giovedì 10 giugno 2010

Se davvero Amate l'Architettura...


Una lettera che abbiamo inviato ad una importante associazione a riguardo dell'evento Finding Flaminio che si svolgerà in questi giorni a margine della Festa dell'Architettura.


Gentili amici di Amate L'Architettura, quella che vi apprestate a compiere al quartiere Flaminio sarà una traversata in un territorio massacrato e martoriato dal crimine organizzato sottoforma di cartelloni pubblicitari. Questa piaga che affligge la città di Roma e che è per lo più triplicata nella sua entità negli ultimi 2 anni, non vi consentirà di scattere le vostre foto. Non ve lo consentirà al Maxxi, all'Auditorium, al Villaggio Olimpico, allo Stadio Flaminio, al meraviglioso Palazzetto dello Sport. Tutte le architetture in questione sono state recintate, negli ultimi mesi, di cartelloni del tutto abusivi ma condonati dall'amministrazione comunale. Quello che vi chiediamo è di non fare finta di niente. Di denunciare lo scempio che a Roma si sta facendo di tutta la città, ma in particolare dell'architettura contemporanea. Il Flaminio è così, ma anche il Foro Italico, ma anche Garbatella, ma anche l'Eur e così via. Ditelo, dichiaratelo, fate conoscere ai giornalisti il vostro sgomento dopo aver messo piede al Flaminio, indignatevi nel sapere (basta girare un po' su Google Street View) che due anni fa la situazione non era così, indignatevi nel sapere che molti tra i gestori di questi impianti sono legati alla criminalità organizzata e lucrano in un settore che non ha eguali (forse solo le armi e la droga, guardaunpo') nei rapporti tra costi e ricavi. Ci hanno rubato il sole, il cielo, il panorama, la dignità, ma ancora non la parola. La città è stata svenduta alla mafia e stuprata nelle sue bellezze. Tutto quello che possiamo fare è urlarlo ai quattro venti: non perdiamo l'occasione della Festa dell'Architettura che si svolge in questi giorni. Tutto questo se davvero, come recita la vostra ragione sociale, "amate l'architettura"... In bocca al lupo.

1 commento:

  1. Gentil amici di Cartellopoli,
    noi di Amate L'Architettura vi ringraziamo per l'esortazione.
    ritengo doveroso però osservare che la vostra lettera pecca un po' di superficialità, lasciando intendere un intento vagamente "Buonistico" nella nostra iniziativa. onestamente sarebbe bastato leggere il bando per accorgersi che sono previste du sezioni, una appunto dedicata ai "nodi critici" ovvero a quelle parti della città che si ritengono tuttaltro che piacevole e che meriterebbero di essere recuperate, risistemate, bonificate, ecc.
    se poi aveste avuto l'occasione di partecipare alla passeggiata promossa il 10 avreste potuto con soddisfazione rendervi conto che in quella occasione, rappresentanti della sezione Parioli del PD, da noi invitati a partecipare, hanno raccolto firme contro i cartelloni selvaggi (bruttura urbana da me personalmente evidenziata presentando la manifestazione)
    vi invito quindi a partecipare al concorso fotografico e a diffonderlo sollecitando la produzione di foto dedicate ai nodi critici
    con la collaboraizone reciproca possiamo ottenere molto di più che con la ricerca di una primogenitura delle idee
    ciao e auguri

    RispondiElimina