venerdì 28 maggio 2010

Il sindaco, il museo e la mafia


C'erano le tv di tutto il mondo, al Maxxi. E 400 giornalisti accreditati. C'era anche il famoso cartellone. E c'eravamo anche noi! Alemanno, lui, mentre inaugurava nella sua città uno dei più importanti musei del mondo, lui, non c'era...
Si è contentato di inviare in sua vece i simboli del suo governo: gli impianti della mafia cartellonara.

21 commenti:

  1. Magari aveva cose più importanti a cui pensare, non dimentichiamo che c'è la crisi e problemi di bilancio di cui discutere.

    RispondiElimina
  2. Grazie ancora a tutti coloro che hanno realizzato e partecipato a questa nobile iniziativa!
    Concentriamo le energie sulla raccolta firme..il tempo passa velocemente!

    RispondiElimina
  3. Meno male un Sindaco che lavora anzichè limitarsi a tagliare nastrini come faceva Walter.

    RispondiElimina
  4. Alemanno stava a piantà qualche cartellone.

    RispondiElimina
  5. uno è de luca, ma l'alttro chi è?

    RispondiElimina
  6. lavora Alemanno?

    Sì per affossare la città. Il nastrino del MAXXI porterà un bel po' di turisti, il "lavoro" di Alemanno farà scappare un bel po' di romani.

    RiccardoMA

    RispondiElimina
  7. Da fastidio quella foto di De Luca... possibile che non c'era niente di neutro ?
    COmplimenti ai politici sono riusciti a fermare la voce pungente dei blog.... inglobandoli ! Spero non ci riescano anche con Grillo !

    RispondiElimina
  8. Dove erano negli ultimi quindici anni?
    Mah...

    RispondiElimina
  9. Io dico GRAZIE a De Luca, GRAZIE a tutti quelli che c'erano, GRAZIE a chi collabora attivamente con questo blog (e non si limita a stracciarsi le vesti nei comodi commenti fatti dal divano di casa) e ovviamente anticipo un GRAZIE a qualunque politico vorrà appoggiare seriamente in futuro questa campagna, di destra, di sinistra o di centro che sia.


    E per quanto riguarda Alemanno, visti i mirabolanti risultati dei suoi due anni di governo, lo preferirei di gran lunga in giro a tagliar nastri piuttoasto che saperlo in ufficio a "lavorare per noi".

    RispondiElimina
  10. Grazie ad Athos De Luca per l'impegno.
    Il sindaco Alemanno dovrebbe fare molto di più contro i cartelloni illegali.
    A noi romani risulta incomprensibile come possano comparire ogni giorno nuovi cartelloni senza che vengano rimossi entro pochi giorni.
    Perché avviene questo?

    RispondiElimina
  11. Davanti a casa mia ci hanno provato per tre volte a mettere dei cartelli abusivi. Il primo addirittura base due metri alle cinque del mattino il giorno di Natale del 1995.

    Non sono stato a fare foto inutili, a scrivere lettere alle autorita', o intervenire in blog logorroici (nel 1995 non c'erano).

    Sono sceso e li ho tolti. Come l'ultimo: solo un mese fa.

    Se uno ha la presenza di spirito di scuoterli un poco prima che il cemento si indurisca vengono via che e' una bellezza, si sollevano (meglio in due se no si rischia di farsi male) poi si possono buttare (l'AMA ha un servizio apposito economico e efficiente). Ma anche quando sono duri basta una scossa e si sfilano.

    Certo rimane il buco nel marciapiede. Io di solito per tapparlo cerco un cantiere nelle vicinanze, ce ne sono in tutta Roma, per ristrutturazioni di appartamenti o negozi e chiedo un poco di materiale per tappare un buco nel marciapiede. Faccio notare che ci potrebbe inciampare una vecchietta e sono sempre aiutato con generosita' e altruismo.

    Ho cominciato con il primo, un vero scempio, piazzato davanti a una edicola stradale del 1600, e dopo ho chiamato i vigili urbani per dire quello che avevo fatto e cosa potessi fare perche' i cartelli non venissero rimessi.

