sabato 19 giugno 2010

Perché i cartelloni sono anche una barriera architettonica

"Prenderà il via oggi lo sportello contro le barriere architettoniche in IV Municipio, il protocollo di'intesa, siglato dal presidente del Municipio Cristiano Bonelli con l'associazione di Volontariato Onlus Anagramma, prevederà la presenza di due operatrici dell'associazione presso lo sportello, che in maniera totalmente gratuita, ogni lunedì dalle ore 9 alle ore 12, raccoglieranno le segnalazioni dei cittadini". Lo comunica, in una nota, il Municipio IV. "Oltre alle precedenti attività già presenti negli uffici di via Fracchia - è quanto ha dichiarato Bonelli - come lo sportello del consumatore, consulenza di problematiche condominiali, la consulenza legale e lo sportello in favore degli animali gestito dalla LAV, servizi totalmente gratuiti".

Allora, ci attreziamo? Facciamo pervenire a questo sportello, lunedì prossimo, un bel papier di impianti nel IV Municipio? Chiediamo la mobilitazione dei nostri militanti in zona. Coraggio.

28 commenti:

  1. http://roma.repubblica.it/cronaca/2010/06/18/news/corte_dei_conti-4963208/

    Lo scempio veltroniano comincia ad uscire fuori........ tonè nel nuovo sito metti i danni strutturali di Veltroni !

    PS
    soldato carlo a rapporto come sempre. Questa struttura militare un pò mi spaventa ma si sapeva da tempo !

    RispondiElimina
  2. 3500 firme ampiamente superate, si viaggia ormai verso quota 4000. 3000 e passa firme già consegnate.

    Il rush finale sarà davvero imponente. Raccoglieremo firme 7 giorni su 7.

    DAI CAZZO!!

    RispondiElimina
  3. Se tutto va bene, domenica prossima raggiungeremo quota 5000. E poi avremo un mese pieno per raccogliere firme di sicurezza.

    RispondiElimina
  4. A rega su dai non esagerate, 5000 firme in una città come Roma sono uno sputo....la state facendo troppo grossa. solo Athos de Luca ha più elettori...se andate in una scuola elementare e considerate che ogni bambino ha 2 genitori ( a parte qualche triste eccezione) avete gia superato l'obiettivo. Mi meraviglierei se non supereste le 20 mila firme. Con tutto il clamore mediatico cosi poche firme è un insuccesso clamoroso (Alemanno farebbe bene a non seguirla perchè non la vuole nessuno.....neanche gli elettori dei consiglieri del pd che ci stanno lavorando da mesi ).

    Più o meno stiamo come l'ultima elezione al municipio e la sconfitta di tonelli, da un lato ci sono 100 voti ma dall'altro ne mancano 3-400. probabilmente non t'ha votato nessuno del palazzo e nessun ex compagno di scuola. Gli amici dei genitori ? sono anziani, avranno sbagliato ;-)

    RispondiElimina
  5. Io sono d'accordo con te: di firme ne occorrerebbero 20mila per dare un bel segnale. Tuttavia come sai il gioco dei nostri amministratori è stato quello di creare assuefazione al degrado, al brutto, all'illegalità, all'abusivismo. I cartelloni, come le affissioni abusive dei partiti, come le edicole che diventano favela, come i miliardi di auto in sosta vietata, come le antenne sui tetti, come le locandine su ogni palo pubblico, come i cassonetti per la monnezza. Son cose che ormai si vedono solo a Roma, ma allo stesso tempo son cose che la schiacciante maggioranza dei cittadini non vede più: non è che non sono d'accordo, quando glielo spieghi e riesci a fare aprire gli occhi a qualcuno è ovvio che lo porti dalla tua parte, ma prima di allora, bhe, quello i cartelloni proprio non li vedeva. Trasparenti.

