sabato 12 giugno 2010

Abbiamo... Trovato un cittadino arrabbiato



Desideravo testimoniare la situazione a dir poco vergognosa, che si è venuta a creare nelle vicinanze della sede del XIX Municipio, via Trionfale angolo via della Stazione di Montemario, dove è in vigore da un po di tempo una cartellonistica selvaggia, senza che le direzioni competenti facciano qualcosa per evitare tale sfacelo.
Una volta Montemario era un quartiere verde con tanti alberi sui marciapiedi che facevano ombra e davano riparo ai pedoni e a tutti quegli animali che nidificavano, ora dall'uscita della Galleria Giovanni XXIII a Santa Maria della Pietà, la Trionfale è una distesa desertica dove le auto la fanno da padrone. Dove una volta avevamo degli alberi con le loro verdi chiome, oggi abbiamo una distesa di cartelloni pubblicitari uno diverso dall'altro nelle dimensioni e nelle forme con le loro belle pubblicità che nessuno riesce neppure a leggere per il modo disordinato in cui vengono impiantati. Ah una domanda: come mai se sono cartelloni regolari vengono sempre posti la notte?.
A chi dobbiamo dire grazie di tale situazione? Chi deve tutelare l'ambiente e il decoro urbano? E la tutela del verde di chi è competenza, se ogni giorno vengono sacrificati alberi decennali in buone condizione, senza piantarne dei nuovi al loro posto in tutto il circondario?

Un cittadino arrabbiato.
Antonino Trovato (mail e foto inviate anche al XIX Municipio)

2 commenti:

  1. Caro Sig. Antonio Trovato, lei non sa cosa siano diventati Monteverde, l'Aurelio, la zona di Gregorio VII: una selva inestricabile di cartelloni pubblicitari di ogni risma e specie. Non è questo un "mal comune, mezzo gaudio": qui c'è poco da rallegrarsi, stiamo precipitando in un baratro senza fine (continuano senza ritegno alcuno a installarli nottetempo anche in questi giorni).

    Quando la maggioranza della gente romana si sveglierà da questo INCUBO, sarà oramai troppo tardi.

    Roma è diventata irriconoscibile.

    M'auguro che la Magistratura faccia chiarezza.

    RispondiElimina
  2. Intanto tutti quell che postano qui DOVREBBERO trovare il tempo per aiutare chi sta raccogliendo le firme.
    Tutta Roma è invasa ormai..
    E' il tempo dell'AZIONE, la denuncia, per quanto meritoria e documentata NON E' PIU' SUFFICIENTE!

    RispondiElimina