    Mi hanno fatto i complimenti per il mio senso civico: "ce ne fossero di cittadini come lei" sono state le parole testuali.

    La persona al telefono {una agente donna davvero gentile e intelligente) mi ha detto che purtroppo l'azione delle forze dell'ordine puo' essere solo preventiva (e le norme ci sono) oppure repressiva. Ma allora bisogna dimostrare che il cartello e' abusivo e si finisce in un dedalo senza uscita: bisogna verificare tutte le licenze concesse (ovviamente non catalogate in modo informatico) e definire (con quale attendibilita'?) che quella in particolare e' abusiva...

    Ma se io so che ieri non c'era e mi da fastidio e' come se togliessi dalla strada o dal marciapiede un oggetto che mi intralcia.

    Per questo mi domando se voi non vi rendiate conto che chiedere alle autorita' pubbliche quello che semplicemente non sono in grado di fare e' perdere tempo.

    Questo atteggiamento finisce per favorire indirettamente il pianta pali abusivo.

    Se i signori che hanno meritoriamente manifestato contro il cartellone abusivo del Maxxi si fossero rimboccati le maniche e lo avessero sfilato dalla base e buttato, il cartellone non ci sarebbe piu'.
    E gli illegittimi collocatori del manufatto sarebbero rimasti con un palmo di naso.
    Infatti non ne sono piu' legittimi proprietari in quanto lo hanno abbandonato illegittimamente per la strada.

    RispondiElimina
  12. De Luca

    estrema serietà, impegno, rigore, coraggio, coerenza, fermezza....

    GRAZIE, flebile ma sincero e commosso dal sudario di Roma ormai agonizzante, devastata dalle BARBARE ORDE CARTELLONARE dell'AleDanno

    RispondiElimina
  13. Sulla prima pagina di Cronaca di Repubblica di oggi c'è adeguato spazio e visibilità della protesta per l'osceno cartellone davanti all'appena inaugurato MAXXI.

    Anche il Corriere non molla 'sti orridi, ma NULLA SI MUOVE perchè CARTELLONARI E CONNIVENTI sapevano bene cosa andavano a rimestare nel torbido e penso prevedessero anche queste SCHIFATE PROTESTE: ma hanno calcolato che, passato il venticello tutto sommato lieve della protesta, il culmo si rialzerà di nuovo, come prima regola mafiosa insegna.

    l'IGNAVIA di un popolo ormai assuefatto allo schifo e alla corruzione giocherà a favore dei loro squallidi intrallazzi contro i beni pubblici RAPINATI.

    RispondiElimina
  14. Il blog RIPRENDIAMOCI ROMA cancella e censura i commenti che non gli vanno a genio, publicando solo quei commenti dove gli si fanno i complimenti e gli si da man forte. Non sono in grado di instaurare nessun tipo di discussione critica, temono il confronto e censurano. Vi ricorda l’atteggiamento di qualcuno...?
    RIPRENDIAMOCI ROMA é ciarlatano e falso

    RispondiElimina
  15. Via l'orrore dei CARTELLONI da ogni angolo di Roma. (punto)

    Scrotì, rassegnate.

    RispondiElimina
  16. Anonimo delle 13.50
    Le discussioni critiche si fanno con chi è animato da un reale intento di confronto e non con chi , da mesi, viene sistematicamente a provocare insultandoci, sfottendoci e tentando di ridicolizzare il nostro lavoro.
    Te l'ho già detto: se veramente hai qualcosa di costruttivo da dire fatti vedere di persona e ne parliamo tranquillamente,ma tu hai risposto dicendo che ti minacciamo..
    Io e tante altre persone strappiamo faticosamente il tempo alle nostre vite quotidiane per condurre queste battaglie di civiltà contro i prepotenti e gli incivili che stanno massacrando Roma e se permetti non ci interessa cadere nel gioco demente delle solite provocazioni da cerebroleso che alcuni anonimi conducono in modo ripetitivo e stantio da troppo tempo.
    Siamo persone oneste e animate da passione civile, perchè vi fa tanto rosicare?

