martedì 6 luglio 2010

A cosa servono tutte queste Bosi-segnala? Servono, servono...

Se non avete capito, glielo stiamo mettendo al culo bene bene! Ci perdonerete il turpiloquio, ma vorremo far capire il peso e il senso che ha per il blog pubblicare -ogni notte- le segnalazione che l'associazione VAS effettua verso la mail attivata dal Comune denunciando cartelloni in aree tutelate, denunciando anomalie, denunciando tutti gli strattagemmi della cricca dei cartelloni ormai da noi sgominata e sputtanata allegramente.
Ma perché sono importanti queste segnalazioni che qui sotto vi elenchiamo per dimostrare il grande lavoro fatto sino ad oggi? Sono importante in funzione della Class Action che stiamo preparando per la ripresa delle attività già a fine agosto. La battaglia contro i cartelloni, infatti, non ha visto che la punta dell'iceberg in questi mesi. Manifestazioni, no-cartellone day, imbrattamenti, abbattimenti, delibere di iniziativa popolare e raccolte firme. Questo è nulla rispetto a ciò che saremo capaci di scatenare da settembre. Una delle bombe sarà la Class Action contro il comune. Class Action che sarà rafforzata in maniera poderosa da queste segnalazioni ufficiali e dalla non-risposta alle stesse. Bosi dice che in tutto l'ambito della Valle del Tevere non si possono installare cartelloni? Il comune non fa nulla per togliere le migliaia di cartelloni che ivi sono posizionati? E neppure risponde alla segnalazione per dire cosa intende fare? Bene, se ne deduce che il Comune è complice della mafia dei cartelloni, che è connivente, che appalesa una gravissima omissione d'atti d'ufficio ovvero, per parlare facile, non fa il suo mestiere. E dunque è perseguibile. Ne vedremo delle belle: non è una minaccia per nessuno, è la realtà dei fatti.



1 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati al Villaggio Olimpico – Segnalazione trasmessa alle ore 9,59 del 23 maggio 2010 con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


2 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati al Foro Italico - Segnalazione trasmessa alle ore 10,45 del 23 maggio 2010 con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


3 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nella zona di Tor di Quinto - Segnalazione trasmessa alle ore 19,51 del 23 maggio 2010 con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


4 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nel quartiere Tomba di Nerone - Segnalazione trasmessa alle ore 10,36 del 24 maggio 2010 con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


5 - Installazione di un impianto pubblicitario di presunta natura abusiva in via Guido Reni - Segnalazione trasmessa alle ore 19,39 del 26 maggio 2010. Il cartellone è della ditta “Nuovi Spazi” e porta il numero di codice identificativo 0066/PT935/P.


6 - Impianti pubblicitari installati a ridosso delle mura del Cimitero del Verano - Segnalazione trasmessa alle ore 19,26 del 31 maggio 2010, con allegate le foto di tre cartelloni.

N.B. – Con messaggio di posta elettronica delle ore 13,34 del 1 giugno 2010 la segreteria dell’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Roma ha comunicato che le"accurate segnalazioni sono state inoltrate, unitamente alla documentazione fotografica allegata, all’Ufficio Affissioni che predisporrà le verifiche del caso con il GSSU della Polizia Municipale"


7 - Impianti pubblicitari installati a via del Quadraro, angolo via Viviani, al confine del Parco dell'Appia Antica - Segnalazione trasmessa alle ore 19,49 del 31 maggio 2010, con allegata la foto di 10 cartelloni con i seguenti numeri di codice identificativo assegnato dal Servizio Affissioni:

0084/AR466/P (ditta "Screen City ADV S.r.l" secondo la Banca Dati del Comune)

0084/AR467/P (ditta "Screen City ADV S.r.l" secondo la Banca Dati del Comune)

0084/AR471/P (ditta "Screen City ADV S.r.l" secondo la Banca Dati del Comune)

