lunedì 2 agosto 2010

Incontro Comitato-Bordoni. Il comunicato

COMUNICATO DEL COMITATO PROMOTORE

DELLA DELIBERA DI INIZIATIVA POPOLARE

PER LA MODIFICA DEL REGOLAMENTO SULLE AFFISIONI (CARTELLONI)




*



Il Comitato Promotore della delibera di iniziativa popolare per la modifica del regolamento sulle affissioni dei cartelloni pubblicitari comunica che è stato raggiunto e superato il quorum necessario a dare avvio alla procedura di discussione ed approvazione della delibera.

Sono state, infatti, depositate presso il segretariato generale del Comune di Roma nel termine previsto (27 Luglio) oltre 8800 firme valide a fronte delle 5000 necessarie, mentre ne sono state raccolte oltre 10.000.

Il successo dell’iniziativa è merito di tutti coloro che, senza particolari mezzi organizzativi e muniti solo di grande volontà, determinazione e spirito di sacrificio, si sono spesi senza tregua per la raccolta della firme fino al 27 Luglio.

Si è quindi avviato il percorso che porterà alla discussione della delibera in Consiglio Comunale, ed alla sua auspicata approvazione, che dovrà avvenire entro la fine di ottobre 2010.

Il Comitato Promotore seguirà attentamente e costantemente l’iter amministrativo e istituzionale della proposta di delibera, insistendo affinchè l’amm.ne comunale non perda neppure un solo giorno utile, in considerazione del continuo aggravarsi della situazione relativa al prolificare di cartelloni abusivi o comunque illegittimi in tutta la città.

Il 29 Luglio u.s., inoltre, il Comitato Promotore ha incontrato per la seconda volta al tavolo tecnico e di consultazione convocato dall’Assessorato al commercio, l’Assessore Bordoni nonchè i dirigenti degli Uffici Comunali, Dott.Paciello e il Cap. Peschiaroli comandante del Gruppo dei Vigili GSSU.

Erano presenti per il Comitato Promotore: Roberto Crea, Fabio Depino, Roberto Tomassi, Elio Graziani e Marcello Paolozza, nonchè quali sostenitori Lorenzo Santovincenzo e Rodolfo Bosi.

Sono inoltre intervenuti Lorenzo Parlati e Cristina Avenali per Legambiente.

L’incontro è stata l’occasione per il Comitato Promotore per comunicare all’amm.ne comunale:

1) la richiesta di non ostacolare ed anzi sostenere la proposta di delibera;

2) la richiesta di mettere in atto tutti gli strumenti e le azioni di contrasto che l’amm.ne comunale può e deve attuare per il rispetto delle regole, procedendo alle rimozione dei cartelloni abusivi, agli oscuramenti ed alle sanzioni, con determinazione ed efficacia: va dato un segnale forte sia ai cittadini sia alle imprese del settore; ove ciò non avvenisse il Comitato Promotore e le associazioni che lo sostengono si vedranno costretti a mettere in campo tutte le iniziative, anche giudiziarie, per ottenere il rispetto delle regole ed il ripristino della legalità e del decoro della città (class action, esposto alla Corte dei Conti, ecc.);

3) la richiesta di procedere, prima dell’approvazione del piano regolatore sulle affissioni, ad avviare il procedimento di consultazione e partecipazione dei cittadini, poiché tale fondamentale strumento di regolazione e pianificazione non può prescindere una condivisione della cittadinanza. Inoltre il piano regolatore dovrà partire da zero nel suo sviluppo, come se oggi non fosse presente nemmeno un cartellone, in modo da effettuare una pianificazione della sistemazione degli impianti che non lasci alcuna speranza o possibilità di sanatoria della situazione attuale

E’ stato inoltre richiesto che nel prossimo incontro, che avverrà dopo il 15 Settembre p.v., l’amm.ne comunale produca un elenco delle rimozioni e sanzioni effettuate per informare i cittadini sull’attività in corso e verificare l’attività svolta.

L’assessorato ha comunicato che, oltre ad una serie di iniziative per migliorare l’azione di contrasto al fenomeno di “cartellopoli”, ha iniziato una verifica a tappeto di tutti gli impianti pubblicitari esistenti, che è già in corso nel I° Municipio e poi si estenderà a tutto il territorio del Comune di Roma.

