domenica 8 agosto 2010

Cartolina dall'Eur

5 commenti:

  1. Resistenza Attiva8 agosto 2010 11:13

    Dopo 100 metri da lì, dove finisce il ponte sul Tevere, c'è una curva a 90 gradi (la più pericolosa), dove c'è un cartellone di Panorama lungo una decina di metri e alto tre. Contornato da cartelloni 4x3 a fargli da paggetti.
    Una raffica di merde di cartelloni nel punto più pericoloso del viadotto della magliana dove gli incidenti sono frequentissimi.

    RispondiElimina
  2. Com'è che il bravo assessore che fa rima con Alibabà e il bravo sindaco che fa rima con danno non hanno intimato di rimuoverli?

    Mah, che strano...sicuramente una lieve dimenticanza.

    La redazione di tiggì5 e il Tembo, in seduta congiunta e teleguidata.

    RispondiElimina
  3. Nella "cartolina" ti sei scordato di segnalare i graffiti sul cartello stradale, il graffito è uno sei simboli romani, sta dappertutto!

    Colosseo, San Pietro, graffiti e cartelloni. That's ROM.

    RispondiElimina
  4. Tolgono i cartelloni quando vengono delegazioni straniere e poi passato l'evento li rimettono!!!! Buffoni. Facciamo vedere agli straniere come è ridotta Roma, con foto, lettere ai giornali, lettere e foto spedite agli organismi internazionali in primis il Cio, comitato olimpico internazionale. Diciamo chiaramente che i cartelloni ed il degrado sparisce quando vengono a vedere roma e appena ripartono tutto torna come prima e che il Comune è colluso con chi sappiamo...
    Carlo

    RispondiElimina
  5. Allora qui c'è anche un'altra cosa da osservare e che ho riscontrato anche in altri posti: il laido sordido astuto cartellonaro piazza il suo immondo prodotto ACCANTO AD UNA INDICAZIONE STRADALE, generando oltre che confusione visiva, pericolo per la sicurezza stradale. In quel modo, probabilmente ritengono il cartellone più "notato" dalle migliaia di automobilisti...

    RispondiElimina