mercoledì 9 giugno 2010

Numero verde anticartelloni. E Legambiente si sveglia sulla pista ciclabile cartellonata

Alcune buone nuove di rassegna stampa per una serata più serena. Intanto si è svegliata, a quanto pare Legambiente. Non propriamente attivissima nella raccolta firme contro il Grande Scempio (perché non vi muovete? Con la vostra struttura potreste raccogliere 5000firme in mezza giornata!), si è espressa contro la pista ciclabile cartellonata di Viale delle Milizie. Meglio di niente: leggete qui.
Poi una novità: il Comune, domani, inaugura un numero verde per i portatori di handicap. Si potrà chiamare per tutti quegli elementi (cartelloni compresi: chiamate, chiamate, chiamate a tutto spiano) che intralciano il deambulare di carrozzine e sedie a rotelle. Sorvolando sul fatto, davvero ridicolo, che uno dei promotori dell'iniziativa si Giordano Tredicine (se solo su zio, su cognato e su padre si togliessero quegli immondi camion-bar dalle strisce pedonali di Piazza Venezia, Fori Imperiali e Trinità de' Monti saremo già a metà dell'opera), invitiamo tutti ad informarsi leggendo qui e ad utilizzare il nuovo strumento.

12 commenti:

  1. Legambiente non ci ha fatto pervenire NEANCHE 1 (UNO!) FOGLIO FIRME

    RispondiElimina
  2. Ma con chi devi andà a discute? Ma chiamateli e mannateli affanculo, se meritano solo le pizze in faccia 'sti barboni! Bordoni torna a lavorà negli sfasciacarrozze e portate dietro Alefrociazzo

    RispondiElimina
  3. Legambiente ha una sua sede proprio dentro villa ada e proprio a due passi da piazza di priscilla piena di cartelloni e sulla stessa salaria è uno sfregio continuo, eppure stanno muti e non raccolgono firme...Guardano solo al loro orticello di potere??? fanno come i politici???
    non è una bella pubblicità per chi si chiama LEGA AMBIENTE !!!!!!!!!!!
    carlo

    RispondiElimina
  4. Per essere precisi voglio dire che due iscritti di Legambiente di M.Mario, che organizzano escursioni, hanno raccolto in poco tempo quasi 200 firme che poi ho portato ai promotori.
    Ma certo è pazzesco pensare che Legambiente figura tra i promotori della Delibera e non abbia fatto pervenire neanche una firma. Quanto a Italia Nostra neanche mi spreco a commentare..
    Anche questo è un segno dei tempi.
    Evidentemente l'ambiente non va più di moda..

    RispondiElimina
  5. hanno tagliato tutti i pini secolari su via salaria nel tratto tra via panama e viale liegi!!! Ne hanno lasciato solo 3 o 4 ma hanno lasciato decine di cartelli e cartelloni dentro lo spartitraffico ex alberato!!!! LEGAMBIENTE CHE DICE???????????????????????

    RispondiElimina
  6. Hanno distrutto Roma. Hanno sfregiato la qualità della nostra vita (eh si, proprio così...): devono pagare fino all'ultimo !!!!!

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  7. http://files.gazzaspace.gazzetta.it/a6298dd7d80972fe876c39182d037dd8_medium.jpg

    RispondiElimina
  8. No assolutamente , il numero verde non è anticartelloni ma è per tutelare i portatori di handicap ! c'è una dfferenza !
    Forse legambiente e italia nostra stanno ai margini dell'iniziativa proprio per il fenomeno di strumentalizzazione politica ! In questo caso hanno più che ragione ! Perchè dovrebbero appoggiare politici contro cui hanno diversi ricorsi in piedi (vedi il piano regolatore impugnato da italia nostra e criticato da sempre ......tra l'altro con l'appoggio di molti docenti universitari .

    RispondiElimina
  9. cosa c'entra la poitica con la lotta alla mafia?

    RispondiElimina
  10. Sessorium..e dai, non dare soddisfazione a Scrotino. Era parecchio tempo che stava nel sacco..Quando abbatteremo i prossimi cartelloni glieli portiamo a casa così può dormirci abbracciato

    RispondiElimina
  11. Cosa c'entra la politica con la lotta alla mafia.......????????? Mai sentito parlare del processo andreotti ?? chissà perchè tanto interessse a distinguere le cose....chissà !

    Fitz scrotino è il tuo amico immaginario!

    RispondiElimina
  12. Sapientone, ma con chi pensi di avere a che fare? Tu vieni qui da mesi a confondere le acque e BASTA. Tu non hai alcun interesse ad apportare contributi positivi a questa battaglia.
    La nostra è una battaglia contro la criminalità organizzata..o fai finta di non capirlo per continuare a sminuire, provocare, dileggiare..?
    Noi continuiamo, sta tranquillo.
    Parli di Andreotti ma ti dimentichi del presente..fino a quando non ci mettono il bavaglio noi continuiamo.
    Di questo dovresti preoccuparti..del regime che ormai è una realtà, anche a Roma, e non impegnare il tuo tempo così prezioso per venire qui a romperci i coglioni senza alcuna reale volontà di confronto

    RispondiElimina