giovedì 20 maggio 2010

Requiescat in pacem. Ennesima vergogna nazionale


Inutile negarlo, ai protagonisti della Cartellopoli romana (siano essi ditte e siano essi amministratori che hanno generato questa porcheria mai vista al mondo), tutti i cittadini onesti di questa città augurano di finire al camposanto. Ma qui, tuttavia, ci hanno presi davvero troppo in parola.
Guardate infatti come sono ridotti gli intorni del Cimitero al Campo Verano, storica sepoltura della nostra città.
E la cosa non è scandalosa soltanto perché, come tutti sanno, il Verano è un importantissimo cimitero monumentale, ma perché lo stesso regolamento comunale vieta espressamente la presenza di impianti a meno di 50 metri dalle mura cimiteriali. Passate su questo pezzo di Via Tiburtina la sera dopo il tramonto, avrete il privilegio di osservare dei cartelloni e sul loro sfondo ammirare i moccoletti accesi delle bare. Chissà cosa ne pensano i parenti dei cari estinti dal vederli in compagnia dello Show di Fiorello del mostriciattolo dei Sofficini...
Pigliamola a ridere, vah...

11 commenti:

  1. No, pigliamola a piangere. MA dovranno piangere questi responsabili, di un tale "VILIPENDIO". E al Comune cosa dicono? I viglili? Ma sì, saranno occupati nel "c'è posto per tutti". Che tristezza.

    M'auguro che la Magistratura faccia chiarezza.

    RispondiElimina
  2. Ci sarà una deroga, minimo 50 metri di distanza dal secondo cimitero più vicino...
    Ale

    RispondiElimina
  3. ma uno per camminare sul marcipiede può passare sotto un cartellone ?!?!?!

    terrificante

    RispondiElimina
  4. ed i marciapiedi sono pure nuovi!!!! ma vi pare normale una cosa simile? ma è assurdo! per camminare sul marciapiede cosa bisogna fare? il limbo? INCREDIBILE E TRISTISSIMO!

    RispondiElimina
  5. Anche ai morti je dovete rompe er cazzo? Cartellonari di merda, magari finite tutti in gabbia!

    RispondiElimina
  6. Sì, i marciapiedi sono stati rifatti da pochissimo. E' un doppio schifo.

    RispondiElimina
  7. invito tutti ad organizzare danneggiamenti e abbattimenti di tali insultanti catafalchi.
    Questi luridi camorristi devono essere colpiti nell'unica cosa in cui credono: fare soldi a palate sulle spalle della città,con la complicità e chissà cos'altro dei loro amichetti in Campidoglio. Raccolta di firme, delibere popolari, denunce, lettere ai giornali..stiamogli con il fiato sul collo!
    Ma sento un gran bisogno di danneggiare irreparabilmente i loro cartelloni di merda!

    RispondiElimina
  8. Anch'io a volte sogno di possedere un lanciafiamme!

    Ma alle regole di Alemanno chi c... ci crede???? MANCO I MORTI LASCIANO IN PACE, fanno schifo.

    Luis

    RispondiElimina
  9. foto simili vanno mandate in giro per il mondo, manco i morti lasciano in pace è un vero oltraggio ai defunti e ai loro cari. Certe foto vanno mandate ai giornali sono molto interessanti per scrivere una notizia.
    Carlo

    RispondiElimina
  10. Anonimo delle 18.42
    in commercio esistono efficientissimi frullini a batteria, un piccolo sacrificio e sarai dotato di una vera...arma letale per i cartellonari!
    CARTELLONIA DELENDA EST!

    RispondiElimina
  11. Ma Fiorello, Findus, Coop (e meno male che si definisce un supermercato con valori etici) non si vergognano a fare pubblicità su questi "cosi"?

    RispondiElimina