domenica 13 giugno 2010

A macchia d'olio...

A macchia d'olio si cresce. Il brusio si fa rumore e poi si trasforma in frastuono. Lo sconforto muta in rabbia e poi in collera. I temi che, unici e primi, abbiamo cercato di far transitare verso l'opinione pubblica stanno decisamente 'passando'. Registriamo con immenso giubilo (sempre in attesa che si sveglino le grandi trasmissioni televisive e i due grandi newsmagazine nazionali) un ennesimo passaggio del tema cartellonaro in un organo di stampa nazionale come Il Fatto Quotidiano. Che nel demolire (come hanno fatto tutti i giornali, anche quelli di destra come Il Foglio) l'amministrazione Alemanno cita in questo articolo alcuni temi a noi assai cari. Non solo i graffiti, non solo la vergogna assoluta dei camion-bar. Ma anche, eccoli, i cartelloni abusivi. Della serie, tutto il mondo ne parla...

4 commenti:

  1. Tutto il mondo ne parla e Alecazzo tace. Sta a prende le sveglie e manco se lamenta!

    RispondiElimina
  2. non c'è bisogno d'insultare, anonimo, il sindaco sa benissimo che la storia dei cartelloni non passa inosservata..

    RispondiElimina
  3. Il sindaco è troppo occupato ad alzare per l'ennesima volta le tariffe dei tassinari.

    RispondiElimina
  4. Sindaco dimettiti, lo sanno tutti che non vedi l'ora di occuparti del partito e della successione al silvio...Lascia che ad amministrare la nostra città sia una persona che abbia la voglia ed il coraggio di farlo e che si circondi di collaboratori seri e preparati oltre che onesti...Stai facendo perdere una valanga di voti al centrodestra.
    Benito

    RispondiElimina