martedì 15 giugno 2010

Uno sfogo, una foto ed una buona idea.


Buongiorno vorrei segnalare la fantastica situazione di Piazza Monte Baldo che penso sia di per se esplicativa. Da quando è stata fatta la foto da parte di google non è cambiato nulla, tranne un albero che non c'è più...
Una proposta: visto che il comune è davvero latitante, non si potrebbe chiedere alle persone di adottare una piccola porzione di territorio in modo da cercare di attivare il senso civico della popolazione? Mi spiego meglio, se io adotto una strada diventerei volontariamente responsabile di levare le locandine abusive da ogni palo, gli annunci delle varie agenzie immobiliari, chiedere ogni settimana al comune la rimozione dei cartelloni abusivi, solleciatare l'Ama per la pulizia, chiamare i vigili per le macchine parcheggiate sulle strisce, documentare la situazione...
Si potrebbe mettere il tutto su Google Map in modo di dare visibilità alla gente che lavora, e forse convincere altre persone a collaborare attivamente (qui un esempio di mappa).
Complimenti per il vostro impegno, davvero non se ne può più.
Dario Nalini

Caro Dario, l'idea è eccellente e può venirne fuori una roba di una potenza siderale. Ma ci vogliono dei coordinatori, almeno tre o quattro per Municipio. Occorre iniziare con una zona pilota, tu come sei messo per partire?
Da parte di Cartellopoli e di tutti i blog antidegrado (per fortuna ormai tantissimi) il massimo sostegno a questa iniziativa dalle abnormi potenzialità.
-La Redazione di Cartellopoli

10 commenti:

  1. Ma se uno je tira una pigna e li fa rollare a terra, che ne sanno poi chi è stato?

    RispondiElimina
  2. FERMA IL CARTELLONE, FERMA LA CALATA DEGLI ALEMANNI!

    RispondiElimina
  3. avete letto le iniziative della sinistra in tema di "grattacieli" ????
    si sfiora il ridicolo. La sinistra dice che non si può fare un referendum perchè il popolo ecc . (in poche parole dice che il problema è complesso ed il popolo si fa aizzare....)..... ma come non vogliono il referendum popolare proposto da Alemanno mentre vogliono l'iniziativa popolare per i cartelloni ??? ma perchè voi non state aizzando cittadini poco preparati spaventandoli con termini come camorra e mafia ?
    Spero che non mi venga cancellato il messaggio e spero che non arrivino minacce !

    RispondiElimina
  4. Caro anonimo, fare un referendum sui grattacieli è indice di grandissima approssimazione urbanistica.

    Ma che domanda è:
    VUOI I GRATTACIELI, si o no?

    MA che ne so??
    Prima dimmi che ci mettono dentro!
    Prima dimmi in che quartiere!
    Prima dimmi quanti!
    Prima dimmi se ci fai la metro!
    Prima dimmi se alti 20 o 50 piani!

    Non si sa nulla, mi sa tanto di tema tirato fuori ad arte per coprire gli scandali BEN PIÙ SERI che in queste settimane riguardano il Comune di Roma.

    Alemanno vuole che discutiamo sul nulla (dov'è il piano regolatore che disciplinerebbe questi grattacieli) e non pensiamo più ai cartelloni, nè alla quotidiana devastazione che subisce Roma.

    Una tattica da peracottaro.

    RiccardoMA

    RispondiElimina
  5. @anonimo

    io non sono sicuramente un elettore di sinistra, ma lo scempio romano di cartelli, di illegalità, di inciviltà lo vedo lo stesso

    sarà mica che ci tengo al decoro della mia città perché sono REALMENTE di destra? riflettici..

    RispondiElimina
  6. Sposo in pieno quanto scritto da RiccardoMA: bravo, semplice e chiaro!
    Mc Daemon

    ALEMANNO E BORDONI A CASA!!!!

    RispondiElimina
  7. Al sig. Dario: la situazione di Piazza Monte Baldo è intollerabile, l'isola centrale è ridotta a un cumulo di cartelli e la scuola elementare è coperta di scritte e manifesti abusivi dei politici.
    Dopo la raccolta firme, noi di Riprendiamoci Roma andremo a ripulire il quartiere dalle affissioni da muri e pali, sarebbe ottimo se ci fossero anche gli abitanti della zona.

    RispondiElimina
  8. ciao Les,
    spero di poterti dare del tu, altrimenti fammelo sapere.

    Ti volevo dire che per quanto mi riguarda un po’ di pulizia nella mia zona la sto facendo da tempo, e in particolare trovo molto piacere nel levare le affissioni appena messe dalle agenzie immobiliari o simili. Certo per controllare tutto il territorio ci vorrebbero molte persone, ma credo che eliminando immediatamente le affissioni si potrebbe scoraggiare chi le mette.

    Invece per i cartelli, specialmente quelli grossi, è un po’ più complicato però se il comune latita si può anche pensare di agire da soli. Io sono due anni che cerco di far rimuovere il cartello del PUP (che non si farà più) da piazza carnaro, ma il comune oltre che mandare solleciti alla ditta che l’ha istallato non fa nulla.

    Ora ho messo su google una mappa un pochino migliore che si trova QUI, spero che qualcuno sia interessato alla mia proposta.

    Ma soprattutto se passate da queste parti fatemi sapere, e se non sono fuori mi farebbe piacere partecipare.

    dario

    RispondiElimina
  9. Questa cosa è verissima, il lavoro cala subito: eliminando affissioni chi le mette è scoraggiatissimo e smette! Ho provato e funziona.

    RispondiElimina
  10. ciao Sessorium,
    condivido, infatti nella piccola zona che tengo d'occhio quasi non ci provano più.

    Mi sono reso conto che il link postato ieri non funziona... spero che questo invece sia ok: LINK

    dario

    RispondiElimina