venerdì 25 giugno 2010

I cartelloni sono brutti? Questione di gusti...


La cosa incredibile è che questa vergognosa idiozia, questa linea di difesa che non sarebbe degna neppure di un lobotomizzato in coma etilico, non è la scempiaggine di qualche commentatore anonimo di Cartellopoli.com, è una risposta del Sindaco ad una precisa domanda che gli è stata posta da L'Espresso sul tema che ci sta tanto a cuore.
Ehggià, perché se non ve ne siete accorti, ce l'abbiamo fatta: la questione dei cartelloni (e tutte le altre questioni sulle quali i blog anti-degrado baccagliano da anni: dalla situazione del verde, alla sporcizia passando per il racket ignobile dei camion-bar) è assurta per la prima volta in queste proporzioni agli onori delle cronache nazionali sul più seguito news magazine d'opinione del paese. E' spaventoso come i blog (non solo Cartellopoli, naturalmente) siano riusciti a far cambiare percezione rispetto ai problemi veri di questa città. Alle cose che la rendono totalmente non-confrontabile con qualsiavoglia altra città europea, ma anche italiana. Un lavoro defatigante, che inizia a dare i suoi frutti in maniera massiccia. Ogni giorno.

Lo abbiamo detto è successo. Abbiamo implorato L'Espresso, ed è arrivato L'Espresso. Stiamo implorando qualche inchiesta televisiva (Report, dove sei?) e arriverà anche quella. Preghiamo in ginocchio la magistratura di arrestare tutti questi banditi, e -vedrete!- verranno arrestati tutti. Perché è nell'ordine delle cose, perché si sono resi responsabili di un sacco della città che non ha eguali al mondo.

Intanto leggetevi qui e ancora qui l'inchiesta dell'Espresso. Godendo perché siamo riusciti ad arrivare fino a li, e vomitando alla sola idea di avere un sindaco come questo qui. La nostra città è amministrata in un modo orripilante (ancor più orripilante di quello di Veltroni, e ce ne voleva!), tutti se ne stanno accorgendo: i cittadini hanno il preciso dovere di darsi da fare.

18 commenti:

  1. Certo che se Alemanno deve andare a difendersi sull'espresso è ridotto proprio male...

    Ridotto come uno che dice che i cartelloni non sono brutti.

    Belli o brutti SONO ABUSIVI. Ma forse questo concetto non è tanto chiaro nel partito di Brancher...

    RiccardoMA

    RispondiElimina
  2. L'articolo dell'Espresso del 24.6.2010 fa un interessante riferimento ad una chiamata di Altero Matteoli, il Ministro dei Trasporti a cui a nome di VAS lo scorso 10 giugno ho chiesto di intervenire sui numerosi cartelloni pubblicitari installati a Roma in violazione addirittura delle distanze minime del Codice della Strada concesse in deroga dal Comune: potrebbe essere
    la testimonianza di un interessamento diretto del Ministro alla richiesta fatta da VAS.
    Per quanto riguarda invece il protocollo che il Sindaco starebbe preparando con la Finanza "in modo da far pagare lo smantellamento non a chi ha messo il cartellone (difficile beccarli!), ma alle aziende che comprano lo spazio", faccio presente che il 1° comma dell'art. 31 del Regolamento approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 37/2009, relativo alle "sanzioni", stabilisce che "in caso di mezzi non autorizzati sono soggetti passivi" non solo "il proprietario del mezzo medesimo" (che secondo il Sindaco é difficile da beccare), ma anche "l'utilizzatore dello stesso, nonché il soggetto richiedente la puubblicità ed il soggetto che produce o vende il bene o servizio oggetto della pubblicità".
    Ne deriva che non c'é bisogno di nessun protocollo d'intesa con la Finanza per ricavare i fondi con cui provvedere alle rimozioni d'ufficio dei cartelloni pubblicitari abusivi.
    Con la Guardia di Finanza il Sindaco dovrebbe caso mai siglare un Protocolllo d'Intesa per denunciare, come ha fatto all'epoca il sottoscritto, l'enorme evasione fiscale legata ai guadagni non dichiarati che sono stati ricavati dagli impianti pubblicitari abusivi e che il Comune permette di fatto che continui fino alla materiale rimozione dell'impianto, perché non provvede mai al suo oscuramento: l'evasione é tale che ci si potrebbe sanare il deficit dello Stato.

    RispondiElimina
  3. Non posso credere che report si lasci infinocchiare da un razzista omofobico ! Le tue idee ti portano degli amici (ci mancherebbe) fortunatamente non tutti !

    RispondiElimina
  4. L'articolo sull'Espresso di oggi è il fallimento di un fallito. E della sua cricca.

    RispondiElimina
  5. Se venite a dire "razzista omofobico" su un blog che parla di cartelloni abusivi e di degrado...

    NON SAPETE PIÙ COME DIFENDERVI!

    E questo è un grande successo.

    Cartellonari: ore contate.

    RispondiElimina
  6. Caro anonimo, tonelli ha delle idee ben chiare da tempo su questi temi. ad es. pensa che i picchiatori siano mandati dalla stessa arcicgay. Oppure che gli ambulanti in molti sono extra comunitari quindi i bar non li fanno entrare e loro fanno i bisogni per terra. Possibile che non sai con chi hai a che fare ?

