lunedì 5 luglio 2010

310. Paciello, riesci a spiegarci?

Tenetevi forte, soprattutto voi che consideravate già una ignominia le 176 ditte che gestiscono il racket delle affissioni a Roma. 176 contro le 3 di Parigi, le 2 di Madrid, contro 1 a Napoli e così via. 176 per giustificare, in questo modo, l'ingovernabilità del settore. 176 per poter garantire autostrade incontrollate e incontrollabili ai capitali ed agli uomini di Cosa Nostra, alle cosche di Casal di Principe, alle 'Ndrine di Locri e Gioia Tauro.

Ebbene oggi, se cliccate nel sito del comune sulla lista delle ditte censite nella nuova banca dati, troverete che le società sono diventate 310. Avete letto bene! Sono praticamente raddoppiate. Da un numero assurdo, siamo passati a un numero siderale, illogico, insensato. 310 entità autorizzate a mettere fuori impianti. E dozzine e dozzine, quasi tutte le new entries, -ecco l'implorazione a Francesco Paciello, che ci legge quotidianamente e al quale chiediamo spiegazioni- sono autorizzazioni intestate a privati cittadini, nome e cognome e basta, senza società, senza ditta, senza ragione sociale. Come è possibile? Perché? A che scopo? A chi serve? A vantaggio di chi?

21 commenti:

  1. Sono 0310. Lo zero prima lo hanno messo per quando superano le 1000.
    Ho deciso mi butto in questo business.
    Sapete per caso quanto è la mazzetta da girare in campidoglio per entrare in questa lista?

    RispondiElimina
  2. Ma sì, mi lancio anche io in questo lucroso campo, magari con amici. Sì, tanto "c'è posto per tutti". Controlli su questo scempio? ZERO. Stato della nostra città? DEVASTATA.

    Che tristezza.

    M'auguro che la Magistratura faccia chiarezza.

    RispondiElimina
  3. Secondo me con 5000 euro ti fanno entrare, considerando che 310 per 5000 fa 1.550.000,00- magari il primo anno 5000 poi il secondo 3000 ed il terzo 1500. Con quello che si guadagna secondo me Bordoni,Paciello non sono proprio esosi. Si può fare.

    RispondiElimina
  4. Alemanno poi intasca le multe e concessioni si vantano che sono schizzate a 20 milioni di € annui per il Comune di Roma.

    RispondiElimina
  5. notare che alcune "ditte" sono hotel, farmacie, centri ceramica...
    si tratta di negozi che hanno messo vicino alla sede il loro bel cartello per farsi pubblicità ( p.e.,l'hotel la pergola,nr.0290, ne ha uno da decenni su via laurentina, tutto arrugginito e fatiscente..) e adesso si fanno mettere nella lista per sanare l'abuso..

    RispondiElimina
  6. MAFIOSI!

    torna il camion bar all'ara pacis
    http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/10_luglio_5/camionbar-nuovo-luglio-garrone-1703328414310.shtml

    MA ALEMANNO NON LA VOLEVA DEMOLIRE PER FARE ROMA PIU BELLA?

    sapete solo deturpare

    RispondiElimina
  7. A Paciello, vojo mette un impianto davanti a casa tua, davanti alla finestra tua. Che me dai l'indirizzo?

    RispondiElimina
  8. Quanti anonimi... sai credo di inquadrare la situazione un pò meglio, io non combatto la vostra battaglia (mi riferisco ai 3-4 di cartellopoli), in realtà non mi piace questa situazione, tutti anonimi e tutti contro alemanno ! Occhio alle partner-ship .......... e francamente a questo punto spero che tonelli replichi a tono al PD (perchè non ho dubbi che moltissimi qui fanno politica , tra l'altro, in maniera proprio penosa). Vi dico addio e scusa. Non c'è più bisogno della mia presenza e scusate (ovvio ai soliti 3-4) , in realtà volevo combattere solo i distruttori della precedente giunta, quelli che hanno approvato il piano regolatore in 5 minuti, quelli che dopo un minuto avevano già preso 3 deroghe mentre la polizia pestava i senza casa (protestavano per la completa assenza di case popolari).
    Comunque vi do un consiglio prendete le distanze nette dal PD, perchè tutti questi anonimi che vi danno ragione e attaccano alemanno in continuazione ( e che stavano ben lontani dalla raccolta firme ).ovviamente provengono da quelle sezioni !

