venerdì 11 giugno 2010

Si vergognano come ladri di galline

I rubbagalline del comune ormai si vergognano. Ci scuserete la franchezza, ma è proprio così. La situazione è indifendibile, la ribellione e la collera dei cittadini è superiore ad ogni peggiore aspettativa e quando qualche giornalista (come, qui, il bravo Marincola sul Messaggero) si prova a chiedere a qualcuno una dichiarazione, guardate chi gli ciccia fuori. Il vice-presidente della commissione comunale. Praticamente conta molto, ma molto di più un portiere di una casa popolare di Testaccio (e tra l'altro sposta pure più voti). Insomma, la notizia è che stanno iniziando a vergognarsi di brutto.

3 commenti:

  1. Non c'è una via a Roma che si salvi da questo delirio da far west.

    M'auguro che la Magistratura faccia chiarezza.

    RispondiElimina
  2. Il tipo sarebbe francesco de micheli che dice che stanno facendo il riordino? Stanno provando?? Francè, lascia perde ci avete provato ma sicuramente non ci siete riusciti a fare ordine anzi avete moltiplicato per 4 il disordine. Pertanto come in tutti i Paesi civili dovreste rassegnare le dimissioni e cambiare lavoro !!!!!!!!!!!
    carlo

    RispondiElimina
  3. Solo un commento, l'unico possibile a questo punto :
    ALEMANNO E BORDONI VIA!!!! AVETE DISTRUTTO ROMA!!
    Mc Daemon

    RispondiElimina