    RispondiElimina
  7. http://www.skyscrapercity.com/showthread.php?t=1107315&page=23

    Leggete pure.... il bello è quando dice che i gay non sono assolutamente discriminati e la sua incredulità quando gli altri utenti tentano di farlo ragionare !

    RispondiElimina
  8. anonimo, lassa perde...qui sprechi il tuo tempo...

    RispondiElimina
  9. Scrotino non demorde: depistando pensa di riconquistare l'affetto della Mater-IGNOTA Liudi che lo ha abbandonato ai piedi del cartellone giallo nel suo appiccicoso sacco peloso.

    RispondiElimina
  10. il Sindaco dice che i cartelloni non sono brutti? ma ha capito che non si tratta di estetica del singolo impianto ma di un vero racket che sta mangiando gli spazi della città creando barriere architettoniche e deturpando l'aspetto generale di Roma. Va bè che da uno che autorizza la trasformazione di villa borghese in uno stadio dove accogliere migliaia di tifosi e vandali annessi che ti puoi aspettare..Se in consiglio si tiene uno che fa parte della piu potente famiglia di venditori ambulanti di roma....
    carlo

    RispondiElimina
  11. Incredibile non c'è nessuno che condanna le parole di tonelli contro i gay ? Ma che razza di persone siete ? sottolineo poi che dovete condannare le parole di tonelli, non tonelli ! Nulla !
    Che vergonoso blog !
    Amico anonimo, certo che non demordo ! Mai !
    Rileggendo l'articolo dell'espresso ho notato , oltre l'assenza dei graffiti, anche l'assenza della cementificazione selvaggia, dei centri commerciali....insomma si appoggia la politica veltroniana ! Niente case popolari ! Con questa sinistra ultra-borghese ci sono ottime speranze per Alemanno !
    caro anonimo certo che non demordo ! Qualche persona con un pò di sale in zucca passerà in questo blog!

    RispondiElimina
  12. anonimo che parli dell'articolo dell'espresso...scusa ma se viene deciso di fare da un giornale un articolo sul settore delle affissioni in mano ad una cricca di pseudo ditte regolariEXabusive e a come questo settore venga malgoverato dall'Amministrazione comunale, che c'entrano di centri commerciali e cementificazione selvaggia? Si scrive l'articolo in base all'argomento mica facendo un minestrone!
    Per quanto riguarda poi la cementificazione dovresti sapere che la giunta Alemanno con la scusa del social housing etc.etc sta dando il via a programmi di cementificazione che vanno dalla casa popolare al grattacielo di 40 piani passando per nuovi ed inutili stadi di calcio e cosi via..Sai la sinistra in questo momento è certamente povera di idee ma questo centro destra che se la fa con furbetti, bancarellari, cartellonari, commercianti senza scrupoli, posteggiatori abusivi, giostrari che trasformano villa borghese nello STADIO VILLA BORGHESE, insomma fa proprio schifo.
    Carlo

    RispondiElimina
  13. ...Magari ad avere bei grattacieli - nelle zone appositamenete indivate in un PRG definitivo- di 40 e passa piani...a Roma non andremo mai oltre baracche e villettopoli, senza possibilità di programmare un trasporto pubblico eficiente, data l'enorme dispersione che questo kodo di urbanizzare comporta.
    Mc Daemon

    RispondiElimina
  14. Carlo hai ragione.....però quando si tratta di questi scempi ci sono silenzi assordanti ! Anche e soprattutto di tonelli ! Tu mi chiedi cosa c'entra ? più o meno quello che disse veltroni durante report, ma che c'entra ! pIù o meno quello che hanno detto tutti i giornali durante report, ma che c'entra. mentre il popolo (almeno quello per bene), ha detto "mortacci sua ".

    MC DAEMON, i grattacieli sono strutture superate da 30 anni, se vengono fatte il motivo è uno : i soldoni !
    ora pr un pò starò fuori, ma tranquilli tornerò !

    RispondiElimina
  15. Anonimo
    qui ci occupiamo di cartelloni abusivi ma questo non significa che non seguiamo altre vicende di Mafiopoli.
    Il degrado e la politica affarista sono intrecciati, lo sai bene, no?
    Secondo te in un blog si possono trattare 100 argomenti insieme?
    Chissà perchè c'è sempre qualcos'altro di cui parlare..qualcosa di più importante di cui occuparsi..in sostanza il problema di cui ci stiamo occupando non esiste o non conta niente..vero?
    Per noi conta. Fattene una ragione

    RispondiElimina
  16. Quinto Fabio Massimo27 giugno 2010 23:04

    Ti attendiamo in preda all'ansia..in qualche modo ce la faremo, stai tranquillo..sarà dura senza la tua impareggiabile intelligenza, ma ce la faremo..

    RispondiElimina
  17. Caro Anonimo delle 20:17 è il tuo modo di ragionare che è superato da almeno un secolo-ovviamente nei Paesi civilizzati. Prova a visitarne uno: ti allargherà la mente!
    Mc Daemon

    RispondiElimina
  18. I grattacieli sono superati? E come pensi di rispondere alla crescita demografica, cementificando le campagne? (Discorso che comunque non vale per Roma).

    RispondiElimina