giovedì 6 maggio 2010

I primi lanci di agenzia sulla conferenza stampa

Iniziano ad uscire i lanci stampa sulla conferenza stampa di presentazione della Delibera di Iniziativa Popolare contro i cartelloni selvaggi che hanno completamente recintato la dignità della nostra città.
Adnkronos dà notizia dell'adesione in forze di Legambiente proprio nella persona di Lorenzo Parlati che è intervenuto alla conferenza stampa. Il giornale online L'Urlo, invece, ci aggiorna sulla replica dell'assessore Bordoni, a parole (A PAROLE!!!) sempre disponibile e ragionevole. Addirittura felice del varo della nostra Delibera... mha! C'è poi Repubblica, che ci mette come prima notizia nella sua versione online.
L'ottimo Alfredo Bucciante, infine, sul Post (il neoquotidiano online di Luca Sofri), ha pubblicato oggi un ampio compendio sulla Cartellopoli romana citando anche il nostro blog. Non male la raccolta di giornata suvvia. Speriamo nella rassegna stampa di domani.
Intanto già in serata, in un apposito specchietto qui sulla destra nel nostro blog, verranno pubblicate tutte le indicazioni e le istruzioni per firmare (e far firmare!) la Delibera d'iniziativa popolare. Diamoci da fare.

17 commenti:

  1. "...Bordoni, a parole (A PAROLE!!!) sempre disponibile e ragionevole. Addirittura felice del varo della nostra Delibera... "

    Collaudata tecnica mediasetticemica dei fascio-bananas, ma poi di fatto continuano a spolparsi la città.
    Falsi e ORIDI come quel primo devastatore cartellonaro de Torvajanica, poi trombato a causa del paninaro...

    RispondiElimina
  2. per una pubblicità di qualità, contro i cartelloni deturpanti, firmate la delibera!

    RispondiElimina
  3. BORDONI SEI RIDICOLOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!
    E' TROPPO TARDIIIII.....SVEJATE!!!!!!!!!!!!!!!
    Mc Daemon

    RispondiElimina
  4. Avete notato che sul portale del comune di Roma-VIII Dipartimento è scomparsa la web-page dell'Ufficiio Affissionin e Pubblicità...? cosa sta succedendo ?

    RispondiElimina
  5. E' scomparsa da quando è iniziato lo scandalo. Ormai sono settimane.

    RispondiElimina
  6. @ sessorium
    se non mi sbaglio settimane fa erano scomparsi i link alla delibera 37 ed all'elenco delle "ditte" di pubblicità-selvaggia.
    Solo oggi invece ho notato che è proprio spoarita la web-page dell'Ufficio Affissioni e Pubblicità.
    Mc Daemon

    RispondiElimina
  7. settimane fa spari' tutto, lasciarono soltanto una pagina-vetrina con i recapiti. e poi più niente. cancellato tutto. magistratura pensaci tu.

    RispondiElimina
  8. Forse temono di essere sommersi di proteste ed improperi...ehm, intendo, ancora di più-cioè oltre ogni limite

    RispondiElimina
  9. Scusate l'OT. Ho notato che molti terreni privati stanno ospitando cartelloni di questo tipo. In via di centocelle, per esempio. Secondo voi quanto è legale una cosa del genere?

    RispondiElimina
  10. siete solo vecchi comunisti!!!!!!

    RispondiElimina
  11. ma' lavorate !!!!!!!
    il mondo crolla é voi state' ha vede' ste' cazzate!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Sono cazzate per te che con i cartellonari ci fai a mezzo! per noi cittadini e LAVORATORI ONESTI queste non sono affatto cazzate!

    RispondiElimina
  13. anonimo 00:02, vai a scuola! correggi questi orrori di ortografia o astieniti dal commentare! a giudicare da come scrivi si direbbe che non sei affatto italiano! direi che appartieni alla frangia assassina di LIUDMILLA CARTELLONOVA!

    RispondiElimina
  14. Ma brutto testa di cazzo di un Bordoni, mentre tu parli le affissioni di nuovi paletti per megacartelloni continuano. Questo scandalo di proporzioni gigantesche dev'essere la pietra tombale di questa amministrazione di merda.

    RispondiElimina
  15. I veri capitalisti siamo noi, che difendiamo Roma e vogliamo una pubblicità rispettosa del paesaggio!

    RispondiElimina
  16. Noi lo sappiamo, ma BORDONI è il peggio del peggio che potesse esserci come interlocutore per la questione dei cartelloni. Noi lo sappiamo che è uno che gioca con le parole, prendendoci per il culo, pensando che siamo tutti dei lobotomizzati. Io propongo una delibera di iniziativa popolare per sfiduciare questo mafiosetto, che pensa solo alle sue tasche e non gliene può fregare di meno del decoro, non sa neanche che cos'è.

    RispondiElimina
  17. www.bordonivattene.it

    RispondiElimina