    Detto questo, però, non capisco perché invece di blaterare non ci aiuti anche tu nella battaglia. O forse non la reputi una battaglia giusta e civile? Vuoi vivere ancora nell'unica città al mondo ridotta così? E se sì, perché? Hai il babbo cartellonaro 'ndranghetista? Solo in questo caso saresti giustificato...

    RispondiElimina
  6. Preciso che nel commento precente quando parlo di "amministratori" non parlo solo di quelli attuali, di destra, ma alla stessa maniera anche di quelli precedenti di sinistra, anche loro nemici giurati della bellezza, dell'armonia, della legalità e della pulizia (robe da fascisti secondo loro). E amici del degrado più assoluto e dell'abusivismo impunito.

    RispondiElimina
  7. Anonimo, 5000 firme sono uno sputo per un partito o una associazione come Legambiente. Qui a raccogliere le firme siamo noi di Cartellopoli e un paio di associazioni di quartiere, peraltro credo I Municipio, neanche tanto toccate dal problema... più qualche adesione di singole persone. Insomma, siamo pochi e raccogliamo le firme saltuariamente. Se segui il nostro blog saprai che facciamo anche altro (oltre a studiare e lavorare, facciamo pure la fantomatiche passeggiate antigraffiti). E poi è estate anche per noi, pure noi andiamo al mare.
    Comunque adesso siamo entrati a pieno oregime e ne raccoglieremo una valanga. Così vi zittiremo tutti, fancazzisti sempliciotti che non siete altro.

    RispondiElimina
  8. Chje poi pure io che me metto a perde tempo co 'sti coglionazzi mentre me vesto... vabbè...
    Vi saluto e vado a cena, buona serata!

    RispondiElimina
  9. No mio babbo non è camorrista e non è neanche "cartellonaro" (che sia chiaro quest'ultima non è assolutamente un'offesa...). Perchè non vi aiuto ? Perchè non mi piace la guerra, mi rendo conto che se oggi vincete passa il principio che qualcuno può fare come gli pare. Mi limito a poco per spiegare e senza fare esempi cruenti. E lascio perdere anche le minacce di morte che hai lanciato agli attacchini. Pretendere che intervenga qualche tuo soldatino è impensabile...forse l'architetto Bosi potrebbe fare qualcosa.
    Ma chissà forse è meglio che ci scappi veramente il morto...allora la magistratura interverrà.

    PS ma hai notato che quella che tu chiami la mafia al massimo ti ha mandato lettere dall'avvocato e tu li minacci di morte ? Ti do la prova che non sono un cartellonaro, t'avrei già denunciato!

    RispondiElimina
  10. Coglionazzo ? fancazzisti sempliciotti che non siete altro?
    Riprendiamoci in quel modo ci parli con tuo padre ! Cosa credi che perchè stai dietro una tastiera puoi offendere ?

    RispondiElimina
  11. Riprendiamoci in quel modo ci parli con tuo padre ! Cosa credi che perchè stai dietro una tastiera puoi offendere ?

    tu offendi te stesso ogni giorno con la tua esistenza :)

    RispondiElimina
  12. Aspetta fammi capire meglio la tua posizione. Innanzitutto eccepisci che "cartellonaro" non deve essere un'offesa. E' un po' come se avessi una sorta di rispetto verso le persone che stanno massacrando la città di Roma.

    In realtà le cose possono essere due: o non sei di Roma e allora non puoi capire cosa sta succedendo qui da noi, oppure hai un qualche interesse in gioco.

    Al di fuori di queste ipotesi tu non puoi che essere con noi in questa guerra. La guerra, peraltro, non piace neppure a noi, ma non siamo noi ad averla dichiarata credimi. E' stata dichiarata la guerra alla nostra città e noi stiamo cercando con pochi mezzi di difenderla contro un assalto da parte della criminalità organizzata. Dove sta il problema? Dove sbagliamo a tuo avviso?

    Minacce di morte da parte nostra? E dove, scusami?

