venerdì 11 giugno 2010

Largo Ravizza, Gregorio VII, Villa Carpegna, Via della Pisana. Ancora cronache dalla mafia cartellonara che due anni fa non c'era













Ancora un reportage di Les

3 commenti:

  1. La foto del manifesto per il concerto celebrativo di michael jackson è emblematica: nonostante il bombardamento cartellonaro, solo 3500 biglietti venduti, concerto soppresso.
    Ecco, questa è l'efficacia della merda cartellonara.
    Con un cartellonari che Iddio vi strafulmini, che ci sta sempre bene.

    RispondiElimina
  2. Quando c'è molto denaro da riciclare anche il fallimento di un concerto gli fa un baffo..

    RispondiElimina
  3. Monteverde è diventato un monte cartellonaro. E' strapieno di questa immondizia pubblicitaria, devastato in ogni angolo da cartelloni di ogni forma e dimensione, alcuni anche in posizioni molto pericolose.

    Campagne mediatiche che non hanno alcun senso: nella moltitudine degli impianti il passante / automobilista nota solo il DEGRADO ASSOLUTO, non il confuso messaggio del prodotto pubblicizzato.

    Uno SCEMPIO inverecondo, che rimarrà per anni e anni, con questi OBBROBRI che, se dichiarati ufficialmente illegittimi da questa giunta priva di scrupoli, non verranno mai rimossi (sono MIGLIAIA solo a Monteverde) e invecchieranno come i deturpanti vetusti SPQR.

    Complimenti a chi consente tutto questo schifo.

    M'auguro che la Magistratura faccia chiarezza.

    RispondiElimina