0084/AR470/P (ditta "Screen City ADV S.r.l" secondo la Banca Dati del Comune)

0084/AR469/P (ditta "Screen City ADV S.r.l" secondo la Banca Dati del Comune)

0084/AR468/P (ditta "Screen City ADV S.r.l" secondo la Banca Dati del Comune)

0056/BH234/P (ditta "MG Advertising" secondo la Banca Dati del Comune)

0008/AA358/P

0056/BH229/P (ditta "MG Advertising" secondo la Banca Dati del Comune)

0056/BH231/P (ditta "MG Advertising" secondo la Banca Dati del Comune)

N.B. – Risultano essere stati rimossi tutti, tranne uno senza numero di codice identificativo.


8 - Impianti pubblicitari installati a piazza Maresciallo Giardino ai lati dell'ingresso alla riserva naturale di Monte Mario - Segnalazione trasmessa alle ore 20,41 del 31 maggio 2010 con riguardo ai suddetti 7 cartelloni:

  1. cartellone monofacciale di mt. 4 x 3 installato dalla ditta “APA” alla sinistra dell’ingresso alla riserva con il n. 1088, che porta il numero di codice identificativo 0044/BC902/P;
  2. cartellone monofacciale di mt. 4 x 3 installato dalla ditta “APA” alla sinistra dell’ingresso alla riserva con il n. 1089, che porta il numero di codice identificativo 0044/BC903/P;
  3. cartellone monofacciale di mt. 4 x 3 installato dalla S.r.l. “SCI” alla destra dell’ingresso alla riserva, che porta il numero di codice identificativo 0040/AH863/P;
  4. cartellone monofacciale di mt. 4 x 3 installato dalla S.r.l. “SCI” alla destra dell’ingresso alla riserva, che porta il numero di codice identificativo 0040/AH864/P;
  5. cartellone monofacciale di mt. 2 x 2 installato dalla ditta “Romantech Pictures” alla destra dell’ingresso alla riserva, che porta il numero di codice identificativo 0122/BO094/P;
  6. cartellone monofacciale di mt. 2 x 3 installato alla destra dell’ingresso alla riserva, senza alcun numero di codice identificativo, dalla ditta “Spazi Nuovi” che secondo la banca dati del Comune ha in corso il procedimento di voltura della ditta “Nevada Pubblicità”;
  7. cartellone monofacciale di mt. 4 x 3 installato con il n. 29 dalla Ditta “PS” alla destra dell’ingresso alla riserva, che porta il numero di codice identificativo 0070/AS066/P.

9 - Impianti pubblicitari installati a via Gioacchino Ventura, al confine del Parco del Pineto - Segnalazione trasmessa alle ore 20,52 del 31 maggio 2010 con riguardo ai suddetti 3 cartelloni:

- cartellone di mt. 4 x 3 sempre della ditta “MG Advertising” che porta il numero di codice identificativo 0056/BH717/P

- cartellone di mt. 4 x 3 sempre della ditta “MG Advertising” che porta il numero di codice identificativo 0056/BH718/P ;

- cartellone di mt. 2 x 2 installato dal “Gruppo ODP Pubblicità” che porta il numero di codice identificativo 0079/AR066/P.


10 - Cartelloni pubblicitari installati dentro il parco pubblico di Viale Titina De Filippo - Segnalazione trasmessa alle ore 8,40 del 4 giugno 2010, con allegata foto.


11 - Impianto installato a ridosso delle Mura Aureliane di Castro Pretorio - Segnalazione trasmessa alle ore 9,53 del 4 giugno 2010, con allegata la foto del cartellone della ditta “Nuovi Spazi”.


