sabato 29 maggio 2010

That's Rome

Bancarelle, graffiti, selva di antenne sui tetti, cartelloni assurdi con inserzionisti incredibili. O è Roma o è Scherzi a Parte. Purtroppo nella fattispecie è Roma. Ma osservate l'interazione che c'è tra i protagonisti della vergogna urbana che vive la capitale d'Italia: il bancarellaro che si serve del cartellone per avere un altro supporto di esposizione per le sue merci. Avete visto?
Ad ogni modo abbiate occhio per questa ditta di cartellonari, la MG, quella dei 6x3 sequestrati in tutta Roma. MG sta nelle ultime settimane letteralmente puntellando la città dei suoi impianti, non solo i classici 4x3, ma anche molti, moltissimi impianti 1x1 che stanno spuntando dappertutto, anche in municipi pregiati come il primo e il diciassettesimo...

7 commenti:

  1. meno male che hanno una bella base di impianto... COSI' LA SCRITTA ABUSIVO SI POTRA' SCRIVERE MEGLIO
    F.F.

    RispondiElimina
  2. Concentriamo le energie e tutte le risorse disponibili sulla raccolta firme..il tempo fugge

    RispondiElimina
  3. Vi suggerisco di aprire un nuovo blog sull'inavsione delle bancarelle abusive e autorizzate (sempre da Bordoni) . Si tratta , anche questo, di uno schifo tutto romano, unico in Italia e nel mondo ( a Bangkok sono radunati in ordinati mercati) che rende la capitale d'Italia simile ad un enorme suk, impedisce la fruibilità di marciapiedi, fermate metro, strisce pedonali, percorsi per non vedenti. Come esempio vi porto il mercato di stracci ed altro che da anni invade viale America, all'eur, proprio sotto alle future residenze in vetro ed acciao di Renzo Piano, case da miloni di euro con vista-suk.
    Propongo raccolta firme.

    RispondiElimina
  4. Propongo : BANCARELLOPOLI.COM o SUKROMA

    RispondiElimina
  5. E l'indegna accozzaglia di bancarelle di mutande che invade il marciapiede davati all'JFAD, in via Baldovinetti, meta di delegazioni estere da tutto il mondo, e che impedisce i passaggio dei pedoni sul MARCIAPIEDE?

    RispondiElimina
  6. Le bancarelle sono diventate troppe e rendono inservibili molte strade, è vero.
    Bisognerebbe anche lì regolamentare il settore, fla.
    Adesso però l'emergenza sono i cartelloni illegali che spuntano a decine sul suolo romano!

    RispondiElimina
  7. Segnalo nuovi cartelloni in zona ludovisi via Sicilia e via Piemonte. Uno schifo

    RispondiElimina