    RispondiElimina
  13. Ancora perdete tempo con questo personaggio?
    Non potete convincere chi per partito preso viene qui a sminuire e provocare da mesi.
    Si godesse lo stato pietoso in cui è stata ridotta Roma, sguazzasse nel degrado che gli si confà, aprisse un blog per magnificare le gesta dei cartellonari, nuova forma di street art (ma come facciamo a non accorgercene!!!!)
    Pensiamo a raccogliere le firme necessarie e, in prospettiva, a far crescere la battaglia per la bellezza e la difesa del patrimonio artistico, paesaggistico, storico e archeologico di Roma dall'assalto vorace e banditesco di chi vuole trasformarlo in una fonte di business per pochi a danno della collettività.
    A questo personaggio darebbe fastidio anche se ci mobilitassimo contro gli abusi edilizi nel Parco dell'Appia Antica.
    Non dategli spago amici..e avanti con le nostre battaglie di civiltà (chissà se questa è una minaccia di morte??...hehehehehehee, porello!)

    RispondiElimina
  14. Guardate che l'anonimo scrive dalla segreteria di Bordoni :)

    RispondiElimina
  15. allora innanzitutto può sembrare incredibile ma l'unico con cui si può fare una minima discussione è sessorium, gli altri quando dici qualcosa che non capiscono offendono, parlano di troll o addirittura segreteria Bordoni.

    "Aspetta fammi capire meglio la tua posizione. Innanzitutto eccepisci che "cartellonaro" non deve essere un'offesa. E' un po' come se avessi una sorta di rispetto verso le persone che stanno massacrando la città di Roma"
    Dire che Roma viene massacrata dai cartellonari e come dire che il problema della giustizia sono gli immigrati clandestini o i venditori abusivi. Già mi dicessi perchè mai un politico deve rubare una pensione di migliaia di euro dopo 2 anni ti darei ragione. Già mi dicessi che è assurdo che i politici protestano per il taglio dello stipendio...la loro tesi è con 7-8 mila euro hanno difficoltà per via del mutuo.
    No no la guerra l'hai dichiarata tu (parlo espressamente di te, perchè dai gli altri non ci sono capaci....questo lo sai perfettamente !) e a quanto sembra è una guerra all'ultimo sangue.

    Un'ultima cosa, tu continui a dire che non c'entra nulla la politica io invece continuo a vedere esclusivamente riferimenti politici...non per niente mi dicono che sono un uomo di Bordoni.

    PS
    qualche giorno fa un eroe ha fatto una manifestazione solitaria, per i barboni (a via cavalleggeri, ha scelto il breve sottopassaggio spesso rifugio di disperazione) per gli invisibili ! Quello è un eroe ! voi siete solo una militia militare (lo si capisce dal linguaggio, e dopotutto neanche lo negate).

    RispondiElimina
  16. fitzcarraldo
    battaglia di civiltà non è una minaccia di morte.....quando dite (o sperate) che i civili impugnino il coltello ehm la situazione cambia un pò ... Spero che anche i cartellonari si rivolgano alla magistratura per questo motivo, vediamo cosa dice un giudice!

    PS francamente non mi va di parlare con te o con gli altri. Siete bravi ad ubbidire gli ordini ma nulla di più. prefersco parlare con il "coordinatore" !
    Non volevo rispondere in quella maniera a riprendiamoci ma francamente ha esagerato (e poi in realtà non ho detto nulla......gli ho detto di non parlare con me in quella maniera...un minimo di civiltà.

    RispondiElimina
  17. No, però io vorrei capire.
    Premesso che il tentativo di seminare zizzania tra il "gruppo di lavoro" che la sta piantando nel culo dei cartellonari è un tentativo patetico, alla Emilio Fede nella migliore delle ipotesi. Qui non c'è nessun coordinatore e nessune esecito, c'è solo un gruppo di cittadini che si impegnano per resistere ad una invasione. Roma è sempre stata invasa dagli stranieri e, ogni volta, il popolo si è rifiutato di resistere e di difendere la città come invece succedeva in ogni altra città d'Europa. Ecco, sta volta invece c'è qualcuno che resiste. E' un modello che si replica da circa mille anni -anzi di più- in ogni città d'occidente: se arrivano i barbari, si cerca di resistere. Come mai ti sembra così strano? Cosa ci vedi di male?

