lunedì 24 maggio 2010

Il gioco (al massacro) delle coppie







L'avrete sicuramente notato: l'ultimo grido sono i cartelloni "a coppia". Due impianti identici a pochissima distanza, se non proprio in una installazione unica, che di fatto creano un mega cartellone 8x3. (giusto perché hanno vietato i 6x3 e bisogna pur trovare il modo per aggirare la legge e fare fessi amministratori e cittadini, no???).
In alcuni si cominciano anche a vedere pubblicità fatte appositamente per sfruttarli, divise in due. Cosa che ci conferma ancor più quando indichiamo gli inserzionisti come complici del sacco della città che si sta perpetrando da un anno a Roma.
Claudio C.

4 commenti:

  1. All'inaugurazione del MAXXI ne vedremo delle belle! Viene pure il Sindaco? Gli riserveremo una calorosa accoglienza!

    RispondiElimina
  2. Ma la 4a foto è uno scandalo! Cartelloni illuminati anche di notte, e mi chiedo quanto c'hanno messo a montare quelle torrette...MALEDETTI!!!

    RispondiElimina
  3. quelle torri sono sulla via salaria o almeno anche su quella via nel tratto tra il GRA e la via olimpica. Bene il mostro cartelloni ha l'illuminazione e invece su quel tratto di strada ci sono centinaia di metri che da due anni sono al buio, con le prostitute che ringraziano!!! La luce per i cartelloni si per i cittadini no!!!!! Ma dove sta il Codacons e le altre associazioni dei consumatori e cittadini????????
    carlo

    RispondiElimina
  4. Confermo, il mostro della quarta foto l'ho ritratto sulla Salaria.

    E subito prima e dopo ce ne sono altri niente male.

    E' veramente una roba immonda.

    RispondiElimina