domenica 6 giugno 2010

Ma perché non potate anche i cartelloni?


La strenua lotta (o la incoffesabile complicità) tra il Servizio Giardini e i Cartellonari. Qui siamo in Piazza Caduti della Montagnola.
Marco R.

2 commenti:

  1. Dai loro amici un pò più a destra alla fine si presero su migliaia di manifesti un esaustivo

    "E 'STI CAZZI"

    dopo che per mesi avevano sconquassato le gonadi alla città al grido insulso (su milioni di manifesti PUBBLICI !) di chissà quale vittoria:
    " ...potati 2 migliarditriglioni di baobab..."

    ADESSO SE NE CAPISCE L'ORRIDA MOTIVAZIONE.

    Che aeresol escrementizio emana la loro brutta faccia....

    RispondiElimina
  2. sulla vicenda alberi tagliati (migliaia) con la scusa che fossero pericolosi e spesso rimpiazzati dal altrettanto cartelli deve indagare la magistratura, prima hanno dato i soldi dei cittadini alle ditte che hanno tagliato e potato alberi e tolto ossigeno e verde alla città, poi hanno fatto fare affari d'oro ai cartellonari. E il comune spende pure i soldi per rasare l'erba su aiole, rotonde, spartitraffico dove al posto del verde ci sono i cartelloni!!!!!!!!!!!!!!!! Secondo loro i cartelli e cartelloni piantati in fretta e furia di notte sono meno pericolosi degli alberi??????? MAGISTRATO CALO' metti agli atti anche questa osservazione e procedi, la gente è stufa di essere presa per i fondelli. E l'ACEA data in buona parte ai privati che sbandiera bilanci in attivo perchè non riaccende le migliaia di lampade spente, intere strade e pezzi di quartieri al buio???? Si mettono in tasca i soldi..Ci sono migliaia di lampioni tolti e mai rimessi...Stavolta cari politicanti avete esagerato...Non basta spostare due zingari per avere l'appoggio del popolo.Il popolo non è fesso.

    RispondiElimina