martedì 13 luglio 2010

La cicla...bile

Tanta, tanta bile. Ma perché questo cartello si è ancora salvato dal soave canto della bomboletta spray??? Chi è quel pavido che è passato e non ha imbrattato?

21 commenti:

  1. Come mai Don Alemanno non si scandalizza di codeste tette al vento?
    Connivenze coi merdosi cartelloni gialli?
    Alla magistratura l'ardua sentenza.

    RispondiElimina
  2. Capirai, sempre questi della nuovi spazi, con amministratore russo... Vogliamo fare dei paralleli con mosca e l'ambiente locale..? L'affare anche a roma...

    RispondiElimina
  3. a proposito di piste cartellonate...a colle salario tra via montegiberto e la collina di fidene hanno realizzato un parco pubblico, dentro il perimetro c'era un maxi 4x3...l'hanno lasciato e ci hanno fatto passare la ciclabile sotto, con una trave del cartellone che buca la ciclabile e una panchina sotto il cartellone !!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Era abusivo, lo è ancor di piu' ma li è rimasto!! Ladri.

    RispondiElimina
  4. NuoviSpazi-VecchiLadri

    RispondiElimina
  5. Ormai è evidente che Alemanno e Bordoni sono conniventi con questi ladri matricolati.
    Ergo devono pagare di tasca propria l'irreparabile-perchè ormai è IRREPARABILE- DANNO CHE HANNO CAUSATO A ROMA.

    RispondiElimina
  6. Bisognerebbe fare una causa per responsabilità personale di tutto lo schifo che stanno facendo, poi vedi come aprono gli occhi e le orecchie.
    Il dissenso politico c'entra poco, insisterei sulle reponsabilità personali in termini di danni arrecati al territorio e incapacità professionali nel ricoprire i loro ruoli

    RispondiElimina
  7. alemanno sembra stia facendo di tutto per farsi mandare a casa e potersi occupare del Pdl...non è un amministratore...di danni ne ha fatti abbastanza..certo ora deve dare la ricompensa a chi lo ha sostenuto...tassinari, cartellonari, bancarellari, birraioli del centro storico, parcheggiatori abusivi..etc.etc. Povera Roma. sfruttata e sbaldraccata da tutti...

    RispondiElimina
  8. Finchè Alemanno e Bordoni non capiranno che vi è un'alta probabilità che dovrano pagare di tasca propria l'irreparabile danno da loro causato a Roma nulla cambierà. Quando sbatteranno gli occhi da vicino sul tipo di danno che hanno prodotto e sul fatto che possono essere chiamati a risponderne in prima persona allora realizzeranno cosa hanno prodotto e -forse- assisteremo ad una graduale diminuzione del fenomeno. Per adesso-come tutti notate- la mafia dei cartelloni continua ogni giorno a devastare Roma , ogni giorno è peggio del precedente.
    Domani devo ricevere degli ospiti spagnoli e confesso apertamente che già mi vergogno del terzo mondo che troveranno da noi.

    RispondiElimina
  9. esco fuori tema, un paese civile dovrebbe combattere , in primo luogo, le pensioni dei parlamentari ! Assolutamente scandalose ! Nella lista ci sono vari personaggi famosi, da sgarbi a benetton a Veltroni ( 9 000 euro al mese).
    Articolo di Grillo (il mio unico scopo è quello di diffondere, leggete e passate parola....un pò meglio che con i cartelloni ;-)