12 - Impianti pubblicitari installati dopo il 31.12.09 in zona P.zza Pitagora - Segnalazione trasmessa alle ore 10,52 del 4 giugno 2010 con riguardo ai suddetti 3 cartelloni:

  • impianto installato dalla ditta "MG Advertising" in Viale Bruno Buozzi all'altezza del civico n. 1, che porta il numero di codice identificativo 0056/AZ833/P;
  • impianto installato dalla ditta "Screen City ADV" S.r.l. in piazza Pitagora, che porta il numero di codice identificativo 0084/BE251/P;
  • impianto installato senza cimasa nella settimana scorsa in via Bertoloni (angolo Piazza Pitagora), che porta il numero di codice identificativo 0029/AG993/P, corrispondente secondo la Banca Dati del Comune ad "Orlando Carlo Emanuele Maria".

13 - Megaimpianto pubblicitario installato sulla collina di Tor di Quinto - Segnalazione trasmessa alle ore 11,37 del 4 giugno 2010, con allegata la foto del cartellone della ditta “MPK”.


14 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati lungo la via Flaminia - Segnalazione trasmessa alle ore 17,38 del 5 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


15 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nell'area compresa tra il Fosso dell'Acqua Traversa e Via della Camilluccia - Segnalazione trasmessa alle ore 18,05 del 5 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


16 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nel Colle Aventino - Segnalazione trasmessa alle ore 18,29 del 5 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


17 - Cartelloni pubblicitari installati nel comprensorio vincolato del Villaggio Olimpico - Segnalazione trasmessa alle ore 10,46 del 6 giugno 2010, con allegate le foto di una serie di fotografie di impianti pubblicitari che risultano collocati in violazione del vincolo e di cui è stata rinnovata la richiesta di immediata rimozione già inoltrata il 23 maggio 2010 (vedi segnalazione n. 1).


18 - Cartelloni pubblicitari installati nel comprensorio vincolato del Foro Italico - Segnalazione trasmessa alle ore 10,51 del 6 giugno 2010, con allegate le foto di una serie di fotografie di impianti pubblicitari che risultano collocati in violazione del vincolo e di cui è stata rinnovata la richiesta di immediata rimozione già inoltrata il 23 maggio 2010 (vedi segnalazione n. 2).


19 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati su via Cristoforo Colombo tra le mura e le Fosse Ardeatine - Segnalazione trasmessa alle ore 11,22 del 6 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


20 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti installati nel comprensorio vincolato delle Mura Aureliane - Segnalazione trasmessa alle ore 11,41 del 6 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


21 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nel comprensorio vincolato del Colle del Granicolo - Segnalazione trasmessa alle ore 12,03 del 6 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


22 - Impianti pubblicitari installati in Piazzale Brasile e dintorni - Segnalazione trasmessa alle ore 10,18 del 9 giugno 2010 con riguardo ai suddetti 8 cartelloni:

  1. cartellone installato sul ponte sopra il Viale del Muro Torto dalla ditta MG ADVERTISING successivamente al 31/12/2009, che porta il numero di codice identificativo 0056/AZ848/P (senza indicazione della località);
  2. cartellone installato sul fronte opposto del ponte sopra il Viale del Muro Torto dalla ditta G.I.P. GESTIONE IMPIANTI PUBBLICITARI S.R.L., che porta il numero di codice identificativo 0107/BP548/P;
  3. cartellone installato in Corso d'Italia all'altezza del civico n. 3 dalla ditta PUBBLICITA' ZANGARI, che porta il numero di codice identificativo 0050/AK778/P;
  4. cartellone installato a fianco del precedente dalla ditta GRUPPO ODP PUBBLICITA', che porta il numero di codice identificativo 0079/AR014/P (senza indicazione della località);
  5. cartellone installato a fianco del precedente sempre dalla ditta GRUPPO ODP PUBBLICITA', che porta il numero di codice identificativo 0079/AR015/P (senza indicazione della località);
  6. cartellone installato in Piazzale Brasile all'altezza dell'inizio di via Pinciana dalla ditta STUNT PUBBLICITY S.R.L., che porta il numero di codice identificativo 0012/BO297/P;
  7. cartellone installato in Piazzale Brasile (a 30 metri dall'ingresso di Villa Borghese) dalla ditta STUDIO ZETA PUBBLICITA' S.R.L.. che porta il numero di codice identificativo 0112/BO296/P;
  8. cartellone installato in Piazzale Brasile dalla ditta MORETTI PUBBLICITA' S.R.L., che porta il numero di codice identificativo 0023/AC697/P.

