venerdì 2 luglio 2010

Bosi-segnala: se ci fossero ancora politici come Ugo La Malfa...


Si segnala che l'impianto pubblicitario di cui si riporta di seguito la foto risulta essere stato installato in piazzale Ugo La Malfa, che fa da confine al perimetro del vincolo paesaggistico denominato "Colle Aventino", emanato con Decreto Ministeriale del 18 gennaio 1955.
Si fa presente che ai sensi dell'art. 153 del vigente “Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio”, così come emanato con D.Lgs. n. 42 del 22.1.2004 e successivamente integrato e modificato dai D.Lgs. n. 156 del 3.4.2006 e n. 62 e 63 del 22.3.2008, nelle aree tutelate come beni paesaggistici "é vietata la posa in opera di cartelli o altri mezzi pubblicitari".
Si chiede pertanto la più sollecita rimozione dell'impianto espressamente ai sensi dei commi 13-bis e 13-ter dell’art. 23 del Codice della Strada (D.Lgs. n. 285/1992), così come prescrive anche il 5° comma dell’art. 31 del nuovo Regolamento approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 37/2009.
Si resta in attesa di un cortese riscontro scritto, che anche se per via telematica si richiede ai sensi degli articoli 2, 3 e 9 della legge n. 241/1990.

Distinti saluti.

Dott. Arch. Rodolfo Bosi

Segnalato da VAS - VERDI, AMBIENTE e SOCIETA' a segnalazioniaffissioni@comune.roma.it ed a polmunicipaleseg01@comune.roma.it il giorno 26-6-2010

Nessun commento:

Posta un commento