mercoledì 30 giugno 2010

Ministero della pubblica distruzione





Prima e dopo emblematico per documentare quello che succede in questa città. Pure di fronte a plazzi del potere, ai mitici Munisteri romani...
E fate caso -ad esempio sulla centralina dietro al cartello- come si siano moltiplicate le affissioni abusive. Perché è ovvio che dove c'è mafia e degrado il degrado aumenta.

16 commenti:

  1. ehm... è la stessa foto...

    RispondiElimina
  2. ehm... necessita bettesimo...

    RispondiElimina
  3. Bhe, a ognuno il suo compito: i cartellonari hanno provveduto a piantare una nuova creatura e gli attaccani a rivestire la cabina elettrica. "Roma cambia". E come cambia!

    RispondiElimina
  4. appena letto su Repubblica web della strage di alberi fatta dal Comune a via Flaminia scatenando la protesta dei residenti..Ho messo un commento nel quale invito i cittadini a contare i cartelli che ora spunteranno sui marciapiedi, ovviamente ho anche riportato il link a questo blog. Forza !!
    carlo

    RispondiElimina
  5. LEGAMBIENTE DORME?? SE LA FA COL COMUNE PER SALVAGUARDARE IL PROPRIO ORTICELLO??? CHE DICE SUI CARTELLI E CARTELLONI???

    RispondiElimina
  6. Legambiente convocata dal comune per discutere su "cartellone selvaggio". Ma quante firme hanno raccolto ? E se l'iniziativa non fosse partita da quì, quali altre associazioni di cittadini sarebbero intervenute ? Forse il comune dovrebbe sentire chi si è veramente mosso, invece di mandare pattuglie di vigili per controllare le autorizzazioni a raccogliere le firme...L'INIZIATIVA DEL COMUNE E' UNA FARSA, hanno fatto mangiare gli amici apportando un contributo determinante al degrado di Roma e ora organizzano le tavole rotonde per decidere cosa fare, è uno SCANDALO !

    RispondiElimina
  7. Nokia, ma secondo te Alemanno e Bordoni hanno voglia di ascoltare Cartellopoli?

    Hanno voglia di sentirsi dire quello che già sanno? Sono complici e consapevoli, per questo non ci vogliono guardare in faccia.

    RispondiElimina
  8. Il silenzio di Alemanno, Bordoni e di AN su questo fenomeno è scandaloso! Mi vergogno per loro !!
    Hanno distrutto la città, bell'esmpio di buongoverno!

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  9. "Pagare il pedaggio sul Grande Raccordo Anulare di Roma? Non se ne parla proprio. anzi, dice il sindaco Alemanno, «se qualcuno mette qualcosa io vado con la macchina e sfondo tutto». È la promessa del primo cittadino di Roma assolutamente contrario a far pagare il passaggio sul grande anello che gira intorno alla Capitale e che ogni giorno è frequentato (loro malgrado) da milioni di romani".
    E magari centra pure un cartellone.....
    L.

    RispondiElimina
  10. Mi viene da pensare: si crea il "danno", lo SCEMPIO. Si arricchiscono ditte di dubbia legalità in TOTALE SPREGIO DEL DECORO DI ROMA E DELLA cittadinanza tutta. Si alza il polverone. E si da il via al business del "restauro" e del "decoro di facciata" con rimozioni promesse e altri soldi da spendere e "amministrare". Quindi, altri "guadagni". Il tutto nell'estrema lentezza di chi deve PROVVEDERE d'ufficio. Connivenze?

    E intanto? E, intanto, i cittadini romani, tartassati due volte, VIVONO IN UNA INDECENZA SENZA FINE, in una città dove NON C'E' strada che non sia depauperata, deturpata, umiliata da cartelloni pubblicitari di ogni forma e dimensione, addirittura in luoghi storici noti in tutto il mondo, "addirittura" al centro di marciapiedi ad impedire il passaggio di diversamente abili, nel menefreghismo assoluto.

    M'auguro che la Magistratura faccia chiarezza.

    RispondiElimina
  11. asgard vieni a raccogliere firme con noi

    RispondiElimina
  12. Ma possiamo noi andare a sfondare i cartelloni come Alemanno vuole fare coi caselli?

    RispondiElimina
  13. Anonimo delle 15.41
    da mesi leggo proposte come la tua, dettate dalla rabbia, dallo sconforto, dal senso di impotenza che il cittadino onesto prova di fronte a tale dimostrazione di prepotenza criminale e soprattutto di fronte alla mancanza di energici interventi di contrasto da parte degli amministratori di Roma, che, anzi, sembrano a volte alzare le spalle (o forse le mani) di fronte al Grande Scempio Infinito.
    Qualcuno sta già facendo qualcosa..non hai visto le foto qui?..ma siamo sempre gli stessi..
    Scusami, non volermene, ma a questi "latrati estivi" ormai credo poco..
    Se vuoi fare davvero qualcosa, per esempio, vai dal ferramenta compra un pò di bombolette e da stanotte vai a scrivere sui cartelloni la tua sacrosanta protesta!

    RispondiElimina
  14. C'è chi lo ha già fatto... quella rossa per gli sfondi bianchi e gialli, quella gialla per gli sfondi neri e rossi, quella bianca per le basi grigie dei cartelloni. Ecco..ora avete le istruzioni... Se invece per indole siete più pazienti, pacifici e concilianti, andate a raccogliere le firme. Se invece siete solo lupi che abbaiano alla luna, cambiate forum per favore!

    RispondiElimina
  15. Perchè non organizzare una manifestazione di protesta, mentre si cammina centinaia di persone potrebbero imbrattare i catelli così al passagio della manifestazione seguirà una vendetta durissima contro questi mafiosi: UNITI, VITTORIOSI ED IMPUNITI...!!!

    RispondiElimina