    Coltelli? Fai tanta fatica a capire cosa si scrive, ma se rileggi bene comprenderai che la nostra paura non è certo quella che un volontario anti-degrado vada in giro a pugnalare (nessuno di noi gira armato), bensì l'esatto contrario. Ovvero che durante le nostre azioni di sabotaggio civico, qualcuno dei nostri si pigli la classica puncicata che le persone che goffamente difendi utilizzano a piene mani. Dunque di che minaccia di morte parli? Un volontario anti-degrado, ti ricordo, la coltellata se l'è già presa mentre staccava le locandine dai pali pubblici. Per cui...

    Ma, ripeto, vorrei capire la tua posizione. Fai battute sui miei scarsi successi elettorali e così dimostri di seguirmi dal lontano 2008: ma se non condividi le cose che facciamo e se ti sembra che qui si parli di fuffa (come tutti gli ignobili, davvero ignobili, benalstristi di questa città vai ripetento che i problemi sono BENALTRI, segnatamente il governo ladro e, suppongo, il meteo balordo oltre che i senzatetto. Ti sei dimenticato la cura al cancro e la pace nel mondo, che fanno sempre figo), dicevo se qui parliamo del nulla impanato con il niente, perché continui a seguire. Perché continui a sminuire una battaglia contro il degrado?

    Se ci sono dei cittadini che combattono contro il degrado o si è delle persone per bene e li si appoggiano oppure si è in cattiva fede e gli si dà contro. Ora, ferma restando la tua cattiva fede che è senza confine alcuno, quello che ti chiedo di avere la dignità di rivelare è rispetto a cosa è addentellata questa cattiva fede. Sei amico di cartellonari? sei una persona che vive nella illegalità e hai percepito che un poderoso movimento di opinione cambierà ben presto questa città e la gente abusiva come te non avrà più vita tanto facile? sei un politico o sei vicino a qualche politico e percepisci -sbagliando di grosso- la nostra battaglia come una battaglia di parte?

    Almeno questo, pur restando nel massimo dell'anonimato da vero codardo quale sei, non potresti spiegarlo e palesarlo?

    RispondiElimina
  18. Io rispondo delle mie affermazioni e basta.
    Se qualcuno, compreso quello che chiami coordinatore, dice delle cose che non condivido, ed è successo più volte, glielo dico apertamente, anche in pubblico e guardandolo in faccia e non nascondendomi dietro l'anonimato.
    Si chiama dialettica tra esseri umani.
    Tu vieni qui a provocare da mesi, ad esempio dicendo che io e gli altri saremmo "soldatini" o una specie di stupidi senza idee e personalità..quindi visto che insulti e dileggi chiunque si adopera per vincere questa battaglia ti prendi le risposte di tutti..
    A regazzì, sono 40 anni che faccio battaglie per l'ambiente e per il verde a Roma e non impugno coltelli ma solo la forza delle mie idee.
    Se a te sta bene il massacro di Roma messo in atto dai poveri cartellonari è un punto di vista e tienitelo stretto.
    Anzi, visto che ci godi apriti un blog per incensare i cartellonari, i camion bar davanti al Colosseo, i muri ricoperti di tag insulse, le migliaia di bancarelle abusive,i parcheggiatori abusivi che minacciano le persone e danneggiano le auto..sapessi quanto conosco la gente come te, quanti ne ho incontrati in tutti questi anni, di benaltristi sedicenti rivoluzionari ma incapaci del minimo gesto di partecipazione e generosità,sempre capaci di sputare merda sull'impegno e il sacrificio delle persone oneste..
    Apri il blog..potresti chiamarlo "AMOILDEGRADO e i PREPOTENTI"..e non ci rompere più il cazzo,
    Tu non vuoi dialogare, e lo sai bene!