23 - Impianto pubblicitario installato in Piazza Pitagora - Segnalazione trasmessa alle ore 13,40 del 10 giugno 2010 con riguardo al cartellone della Ditta "SPECIAL COMMUNICATION SRL" con il numero di codice identificativo 0085/BA811/P.


24 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nel comprensorio vincolato lungo due zone di Viale Cristoforo Colombo - Segnalazione trasmessa alle ore 9,41 dell’11 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


25 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nelle zone vincolate lungo la via Aurelia Antica - Segnalazione trasmessa alle ore 10,23 dell’11 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


26 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nella zona tra Via Latina, Viale Metronio e Via Druso - Segnalazione trasmessa alle ore 10,35 dell’11 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


27 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nella zona vincolata di via della Nocetta - Segnalazione trasmessa alle ore 11,02 dell’11 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


28 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nel conprensorio vincolato di Piccolomini - Segnalazione trasmessa alle ore 11,34 dell’11 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


29 - Impianto bifacciale della Ditta S.C.I. S.r.l. installato il 10 giugno 2010 su Corso di Francia - Segnalazione trasmessa con Giga Mail anche apolmunicipaleseg20@comune.roma.it alle ore 16,08 dell’11 giugno 2010 con riguardo al cartellone della Ditta “SCI” installato il 10 giugno 2010. La segnalazione è stata ripetuta per posta elettronica normale alle ore 15,46 del 21 giugno 2010, a cui ha dato seguito Il Dirigente U.O. XX Gruppo P.M., Dr. Rosa Mileto, con una nota delle ore 7,38 del 24 giugno 2010, pervenuta da antonella.gavini@comune.roma.it, anche per contestare che <<>>.

Alla nota suddetta VAS ha replicato con un messaggio di posta elettronica trasmesso alle ore 22,37 del 25 giugno 2010.


30 - Rimozione dell'impianto pubblicitario installato sulla pista ciclabile di Viale delle Milizie - Segnalazione trasmessa alle ore 10,32 del 12 giugno 2010 con richiesta di notizie riguardo ad un impianto rimosso sulla pista ciclabile di Viale delle Milizie.


31 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati su via Salaria - Segnalazione trasmessa alle ore 10,44 del 13 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


32 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nel comprensorio di Villa Ada-Monte Antenne - Segnalazione trasmessa alle ore 11,01 del 13 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


33 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nella zona di viale Cristoforo Colombo-via Laurentina - Segnalazione trasmessa alle ore 11,29 del 13 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


34 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nel comprensorio vincolato denominato "Roma Vecchia" - Segnalazione trasmessa alle ore 14,23 del 13 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


35 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati in via Nibby e nelle zone circostanti - Segnalazione trasmessa alle ore 15,45 del 13 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


36 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati sulle vie di confine di Villa Torlonia - Segnalazione trasmessa alle ore 16,09 del 13 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


37 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nel comprensorio vincolato della Valle dei Casali - Segnalazione trasmessa alle ore 17,04 del 13 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


38 - Installazione di un cartellone-orologio in largo Giuseppe Tartini - Segnalazione trasmessa alle ore 18,08 del 18 giugno 2010, con allegata la foto dell’impianto.


39 - Impianti pubblicitari installati in Piazza Bocca della Verità - Segnalazione trasmessa anche a polmunicipaleseg01@comune.roma.it alle ore 12,55 del 26 giugno 2010, con allegate la foto di due impianti collocati ai bordi della chiesa di S. Maria in Cosmedin e della fontana dei Tritoni.


