giorno, però, avendo visto gli operai al lavoro, mi è caduto l'occhio su quel piccolo cartello evidenziato col cerchietto rosso. Di che si tratta? Indovinate un po'... Esatto!, proprio il cartello che definisce il confine del parco dell'appia antica. Direi che siamo abbondantemente fuori dalle regole (oltre che dalla grazia di Dio)... o sbaglio?
Fix

17 commenti:

  1. Davide Bordoni15 maggio 2010 16:09

    E' tutto regolare: sono i cartelloni riposizionati a seguito dell'apertura cantieri della nuova Metro E.

    E comunque c'è spazio per tutti.

    RispondiElimina
  2. Allucinante, neanche in una città del quarto mondo.

    Ad ogni modo, seguendo il commento precedente: è sbagliato, sono quelli riposizionati a seguito dell'apertura della nuova Metro Z, quella che collega Regina Coeli con Rebibbia...

    M'auguro che la Magistratura faccia chiarezza.

    RispondiElimina
  3. niente paura bordoni ha già dichiarato che sono cartelloni che erano solo in prima e seconda circoscrizione e quindi ricollocati in periferia dove non c'era manco un cartellone e la gente si lamentava, inoltro sono cartelli riposizionati a seguito dell'apertura della 550esima fermata della nuova line metro ABCDRTZAVHY. Manca solo la linea campidoglio-rebibbia-sanvittore, di prossima progettazione interamente finanziata dai cittadini onesti di roma.
    carlo

    RispondiElimina
  4. w la magistratura che sta indagando su questa truffa ai danni della città e dei suoi cittadini. Le ditte cartellonare se la fanno coi politici seduti in parlamento e al campidoglio. Li hanno appoggiati, pubblicizzati sui loro cartelloni e ora incassano la ricompensa mangiandosi la città e i cittadini sbattono la testa contro i cartelli scendendo dai bus e dalle auto.

    RispondiElimina
  5. Fix invia la foto con i numeri dei cartelloni (il famigerato codice a 10 cifre)a Rodolfo Bosi.
    Intanto parte una bella diffida a rimuoverli...
    Preparati anche tu per il No-cartellone day...

    RispondiElimina
  6. Lettera o) del 3° comma dell'art. 8 della legge regionale n. 29/1997: all'interno delle aree naturali protette (e quindi anche del Parco dell'Appia Antica) é vietata "l'apposizione di cartelli e manufatti pubblicitari di qualunque natura e per qualsiasi scopo".
    Ai sensi del combinato disposto del 1° e dell'8° comma dell'art. 30 della legge quadro sulle aree protete n. 394/1991 chi viola la suddetta misura di salvaguardia é punito anche con l'arresto fino a 12 mesi.
    Aspetto che Fix mi invii tutti gli estremi di ognuno dei 7 cartelloni che figurano nella foto pubblicata per mettermi in condizione di denunciare a nome di VAS sia le imprese titolari che i loro impianti, chiedendo l'immediata rimozione ed oscuramento di questi ultimi non solo al Comune, ma anche all'Ente Parco ed al neo Assessore all'ambiente della Regione Lazio.

    RispondiElimina
  7. Ma come mai i campi di calcio ne hanno a dozzine e nessuno gli dice niente? Su via cristoforo colombo (area urbana) ci saranno 4-5 campi di calcio. Sono tutti riempiti di cartelloni.

    Io non lo so mica se è legale una cosa del genere...

    RispondiElimina
  8. ma è normale stare su quello scalone senza le protezioni di sicurezza ? e il camion in mezzo alla strada ?

    bisogna denunciare anche queste cose

    inviamo la foto se c'è un poco a sinistra così si vede la targa al ispettorato del lavoro


    evviva la legalità

    RispondiElimina
  9. ma la deroga del comune è superiore alla legge regionale del 1997 ?

    RispondiElimina
  10. http://www.romatoday.it/politica/cartellopoli-com-gioco-prima-dopo-invasione-cartelloni-roma.html

    RispondiElimina
  11. BORDONI DIMETTITI ...ORA!!!

    RispondiElimina
  12. La soluzione è semplice.... basta rimuovere il CARTELLO COL VINCOLO DEL PARCO!!!!!
    Evviva, evviva, mangiare tutti in compagnia...

    RispondiElimina
  13. Da notare il cartellone a destra... è un amabile 6x3 con l'ordinanza di abbattimento... sta sempre lì, tranquilli, non lo butta giù nessuno...

    RispondiElimina
  14. Dal momento che fitzcarraldo aveva promesso di inviarmi le foto con i numeri dei cartelloni (il famigerato codice a 10 cifre), che a tutt'oggi non ho invece ricevuto, gli faccio sapere di avere spedito oggi pomeriggio la richiesta di VAS all'Ente Parco dell'Appia Antica di ordinare l'immediata rimozione degli impianti installati dentro l'area naturale protetta, fra i quali ho espressamente citato anche i 7 che figurano nella foto pubblicata su Cartellopoli.
    Se é interessato ad avere la lettera, deve scrivermi all'indirizzo vas.roma@alice.it

    RispondiElimina
  15. Ecco i famosi codici:

    0084/AR466/P
    0084/AR467/P
    0084/AR471/P
    0084/AR470/P
    0084/AR469/P
    0084/AR468/P
    0056/BH234/P
    0008/AA358/P
    0056/BH229/P
    0056/BH231/P

    Un saluto a tutti
    Fix

    RispondiElimina
  16. Come si organizza una cosa del genere? Semplice: si chiede un condono per dieci cartelloni in cui si scrive che stanno (tutti e 10!!!) a Via del quadraro 37, APPENA FUORI DEL VINCOLO DELL'APPIA ANTICA. Poi si mettono gli adesivi dove davvero si trovano DAVVERO. Ovviamente nessuno NON SOLO NON VA A VERIFICARE, ma fa anche finta di non vedere quello che è scritto, nè il cartello del PARCO... che è proprio lì sotto.

    RispondiElimina
  17. Corrzione al post precedente: il calcolo del civico lo avevo fatto tramite google maps. La situazione è ben peggiore: il civico 37 - a cui si fa riferimento nelle "targhette" è DENTRO il parco (visto di persona). Come fa l'ufficio "condoni" (perchè questo è ormai il settore cartellonaro del comune) a condonare qualcosa col vincolo del parco? Meditate, gente, meditate...

    RispondiElimina