    RispondiElimina
  19. Scrotino ormai senza controllo psico-fisico fa i capricci e ottiene purtroppo considerazione che non merita....
    Liudmilla indaffaratissima a spalmare tonnellate di lucrosa merda gialla contro Roma l'ha abbandonato al suo tragico destino di gonade inutile e sperduta.

    RispondiElimina
  20. Un volontario antidegrado, un nostro amico, è stato aggredito un anno fa mentre staccava, da solo, delle locandine abusive. Aggredito alle spalle da una persona che gli ha spaccato il naso non appena lui si è girato. Noi di Riprendiamoci Roma prendiamo le nostre precauzioni. Ogni membro del gruppo, anche quelli che, per impegni, non partecipano, sa esattamente dove siamo, quanti siamo, cosa andiamo a fare, quali affissioni andiamo a rimuovere, quali graffiti andiamo a cancellare, quali saracinesche andiamo a pitturare. Le nostre azioni sono sempre concordate con i residenti delle strade interessate. Alcuni di noi monitorano la situazione a distanza. Nel corso delle nostre azioni, fermiamo i passanti e ci mettiamo a parlare con loro. In giro non siamo mai meno di 10 persone. E gli amici a casa sono costantemente aggiornati in tempo reale. Lo dimostra il post sui vigili di Villa Pamphili, scritto in tempo reale mentre noi che raccoglievamo le firme stavamo sbaraccando. Abbiamo sempre con noi, in una cartellina, i testi delle delibere e delle leggi che dimostrano come le affissioni che stiamo togliendo o i graffiti che stiamo cancellando sono abusivi/illegali. Facciamo sempre almeno un sopralluogo prima delle nostre azioni. Ci tuteliamo anche contro il rischio di false azioni che potrebbero essere attribuite a noi. Siamo maniacali, perfezionisti, determinatissimi, non lasciamo mai niente al caso. Una eventuale aggressione nei nostri metterebbe definitivamente la parola fine al lassismo complice di chi copre questo schifo. L'illegalità a Roma è tollerata. E chi naviga nell'illegalità tollerata, meno casino solleva e meglio è. C'è un vecchio detto che dice: tienti vicino gli amici, e ancor più vicino i tuoi nemici.

    RispondiElimina
  21. Sessorium ti avevo riposto...purtroppo il mes. non è partito per problemi al pc (problemi ?) . comunque non vivo nell'illegalità , ti ho fatto una cronologìa di tutti i tuoi interventi. Dalle massaie , ai bancarellari extracomunitari che non li fanno entrare nei bagni e cosi fanno i bisogni per terra. lasciamo stare le offese agli omosessuali .
    Ora dimmi tu perchè dovrei essere in cattiva fede ? Ho frainteso tutto ?

    Fitz ti stimo tolto, io 40 anni fa non c'ero neanche. La cosa che non capisco è perchè ripeti parola per parola il pensiero di tonelli

    Che ti devo dire ? siete persone perbene che combattono il male , appunto cartelloni (da quello che dice tonelli volete le grandi aziende internazionali....loro si che sanno fare i cartelloni) , il camion bar davanti al colosseo (ma se ci mettono un bar con delle bei tavolini ti andrebbe bene ?) e delle bancarelle abusive (poco importa se hanno il permesso e spero che almeno tu non guardi il colore della pelle). comunque si risolve tutto facilmente, mandate tutti via da persone per bene che siete .

    Mi sono stancato, avete troppi dogmi...non vi romperò più il cazzo, come dici tu.

    PS perchè non mi firmo ? tonè siamo seri, tu hai invitato più volte a compiere reati (sia contro la proprietà privata vedi le auto e anche di peggio , a volte).