    RispondiElimina
  17. http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/cultura/2010/05/27/visualizza_new.html_1816173063.html

    RispondiElimina
  18. no anche a me da fastidio l'atteggiamento di riprendiamoci roma, credo non mi abbia censurato nulla...ma pubblica solo dopo che ha vagliato il tutto : cioè mando un messaggio alle 12:00 e magari lo pubblica il giorno dopo (a meno che non mi ha censurato, ma non credo visto che parlavo di sosta selvaggia).
    Fitz io credo che qui qualcuno sta rosicando di brutto... ho una mezza idea di chi sia ! Impari da Tonelli, bestemmia, minaccia, attacca i gay ma non censura mai nessuno !
    Fitz sono io quello che dice che mi minacciate ! Anonimo non è una persona !
    Voglio essere chiaro, tempo fa hai dato del testa di cazzo ad uno e lui te l'ha ridetto ! Non ero io, non mi abbasserei mai a parlare in quella maniera...anche quando mi offendete !

    RispondiElimina
  19. Senti Anonimo delle 18.28
    facciamo così: prometto di non insultare più nessuno dopodichè ascoltami bene:
    io non sono Tonelli, di cui non sempre condivido le posizioni ma a cui riconosco il GRANDE merito di aver aperto e curato questo blog,e mi prendo tutta la responsabilità di ciò che scrivo e faccio nella mia vita pubblica e privata.
    Io non minaccio nessuno, ma quando mai..ma conoscendo la mia totale onestà d'intenti non permetto a nessuno di insultarmi chiamandomi, come è stato fatto più volte, "zecca".."evasore fiscale".."pensionato annoiato" e altre amenità del genere.
    Se vuoi è possibile parlarne a quattr'occhi e chiarirsi. Ma in realtà sono convinto che qui vengono a postare vari provocatori o direttamente qualche amico dei cartellonari.
    Io amo la mia città, amo la sua bellezza, la sua storia, l'incommensurabile patrimonio perloppiù sconosciuto alla maggioranza dei romani che preferiscono continuare a scannarsi sul calcio piuttosto che aprire gli occhi sul massacro del paesaggio urbano in corso.
    Combatto contro gli speculatori e a favore di una città a misura d'uomo da 40 anni.
    E' una lunga storia, come vedi. Vi da fastidio? Fatevene una ragione, non smetterò e non smetteremo.
    E' grazie a gente come me che puoi goderti il Parco del Pineto e della Caffarella, tanto per dirne due..è grazie a gente generosa come me che esistono le piste ciclabili e proposte di un modello diverso di sviluppo e di mobilità urbana.
    Invece di venire qui a spargere veleno provate a fare delle proposte, se il discorso vi interessa.
    Altrimenti che senso ha perdere il tuo/vostro tempo a scrivere post molto spesso diffamatori, sfottenti e insultanti?
    Sono stato chiaro?

    RispondiElimina
  20. No va bene, lasciamo stare. Mai insultato nessuno ...mentre sono stato insultato e anche minacciato .

    Comunque ti dico che non parteciperò più alle vostre discussioni, sono ben felice nel sapere che sei un' ottima persona ! Spero che non ti limiti a guardare i cartelloni . Chissà dall'oggi al domani ti potrebbe spuntare una sopraelevata sotto casa, poi magari vai a protestare con i tuoi politici per poi scoprire da internet che sono stati proprio loro a proporla...
    Ti saluto !

    RispondiElimina
  21. APPLAUSO A FITZCARRALDO !
    Mi riconosco pienamente nelle parole del suo commento del 28 maggio ore 19:20.

    Caro Fitz, anch'io combatto per questa città da 30 anni...e capisco pienamente il senso di frustrazione che si ha a constatare la pochezza degli amministratori c.d. "pubblici" e la sciatteria della maggioranza delle persone che fanno una ragione di vita di una squadra di calcio ma che non si accorgono di stare con la merda alla gola...

    QUESTA E' UNA BATTAGLIA DI RESISTENZA CIVILE ...NON CI SONO CAZZI !
    Mc Daemon

    RispondiElimina