Al termine dell’incontro, inoltre, sono state vagliate alcune iniziative da realizzare in stretta collaborazione con le associazioni dei cittadini e che saranno discusse nel prossimo incontro, fra le quali alcune rimozioni pubbliche di cartelloni abusivi e attività di oscuramento con il contribuito dei cittadini.

Il Comitato Promotore
Fabio Depino, Violante Pallavicino, Maria Mosca, Roberto Tomassi, Salvatore Settimi, Stanislao Grazioli, Marcello Paolozza, Aldo Pirone, Elio Graziani, Roberto Crea, Luca Iozzino, Roberto Caffari, Rita Chierico, Giorgio Tonolini

30 commenti:

  1. Santi Numi, ma a sto punto c'ha ragione tonelli, ma che pochezza. Bordoni vi si rigira come vuoleeee. Lista delle rimozioni? Ma che siamo ammattiti e se vi porta la lista di 1000 rimozioni che corrispondono a 1000 ricollocamenti sai che soddisfazione e je dovete pure di grazie.

    Monitoraggio a tappeto del I Municipio??? Ma che vuol dire che tolgono i 50 1x1 da via Veneto? Che tolgono i 40 orologi di Via Nazionale che segnano tutte ore diverse? Che tolgono il 4x3 a ficcato a via liguria? Che vuol di??????

    Je chiedete di coadiuvare la delibera? Ma siete fusi? Praticamente gli chiedete di far approvare una delibera che sconfessa la delibra che ha scritto lui!!!! Non solo non andrà mai in consiglio (come tutte le delibere popolari, purtroppo) ma se mai ci dovesse arrivare non ci sarà mai una maggioranza disposta a approvarla.

    NON PUO' ESSERE QUESTO IL LIVELLO DEL NEGOZIATO CHE PIETA'.

    RispondiElimina
  2. Posso sapere perché il titolare del blog si è astenuto dal commentare, visto che ha fatto le pulci al comitato fino ad ora?

    RispondiElimina
  3. COSAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA?????????? STANNO METTENDO I CARTELLI SOTTO AL PALATINO E VOI VI SIETE FATTI DIRE QUELLA PUTTANATA DEL CENTRO STORICO SENZA REPLICARE? MA VIVETE A ROMA O COSA?

    RispondiElimina
  4. Ecco perché l'altro giorno hanno montato un cartello in piena Piazza Esedra quelli della Nuovi Spazi deve essere grazie al monitoraggio di Paciello: complimenti a chi la beve senza replicare. In nove eravate e nessuno ha detto niente rispetto a questa cosa, giusto?

    RispondiElimina
  5. Praticamente Bordoni vi ha fregati tutti... basta dire "sisi, li toglierò" per far cascare tutti nel sacco, che tristezza!

    RispondiElimina
  6. Tre giorni per farci sapere queste quattro cazzate?

    RispondiElimina
  7. Legione Monteverde2 agosto 2010 09:00

    Ridicoli, tristi, inutili....avete arrecato un danno enorme a tutto il movimento con questa pagliacciata. Al prossimo incontro del 15 Settembre rimanete a casa a Roma non servite a nulla. Poracci!! con la lista delle rimozioni sai che ce dovete da fa?

    RispondiElimina
  8. A chi ci sollecita commenti rispondiamo, semplicemente, che non c'è alcunché da commentare. Si stanno semplicemente materializzando le nostre paure che con chiarezza abbiamo esposto più volte qui.

    Vorrei richiamare chi dice che una azione così strutturata è inutile: non è inutile, è dannosa. Perché così procedendo si pone il suggello e la certificazione su questi 100mila cartelloni che resteranno con noi per i prossimi cinquant'anni.

    La cosa grave non è che si stia così smaccatamente sbagliando strategia, la cosa grave è che lo si stia facendo dopo essere stati avvertiti nel massimo della chiarezza.

    RispondiElimina
  9. Che tristezza.

    Bah, comprerò una bomboletta di vernice pure io. Che altro fare, a questo punto?