40 - Impianto pubblicitario installato in Piazzale Ugo La Malfa - Segnalazione trasmessa anche a polmunicipaleseg01@comune.roma.it alle ore 13,55 del 26 giugno 2010, con allegata la foto dell’impianto.


41 - Impianto pubblicitario installato in via dell'Ara Massima d'Ercole - Segnalazione trasmessa anche a polmunicipaleseg01@comune.roma.it alle ore 14,35 del 26 giugno 2010, con allegata la foto dell’impianto.


42 - Impianto pubblicitario installato davanti al ponte Vittorio Emanuele II - Segnalazione trasmessa alle ore 15,12 del 26 giugno 2010, con allegata la foto dell’impianto.


43 - Impianto pubblicitario installato sul ponte Sublicio - Segnalazione trasmessa alle ore 15,27 del 26 giugno 2010, con allegata la foto dell’impianto.


44 - Impianto pubblicitario installato a fianco di Porta Portese - Segnalazione trasmessa alle ore 15,49 del 26 giugno 2010, con allegata la foto dell’impianto.


45 - Impianto pubblicitario installato in piazza dell'Emporio a Testaccio - Segnalazione trasmessa alle ore 16,36 del 26 giugno 2010, con allegata la foto dell’impianto.


46 - Richiesta di rimozione di tutti gli impianti pubblicitari installati nelle due zone vincolate del Gianicolo verso S. Pietro - Segnalazione trasmessa alle ore 17,31 del 26 giugno 2010, con allegata la planimetria dei confini del vincolo paesaggistico entro cui vige il divieto di affissione.


47 - Impianto bifacciale della Ditta APA installato su Corso di Francia - Segnalazione trasmessa anche a polmunicipaleseg20@comune.roma.it alle ore 12,35 del 28 giugno 2010, con allegata la foto dell’impianto.


48 - Impianto bifacciale della Ditta APA installato su Lungotevere Flaminio all'altezza di largo Antonio Sarti - Segnalazione trasmessa anche apolmunicipaleseg02@comune.roma.it alle ore 14,15 del 28 giugno 2010, con allegata la foto dell’impianto.


49 - Impianto bifacciale della Ditta APA installato su Lungotevere Flaminio di fronte al ponte Duca d'Aosta - Segnalazione trasmessa anche apolmunicipaleseg02@comune.roma.it alle ore 13,40 del 28 giugno 2010, con allegata la foto dell’impianto.


50 - Impianto bifacciale della Ditta APA installato su piazza Apollodoro - Segnalazione trasmessa anche a polmunicipaleseg02@comune.roma.it alle ore 14,59 del 28 giugno 2010, con allegata la foto dell’impianto.

16 commenti:

  1. 50 segnalazioni! eroici!!!

    e pensare che si tratta solo di una piccola parte... (non prendetela come critica!)

    RispondiElimina
  2. Cazzo sei forte...dai scherzo. Ti chiarisco un pò di punti prima che commetti i soliti errori e dici le solite insattezze. La class action in italianon è paragonabile a quella americana !

    la norma è in vigore solo per illeciti commessi a partire dal 16 agosto 2009 (perciò non vale per i fallimenti di aziende come Cirio e Parmalat...).
    Chi è condannato restituisce il denaro (ma qui che denaro che denaro restituisce ?), ma non deve pagare i danni a ognuno dei ricorrenti (assurdo...).
    Infine, in Italia la causa deve essere pubblicizzata (in modo che ne venga a conoscenza il maggior numero possibile di persone) a spese del ricorrente (si spera che il pd vi aiuti), mentre in America la pubblicità può essere fatta anche dopo la vittoria in tribunale, quando i soldi sono già stati intascati.

    RispondiElimina
  3. Poche persone perbene e motivate permettono di aver ancora un barlume di speranza per il futuro in un Paese attualmente ridotto a verminaio impazzito di arraffatori del Bene e delle Risorse PUBBLICHE:

    Grazie Bosi!