    RispondiElimina
  9. Io davvero fatico a capire come si possa ancora parlare di politica con la città recintata da 100mila cartelloni, stragrande maggioranza dei quali gestiti dalla 'Ndrangheta. Ma siete fuori o cosa? Ma il degrado, la criminalità, il sacco di una città è una roba che ha qualcosa a che fare con la politica? Ma che c'entra la destra e la sinistra? Ma che c'entra il PD e il PDL. Qui c'entrano solo amministratori pessimi (quelli fino al 2008) e amministratori ancora più pessimi (quelli dal 2008 a oggi). Punto. Continueremo a fare la guerra palmo a palmo finché non toglieranno i cartelloni. E visto che la cosa sarà lunga la guerra la faremo contro questo ridicolo sindaco di destra e contro il prossimo -altrettanto ridicolo- sindaco di sinistra. Ora la fate finita e andate altrove a parlare di minchiate? Qui venga chi si vuole impegnare e togliere i cartelloni dalle strade: siamo l'unica città del mondo ad averne.

    RispondiElimina
  10. @ Anonimo delle 20.45
    Un anonimo che se la prende con gli anomini.
    Bah...
    Qui semplicemente si attacca chi ha permesso tutto sto schifo e si fa presto a capire chi è considerando che due anni fa io non avevo 15 cartelloni sotto casa.
    Piano regolatore, senza casa, polizia che pesta?
    Tutto ciò ha attinenza coi cartelloni secondo te?
    Meno male che ci dici addio.

    RispondiElimina
  11. E' davvero incredibile l'assoluto silenzio di Alemanno e Bordoni sullo scandalo dei cartelloni che hanno recintato Roma : una bomba che gli sta scoppiando sotto il culo!

    A questo punto viene da pensare che siano davvero conniventi con i mafiocartellonari...inconcepibile da qualunque parte (o partito) la si veda.
    E non c'è dubbio che questa è una battaglia per la civiltà che non ha schieramenti di parte.
    Triste cmq che si debba lottare contro chi amministra un bene (e che Bene!) Pubblico, che è anche un Patrimonio dell'Umanità.
    Mc Daemon

    RispondiElimina
  12. per l'anonimo sopra: il piano regolatore l'hanno discusso per due anni interi.

    RispondiElimina
  13. E non c'è dubbio che questa è una battaglia per la civiltà che non ha schieramenti di parte."

    Beato te, ci sono solo schieramenti politici, il mio intervento che ha dato fastidio a tanti era rivolto a far uscire allo scoperto qualcuno, e cosi è stato. Nel giro di qualche ora un utente ha subito difeso il piano regolatore...discusso per 2 anni !

    RispondiElimina
  14. Anonimo delle 08.21 ( e di tanti altri orari)
    ancora continui co' ste' scemenze...eh basta, su!

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  15. Anonimo delle 08.21 ma non ci avevi detto addio?
    Dai su fa il bravo...

    RispondiElimina
  16. Invece è un ottimo rimedio contro la disoccupazione.
    Anzi cerco mano d'opera basso costo, in nero, orario notturno per affissioni nel solo centro storico, possibilmente monumenti.
    Anzichè perdere tempo con firme inutili di cui a nessuno gliene frega una mazza, invito tutti ad aprirsi una bella ditta cartellonara e finire di devastare la città: almeno 2 euri si fanno

    RispondiElimina
  17. Si dialoga con chi ha delle idee..anche se diverse dalle nostre.
    Ma questo strano individuo vuole solo fare il grillo parlante e non capisce neanche lui cosa vuole affermare.
    Non perdete più tempo a rispondergli..non serve a nulla parlargli, non vuole dialogo, vuole solo provocare, possibile che non lo capite?
    Continuate a raccogliere le firme!

    RispondiElimina
  18. Sarà un troll. Se il pd raccoglie firme e ben accetto. continuate e non mollate, datevi da fare con queste firme !

    RispondiElimina
  19. Per fortuna che qualcuno difende il piano regolatore. Vuol dire che c'è libertà di opinione. Se qualcuno si arrabbia, significa che questo blog dà sempre più fastidio.
    Continuare così.

    RispondiElimina
  20. Il piano regolatore è stato il frutto di un lavoro congiunto di anni e anni. Hanno protestato quelle lobby vicine ad action che pensano di poter guadagnare senza averne titolo. Da qui le trasmissioni di menzogne come report .

    RispondiElimina