    RispondiElimina
  10. Al Legionario che non ho mai visto all'opera a Monteverde e a tutti gli altri grilli parlanti consiglio di contare fino a mille e poi parlare.
    I mafiosi cartellonari fanno il loro sporco mestiere ma voi che cosa fate oltre che abbaiare alla luna qui sul blog e sputare sentenze senza conoscere davvero come sono andate le cose?
    Conosco uno per uno i resistenti, a voi non vi ho mai visto raccogliere firme o fare azioni di boicottaggio contro i cartelloni, quindi che cazzo ne sapete degli sviluppi della vicenda?
    Quanto è diffuso lo sport dello "sparamerda" in questo paese di saccenti benaltristi..
    Quando leggo questi commenti superficiali e ingenerosi mi viene quasi voglia di mollare tutto e dedicare il mio tempo ad altre attività.
    Da una parte i cartellonari, dall'altra Scrotino e i benaltristi..siamo messi proprio bene

    RispondiElimina
  11. Resistenza Attiva2 agosto 2010 09:24

    A regà... o cambiamo residenza o ce dovemo munì del kit tattico di sopravvivenza: bomboletta, frullino, cemento....
    M A T U T T I !!!!!
    Smettetela de scrive e andate dal ferramenta!!

    RispondiElimina
  12. Caro Pasquino.

    Io ho raccolto firme, ho fotografato impianti, ho realizzato filmati, ho fatto denunce ai vigili, ho raccolto materiali.

    Eppure nemmeno io ti ho mai visto.

    Cosa ne vogliamo dedurre?

    RispondiElimina
  13. Il fatto che i 'nostri' rappresentanti stiano così micidialmente sbagliando approccio e strategia non significa che si debba seminare il panico tra il vasto popolo dei "resistenti". Dunque state bbboooniiiii.

    RispondiElimina
  14. Legione Monteverde2 agosto 2010 09:55

    A Pasquino er cazzaro...io imbratto, stacco cartelli, faccio esposti hai Carabinieri, scrivo alle testate giornalistiche straniere, denuncio presso i comandi dei Vigili Urbani e presso i presidenti dei Municipi.

    LA SCRITTO PURE BOSI... A ME M'HA RISPOSTO GIANNI ALEMANNO A TE NON TE STA A SENTI' MANCO TU MADRE!!

    e dato che qui de nomi e cognomi ne ho visti pochi...sciaquate la bocca prima de parlà!!

    RispondiElimina
  15. Legione Monteverde2 agosto 2010 10:01

    Molte foto che ha pubblicato questo blog le ho inviate io.

    RispondiElimina
  16. Legione Monteverde2 agosto 2010 10:03

    Bravo sessorium...ma è innegabile che la figura di merda è galattica, altrimenti non si cresce mai.

    RispondiElimina
  17. Anche io Pasquino l'ho sentito raramente, ma magari è qualcuno che ho visto e conosco di persona.

    RispondiElimina
  18. RAGA SU REPUBBLICA E' USCITO UN TRAFILETTO.

    RispondiElimina
  19. La montagna ha partorito un topolino.

    RispondiElimina
  20. Ebbasta fasse la guerra tra di noi e misurare chi ha fatto chi più e chi meno, l'importante è che ognuno faccia qualcosa in base alle proprie possibilità.
    Non facciamo gli egoisti.
    Non ci disuniamo anche noi, ve lo chiedo per favore soprattutto ora che il gioco si fa duro.
    Questa guerra è di tutti e non ha proprietari.
    Grazie.

    RispondiElimina
  21. Chi di voi s'è preso la responsabilità di andare a parlare con Bordoni? Il comitato l'ha fatto e io gli sono grato, pur con tutti gli errori che può aver commesso. Adesso il Comune non ha più scuse, o rimuove i cartelloni oppure è connivente con la mafia cartellonara.

    RispondiElimina
  22. Siccome quì non c'è la posta certificata, non viene a nessuno il dubbio che gli inserzionisti possano usare più di uno pseudonimo?? Io ne conosco più di uno che si firmano con più di uno pseudonimo, e a volte neanche con quello, ma usano il generico "anonimus".
    E non mi meraviglierebbe che ci sia qualcuno che fa domande alle quali si risponde da solo e qualcun altro che fa annunci da provocatore per poi far alzare i toni (o farli abbassare) o deviare le discussioni.
    Non prendiamo per oro colato TUTTO quello che c'è scritto, oppure pensiamo anche che POTREBBE non essere proprio così.
    F. F.

    RispondiElimina
  23. Questo è tutto quanto quello che è stato "partorito" all'incontro? Praticamente un pannicello caldo per una Roma moribonda e sfigurata, anche internazionalmente. Una vergogna indicibile.