    (ma il rischio concreto e su cui stanno alcramente lavorando gli azzeccagarbugli degli anellidi malavitosi è quello di FAR CADERE DEFINITIVAMENTE I VINCOLI Paesaggistici ed ambientali, arrigando il popolo bue dalle tivvù vomitevoli che con la natura e l'arte nun ce se magna....)

    RispondiElimina
  4. Rinnovo i miei ringraziamenti a Rodolfo Bosi per il suo incommensurabile aiuto alla causa di una Roma più civile.

    RispondiElimina
  5. Oltre alla class action ci sarà anche dell'altro.

    RispondiElimina
  6. Rinnovo i miei ringraziamenti a Bosi per l'impressionante lavoro e ovviamente a tutti coloro che sono dietri Cartellopoli e le sue iniziative.

    Nel mio piccolo ho raccolto 50 firme tra colleghi, parenti e amici...

    RispondiElimina
  7. Ringrazio Bosi per lo strenuo ed infaticabile lavoro che porta avanti con determinazione contro questo scempio.

    Siamo tutti (le persone oneste, ovviamente) con te!

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  8. Bravo Bosi.

    I vincoli paesaggistici non possono certo cadere per un Consiglio Comunale. La cricca del PDL che amministra Roma dovrà inventarsi qualcos'altro per giustificare questo scempio.

    E se ne vergognano, a giudicare dalle 50 segnalazioni senza risposta.

    Orgoglio

    RispondiElimina
  9. Purtroppo non solo i VINCOLI ARCHEO-PAESISTICO-AMBIENTALI STANNO CADENDO

    ma sta cadendo la stessa struttura di Stato democratico sotto i colpi di pochi BANDITI ARRAFFATORI di Beni e Risorse accumulati e preservati col lavoro e la dedizione in centinaia di anni di CIVILTA'

    I cartelloni piantati con malvagia violenza arraffatrice a SPECULARE sullo spazio e la bellezza PUBBLICA col silenzio sospetto delle autorità ne sono l'ultimo e forse più esplicito capitolo.

    Il progetto P2 dopo bombe sui treni, terrorismo di Stato , depistaggi e telelobotomizzazione HA VINTO.

    Questo diranno gli storici tra cento e cento anni quando frugheranno fra le macerie lucciganti di questa tristissima epoca di pochi banditi e troppi ignavi.

    RispondiElimina
  10. Anonimo delle 16.50
    la Nuova resistenza è cominciata..
    Vieni a "omaggiare" i cartelloni con noi

    RispondiElimina
  11. Lo zingarume romano HA FAME! Non molleranno la presa. DOBBIAMO FERMARLI!

    RispondiElimina
  12. ...chi deve rispondere non risponderà mai perchè sotto questo scandalo c'è ben altro...!!!! E chiudo quì!!!

    RispondiElimina
  13. L'abusivo non smetterà mai di esistere purtroppo perchè fino a quando ci sarà chi permette loro di installare impianti a più non posso, che sono coloro i quali sono preposti al controllo, andrà sempre peggio purtroppo!!! E mi fermo quì che è meglio!!!!!!!

    RispondiElimina
  14. Il marcio sta all'interno cari!!!!!!!

    RispondiElimina
  15. Volevo comunque segnalare i numerosi cartelloni abusivi sparsi per tutta Roma delle ditte Nuovi Spazi mt.2X3, di colore giallo per essere più chiari, e la ditta Sapi con impianti 1X1,40 i quali impianti risultano tutti sprovvisti di codice identificativo. Chiaramente tutti fotografati e provvederò fra qualche giorno a segnalarlo anche alla Procura della Repubblica, visto le varie segnalazioni effettuate senza alcuna risposta!!!

    RispondiElimina
  16. Per quanto a quelli preposti al controllo degli abusivi stendo un velo pietoso!!!!!!!!

    RispondiElimina