lunedì 19 luglio 2010

Pensavate che i cartelloni-orologio fossero la presa per culo più alta possibile? Vi sbagliavate...


Caro Cartellopoli,
nell’osservare questa foto dirai: embe? Il solito cartellone che con la scusa di dirti il nome della strada occupa un altro po’ del nostro paesaggio e suolo pubblico.
Invece no! Perché questo cartellone che indica Via della Moschea è stato installato nel bel mezzo di Via dei Campi Sportivi!
E non si tratta di un errore di pochi metri dato che, per arrivare a Via della Moschea, da dove si trova ora il cartellone, bisogna percorrere mezzo chilometro abbondante attraversando prima Via dell'Agonistica.
Ma ti dico ancora di più: se questo cartellone dovesse essere “ricollocato” alla stessa altezza di dove si trova adesso ma nella via giusta, la distanza da percorrere sarebbe di circa 1,5 chilometri!
Questo impianto è stato installato parecchio tempo fa, possibile che sia l'unico ad averlo notato?
Così dopo i cartelloni orologio che non segnano mai l’ora esatta e quelli che attentano la vita del cittadino, si aggiunge una nuova categoria: il cartellone stradale che ti dice la via sbagliata.
Malaroma

13 commenti:

  1. Quando vedo un cartello così penso al presidio sul territorio della municipale. Zero.

    RispondiElimina
  2. La dice lunga sulla qualità dei nostri amministratori, che hanno deciso di mettere Roma nelle mani di questi barbari.

    Propongo di andare nella via dove abita Bordoni e mettere un bel cartellone con scritto "Via della cacca"; sicuramente penserà che si sono sbagliati, e ordinerà la ricollocazione nella via dove abita Alemanno.

    RispondiElimina
  3. BUTTIAMOLO GIU'! ALEMANNO VATTENE

    RispondiElimina
  4. e non avete visto quelli del torrino!

    invece del nome delle strade, c'è scritto:
    "consorzio torrino nord - Mantienilo pulito"

    ti fanno pure la predica!

    RispondiElimina
  5. bastaaaaaaaaaaaaaaa


    bisogna agire

    via sti mostri dalla città

    RispondiElimina
  6. ho una idea, quando il sindaco partecipa alle cerimonie ufficiali dietro di lui un vigile un alta uniforme porta il gonfalone del comune. Detto gonfalone va sostituito con un bel cartellone 1x1m in questo modo incassano pure sulla pubblicità !!!

    RispondiElimina
  7. Bordogni e Alegnagno, la società dei pecoroni!

    RispondiElimina
  8. qui hanno pure aumentato il formato, solitamente questi cartelli sono 1x1 ma questo è 1x1,40

    RispondiElimina
  9. Si tratta comunque, ahinoi, di un formato regolamentare...

    RispondiElimina
  10. Basta cartelloni, basta formati regolari.
    Siccome non sanno tenerli, gestirli, pochi e redditizi, ne hanno fatto invadere la città, ma ora basta: toglierli tutti !
    E togliamo pure questi buffoni di amministratori, che non sanno fare un cavolo, si vendono per manciate di voti e per paura di scontentere qcuno ( es. ora i tassisti ) lo danno via a fette !

    RispondiElimina
  11. Strade lontane o mal indicate, se non addirittura inesistenti, ma che gliene frega del "servizio"...solo una penosa scusa, vedi le migliaia di indicazioni di parcheggio superiori ai pochi posti macchina o l'ora mai esatta, se mai 10 orologi in 20 metri si siano mai visti in nessun Paese al Mondo...solo blandi e penosi appigli per aggirare regole e piagnucolare in caso di contestazione di una eventuale rara autorità, sperando nella complice ignavia delle maggioranze telelobotomizzate o protoconniventi

    RispondiElimina
  12. Mi piacerebbe essere TASSISTA, almeno avrei la sensazione che il Comune sta lavorando per me, non contro.

    Magari in un'altra vita...

    Flavio Gioia

    RispondiElimina