    RispondiElimina
  22. Bhe se davanti al Colosseo, ma anche lungo i Fori Imperiali togliessero i camion bar ma costruissero dei bei casotti in legno e vetro, completamente inseriti nel contesto, completamente sostenibili e disegnati da qualche bravo studio di architettura, anche con tavolini fuori, perché no, sarei molto più felice che vedere tutta l'area archeologica centrale sotto scacco dei camion bar appartenenti ad una famiglia di zingari mafiosi.

    Ti sembra tanto strano?

    Addirittura sei a favore delle bancarelle? Bhe, devi capire che la provocazione può essere anche arricchimento, ma non deve esagerare, altrimenti diventa ridicola. E' come andare all'Aquila e dire che si è a favore del terremoto, capisci. Non c'è nessuna persona al mondo che può dirlo (salvo i costruttori che ci hanno mangiato, ovviamente). Così come non c'è nessuna persona al mondo che può difendere il racket delle bancarelle a Roma (salvo qualcuno che ci mangia, e sono tanti ahinoi).

    Dunque provoca, se lo desideri. Ma stai dentro i paletti, dentro i confini della decenza altrimenti qui tutti hanno ragione a schernirti ed a pigliarti per imbecille, no?

    Visto che hai paura che qualcuno di noi, violenti, ti uccida, e non vuoi rivelare chi sei o cosa fai nella vita, almeno rivelaci dove abiti. Non dico la strada, ma almeno il quartiere. Visto che non ti tange il problema del commercio ambulante o quello dei cartelloni, evidentemente stai in qualche zona che non conosco, esente da questi scempi. INDICACELA!!!

    RispondiElimina
  23. Dunque provoca, se lo desideri. Ma stai dentro i paletti, dentro i confini della decenza altrimenti qui tutti hanno ragione a schernirti ed a pigliarti per imbecille, no?"

    Innanzitutto se qualcuno dei tuoi mi prende per imbecille non solo non mi tange ma non la prendo neanche in considerazione.
    Allora se vuoi dei chioschetti al posto dei camion bar proponilo e poi aggiungi se devono essere gestiti da quelli che chiami gli zingari mafiosi (o se preferisci un esproprio ).
    per quanto riguarda il problema delle bancarelle no assolutamente non sono un problema, sono tante ? E perchè non ci sono tanti bar ? Ecco una cosa che non mi piace sono i video poker. Pensa non mi danno neanche fastidio le massaie con le buste della spesa (hai ragione ti seguo da un pò...).
    Vedi io non è che ho paura di subire violenze da voi...neanche tu le hai mai subite nonostante sei sicuro di combattere contro la mafia. Ho tutto il diritto di non firmarmi. Se vuoi fare qualche novità perchè non metti la registrazione obbligatoria, cosi sai chi sono tutti gli anonimi ?

    Mi spieghi cos'è la storia del racket delle bancarelle ? Ti seguo ma non l'avevo mai sentito. Anzi contatta i tuoi amici giornalisti e facci un bell'articolo. Oppure se combatti troppo racket insieme ci potrebbero essere problemi ? TI capisco denunce parallele da più fronti sono difficili da gestire.... ;-)
    Un'altra cosa, sui centri commerciali proprio mai niente ? Vabbè eliminiamo tutti i negozietti a gestione famigliare .

    RispondiElimina
  24. anonimo:eh dai, lasciaci stare, stai perdendo tempo.
    Mc Daemon

    RispondiElimina
  25. Scrotino non è un anonimo qualsiasi, depista e trolleggia come matre-ignota Liudi gli insegnò all'ombra del cartellone giallo...ma spesso il suo penoso e retorico politichese d'accatto s'invischia nel liquido seminale di cui è rivestito.

    RispondiElimina
  26. Salve a tutti, sono Ceccato criatiano e sono il responsabile dell'associazione Anagramma-onlus che ha istituito lo sportello di ascolto per le barriere architettoniche. Vi volevo ringraziare a voi tutti per la partecipazione e vi volevo invitare a denunciare le barriere presso lo sportello in municipio. info 392 21 64 321

    RispondiElimina