    Il blog lancia una fatwa collettiva contro tutti i parlamentari che hanno maturato (o stanno maturando in silenzio/assenso) il diritto alla pensione dopo una sola legislatura: "Ogni parlamentare che non rinunci al diritto di percepire la pensione acquisita dopo una sola legislatura sia maledetto". È una fatwa gentile, infatti è sufficiente rinunciare alla pensione per sfuggire alla maledizione. Qualche milione di giovani non riceverà mai la pensione e molti milioni di anziani ricevono una pensione miserabile dopo 35/40 anni di lavoro, spesso usurante.
    La pensione mensile netta dei nostri dipendenti (dopo soli 30 mesi di legislatura) è pari a un minimo mensile di 2.797 euro. La pensione è percepita al 65simo anno di età, ma solo per chi è stato eletto la prima volta nel 2008, tutti gli altri invece ben prima. Nel 2009, il costo delle pensioni parlamentari è stato di 219,4 milioni di euro. Ci sono parlamentari in pensione da 50 anni di età. Molti cumulano la pensione con altri vitalizi. Il Parlamento è un pensionificio e i parlamentari lo sanno bene. Infatti, il Parlamento si scioglie SOLO dopo aver maturato la pensione e quindi dopo due anni e mezzo. È la pensione applicata al principio di governabilità. I parlamentari che chiedono sacrifici agli italiani non sono stati capaci di eliminare l'odioso privilegio dei 30 mesi per il diritto alla pensione e di mettere un tetto massimo. Perché un parlamentare deve ricevere quasi 10.000 euro al mese? In base a quale diritto? Il tetto massimo va ridotto a 3.000 euro lordi al mese. In caso contrario ogni cittadino non deve più versare un centesimo all'INPS.
    Leggete questi nomi(*), sono solo un assaggio di chi percepisce un'ottima pensione (lorda) grazie ai contribuenti. Grazie a voi. Luciano Benetton: 3108, Rosa Russo Jervolino: 9947, TIziana Maiolo: 6590, Nicola Mancino: 9947, Pino Rauti: 9387, Alfredo Reichlin: 9947, Stefano Rodotà: 8455, Eugenio Scalfari: 3108, Vittorio Sgarbi: 8455, Giuliano Urbani: 6590, Walter Veltroni: 9014. Lo so che mentre leggete vi monta il sangue alla testa, stringete i pugni e vi si contrae lo stomaco. Per questo non ho riportato l'elenco completo, l'ho fatto per voi. Siate contenti che un diversamente lavoratore come Topo Gigio Veltroni abbia a 55 anni una pensione di novemila e passa euro, che Luciano Benetton possa confidare in una pensione di fronte ai possibili rovesci di mercato e che Scalfari disponga di un piccolo gruzzolo mensile. I parlamentari di oggi e di ieri prendono la pensione per noi. Perché ci si senta più buoni e tanto coglioni.

    RispondiElimina
  10. Anonimo delle 21:27
    perchè non ti apri un blog dal totolo MARCHETTOPOLI? quì per ora si parla di cartelloni!
    Ogni distrazione ti piantano un nuovo obrobrio. giuro..

    RispondiElimina
  11. monteverde resiste13 luglio 2010 21:39

    abbiamo colpito a circonvallazione gianicolense..imitateci!

    RispondiElimina
  12. Nessuna distrazione : ALEMANNO E BORDONI DEVONO PAGARE!

    RispondiElimina
  13. ATTENZIONE!!!! Su via De Coubertin, davanti al martoriato Palazzetto dello Sport, oggi hanno sistemato i fori di attesa per un nuovo 4X3, che avevo notato (e fotografato) già da qualche giorno. I vigili urbani del II gruppo in servizio davanti all'Auditorium, peraltro cortesi, si sono limitati a segnalare (così dicono) il fatto alla Centrale. Temo che stanotte avremo un nuovo cartellone. Purtroppo non ho il cemento, se no provvederei volentieri a riparare il danno..

    RispondiElimina
  14. Anonimo delle 21:51 se puoi fotografa e invia il prima e dopo a Rodolfo Bosi.

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  15. Monteverde resiste 2 (la vendetta)13 luglio 2010 22:28

    Per tappare i buchi ho maturato l'idea che è meglio il poliuretano espanso. Pesa di meno, la bomboletta è più maneggevole e può stare nello zaino tattico da combattimento insieme alle altre bombolette colorate...Il costo è un pò piu elevato ma vuoi mettere il gusto di un bel rigurgito di poliuretano da quei buchi profondi 50 centimetri??

    RispondiElimina
  16. Monteverde, non me ne intendo, cos'è il poliuretano in bomboletta e che effetto fa?

    Anonimo delle 21:51

    RispondiElimina
  17. Monteverde resiste13 luglio 2010 23:48

    Cemento a presa rapida mescolato con ghiaia e ovviamente acqua..versarlo nei buchi e immaginare la faccia dei cartellonari!
    RIBELLARSI, RIBELLARSI..FINCHE' GLI AGNELLI DIVENTINO LUPI!

    RispondiElimina
  18. Spero che qualcuno spari un colpo in testa ad un politico e lo chiuda in un cofano di una macchina.

    RispondiElimina
  19. Giù le mani da Monteverde...Alemanno che tu sia maledetto. Ai politici come Veltroni e C. che prendono 10 mila euro al mese e si permettono di togliere la pensione ai diversamente abili...auguro un grave lutto in famiglia!!

    RispondiElimina
  20. A Morte bruciamo i cartellonari !!!

    RispondiElimina
  21. La vogliamo finire con questi stupidi commenti violenti o dobbiamo risalire agli indirizzi ip e denunziarvi ai carabinieri?
    La Redazione di Cartellopoli

    RispondiElimina