venerdì 25 giugno 2010

Cosa direbbero i Re di Roma?




Guardate che scempio sta avvenendo in prossimità della zona Re di Roma.
Nel dettaglio: Largo Frassinetti, un bellissimo esempio di Trittico... davanti all'Istituto delle suore, suore che sono state colpite anch'esse da un bel cartellone proprio adiacente al muro del loro istituto.
Via Appia Nuova... c'era uno spartitraffico libero fino all'altro ieri, perchè non utilizzarlo con un mezzo di comunicazione anteguerra come l'affissione?
E per ultimo un bellissimo villino in Via Pinerolo, sfregiato da un orribile trittico... Ciao e grazie per il lavoro che fate.
Federico

9 commenti:

  1. E poi, i marciapiedi appena rifatti, DEVASTATI, in particolar modo da quel cartellone della "nuovi spazi": ma come caspita hanno ricoperto il buco? UN OBBROBRIO SENZA FINE.

    M'auguro che la Magistratura faccia chiarezza.

    RispondiElimina
  2. Che schifo! Che criminali!

    RispondiElimina
  3. Nell'intervista sull'Espresso Alemanno si lamenta che è difficile far pagare l'impresa che pianta i cartelloni...

    MA NON CI CREDO CHE NON PUÒ DENUNCIARLI PER DISTRUZIONE DEL MOBILIARIO URBANO, quando come in questo caso sfasciano un marciapiedi appena rifatto!

    Pittis

    RispondiElimina
  4. Ma non l'avete ancora capito? I cartellonari sono amici. Col sindachello si danno pacche sulle spalle mentre bevono un cicchetto al circolo bocciofilo sulla Salaria.

    RispondiElimina
  5. FUORI I CAFONI DA ROMA

    RispondiElimina
  6. gli 1 x 1 possono essere sfondati con serci, stando attenti a non fare danni a cose o persone intorno

    RispondiElimina
  7. Scriviamoli tutti con la vernice come si sta facendo ora, ABUSIVI! ABUSIVI!

    RispondiElimina
  8. Arriveremo anche in Via Appia!
    Ma saremo ben felici se qualcuno ci precederà..

    RispondiElimina
  9. Oggi ho visto uno schifo di questi cartelloni vicino a Porta Maggiore. Naturalmente nel metterlo marciapiedi rovinato e cementaccio grigio in abbondanza.

    RispondiElimina