    RispondiElimina
  24. Francamente non è un gran risultato, non si sa quanti siano i cartelloni, quanti ne potranno essere come cifra massima e quanti ne saranno rimossi e NON ricollocati. Se non si sa questo il resto sono discussioni inutili o quasi. L'Assessore dice che farà il monitoraggio??? Ma sono sei mesi che dice la stessa cosa, ma come se dice di avere la banca dati dovrebbe conoscere la situazione!!! Il cartellone DI OTTO METRI piazzato su ponte salario è stato rilevato come IRREGOLARE dai vigili urbano almeno TRE MESI FA e segnalato all'assessorato che garantisce la rimozione entro 48 ORE. STA ANCORA LI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! QUESTO CI PRENDE PER IL CULO.Ma 9 persone non sono state capaci di mettere all'angolo un tizio che racconta solo balle che pure i bambini hanno capito???? Ma come si può credere al Monitoraggio se è lui, BORDONI ed i suoi che autorizzano tutti i cartelli che giornalmente sono installati. Non ci sono cartelli abusivi sono tutti regolari secondo la delibera di bordoni. Quindi toglierà qualche decina di cartelli per ricollocarli altrove e farsi bello agli occhi delle associazioni, intanto il degrado avanza nel modo piu' clamoroso in tutta Roma. SOLO LA MAGISTRATURA ED I CARABINIERI ORMAI POSSONO FRENARLO.
    Carlo

    Carlo

    RispondiElimina
  25. Comune ci ha garantito che partiranno controlli a tappeto su tutto il territorio e saranno rimossi i cartelloni, in particolare quelli davanti al ministero della Pubblica istruzione che fecero tanto scalpore - precisa Lorenzo Santovincenzo, del coordinamento residenti città storica - Ma fino alla discussione in aula Giulio Cesare continueremo la nostra lotta. AVETE CAPITO??? TOGLIE I CARTELLONI DAVANTI AL MINISTERO PERCHE' FECERO SCALPORE...COSI SI DA L'IDEA CHE IL COMUNE INTERVENGA MENTRE A DIECI METRI DA LI' CONTINUA LO SCEMPIO!!! ECCO LA FURBATA DEL BORDONI, CI SIETE CASCATI.
    CARLO

    RispondiElimina
  26. la ditta SCI in due giorni ha riempito di 4x3 la via salaria, l'olimpica, via ludovisi. Moltiplicate per 300 ditte e per tutti i quartieri...Mentre Bordoni fa il monitoraggio si mangiano Roma e Bordoni ingrassa....

    RispondiElimina
  27. La Nuovi Spazi ha deturpato Monteverde e Trastevere. Ha posizionato cartelli su rotatoie, aiuole, davanti ai semafori e cartelli stradali... ancora con il monitoraggio?

    BORDONI CAMORRISTA !!!

    RispondiElimina
  28. A Legionario rilassate
    la bocca me la sciacquo almeno tre volte al giorno. Non m'interessa minimamente una rissa telematica con gente come te.
    T'ha risposto Alemanno? Bravo, mettila in cornice. Abbiamo fatto vari blitz a Monteverde..per esempio a Circonvallazione Gianicolense e a Villa Pamphili, con bombolette e cemento..non mi sembra che tu fossi tra i presenti.
    Comunque sono strafelice se anche tu metti in atto queste azioni di resistenza.
    Ma vorrei che la gente qui prima di parlare avesse veramente idea della quantità di tempo che anche i componenti del comitato promotore hanno impiegato per organizzare la raccolta di firme. Più di una volta Tonelli pubblicò post per chiedere volontari a Villa Pamphili per la raccolta firme..se sei venuto non ce ne siamo accorti.
    Comunque basta così..volevo solo dire che dopo aver dato il fritto in tutti questi mesi fa un pò incazzare sentire solamente diluvi di facili critiche..io accetto le critiche ma solo da chi FA QUALCOSA OLTRE CHE SCRIVERE.

    RispondiElimina
  29. @Pasquino e Legione Monteverde :
    stiamo tutti dalla stessa parte: CONTRO LA CAMORRA DEI CARTELLONI, con qualunque tipo di azione lecita.

    E' TEMPO DI UNIONE.

    Grazie ade entrambi per ciò che avete fatto, ora proseguiamo la guerra insieme.
    Mc Daemon

    RispondiElimina