sabato 14 agosto 2010

Questo dev'essere lo spirito: "se lo installano glielo tiro giù"


Buongiorno a tutti voi,
qualche giorno ho notato questo strano segnale sul marciapiede di fronte il cancello di casa. Saranno gli alieni stufi di lasciare segni nel grano o si tratta di cartellonari bastardi che stanno per installare un 1x1 abusivo? Temo sia la seconda.
Sono già armato di sega per l'acciaio, se lo installano glielo tiro giù. Se qualcuno vuole partecipare l'abuso avverrà a Viale Newton all'altezza del civico 112...

Manfredi Monfreda

12 commenti:

  1. Legione Monteverde14 agosto 2010 09:38

    Bravo io ho denunciato anche gli abusi su Via Leone XIII e su V.le dei Colli Portuensi, ma i Vigili Urbani mi hanno risposto per l'Olimpica che sono tutti nella banaca dati del Comune.
    A P.le Morelli le cose non vanno meglio, è uno schifo.

    DISTRUGGI,IMBRATTA....CAPISCONO SOLO QUELLO.

    RispondiElimina
  2. Sarà una delle false "ricollocazioni" di Bordoni & Paciello? Tienici informati, Manfredo!

    RispondiElimina
  3. Hai tutta la nostra comprensione e vicinanza! Oramai capisco solo questo. Continuano a installare cartelloni nella PIENA ILLEGITTIMITA'!

    RispondiElimina
  4. Resistenza Attiva14 agosto 2010 12:38

    Chiamami...

    RispondiElimina
  5. Fai delle foto al prima e al dopo. Non si possono installare nuovi cartelloni, se questi hanno denunciato questa affissione come già esistente per sanare l'abuso, stanno truffando il comune.

    RispondiElimina
  6. Ritengo che lo spirito ancor più giusto, se non altro perché pienamente legittimo, sia quello che é stato fatto oggetto del post dello scorso 4 agosto dal titolo "Denunciare sì, ma come?".
    Riportava la richiesta d'aiuto del sig. Roberto Venturini per sapere quale è IL SISTEMA PIU' INCISIVO DI DENUNCIA dei vari cartelloni selvaggi ed invitava a stilare un "decalogo" di:
    -COME
    -A CHI
    -IN CHE MODO
    segnalare/denunciare i cartelloni impazziti.
    A tal riguardo faccio presente il mio commento dello scorso 21 maggio in cui ho testualmente risposto ad Asgard1: Quanto al "dove" inviare le segnalazioni (più che le proteste) invito non solo lui, ma tutti quelli che ci leggono ad andarsi a visitare il sito www.vasonlus.it, dove in un editoriale sollecito tutti a segnalarmi (all'indirizzo vas.roma@alice.it) gli impianti abusivi che mi sono impegnato a denunciare ad uno ad uno.
    Certo, sarebbe anche molto meglio se Cartellopoli accettasse la sua proposta di inserire una sezione apposita con l'elenco di tutti i cartelloni denunciati ufficialmente al Comune non solo da VAS, perché un punto di raccolta di questo tipo renderebbe a mio giudizio molto più concreta e quindi più incisiva l'azione che il Blog sta facendo: ma questo non dipende dalla mia volontà.
    A distanza di ormai 4 mesi Cartellopoli non ha raccolto l'invito, ma alla richiesta di aiuto del sig. Venturini ha dato il seguente testuale commento: "Se qualcuno di buona volontà volesse fare un bel vademecum, la direzione di Cartellopoli si dichiara fin da subito disponibile a pubblicare la mini-guida tra i link fissi del blog, a disposizione di tutti. Se tenere uno spazio fisso dedicato alla Delibera ha contribuito alla raccolta di migliaia di firme, pensate quanto potrà essere efficace uno spazio fisso dedicato alle modalità di denunzia. Facciamolo!".
    Chiedo di sapere dalla Direzione di Cartellopoli se sia ancora disponibile a pubblicare un vademecum che mi offro di redigere e che differentemente mi riprometto comunque di inserire nei commenti.

    RispondiElimina
  7. In attesa della risposta della Direzione di Cartellopoli alla proposta che ho fatto nel precedente commento, per opportuna conoscenza dei lettori del Blog riporto di seguito il testo dell'eeditoriale pubblicato sul sito di VAS nello scorso mese di maggio.
    "VAS si propone soprattutto da oggi in poi di fare da punto di raccolta di tutte le segnalazioni da denunciare al Sindaco Gianni Alemanno, all'Assessore al Commercio Davide Bordoni ed al Direttore del Servizio Affissioni Francesco Paciello (oltre che alla Polizia stradale, agli Enti Parco ed alla Regione Lazio) tanto in modo puntuale (cartellone per cartellone) quanto in modo settoriale (per ogni parco o riserva naturale o per ogni zona soggetta a vincolo paesistico o per blocchi di cartelloni installati tutti illecitamente a ridosso degli incroci o comunque dove c'é espresso divieto prescritto dal Codice della Strada).
    VAS intende farlo con il tradizionale mezzo della posta prioritaria, ma soprattutto per posta elettronica comunque e quanto meno contemporaneamente ai seguenti indirizzi di posta elettronica:
    - segnalazioniaffissioni@comune.roma.it (indirizzo attivato dall'Assessore Bordoni e comunicato al Corriere della sera dell'8.5.2010) ;
    - cartelloni@comune.roma.it ;
    - decoro.urbano@comune.roma.it ;
    - sindaco@comune.roma.it ;
    - davide.bordoni@comune.roma.it ;
    - info@davide.bordoni.it (segreteria)
    - francesco.paciello@comune.roma.it .
    Si invitano pertanto tutti i lettori a segnalare (all’indirizzo di posta elettronica vas.roma@alice.it oppure al numero verde 800.866158) i cartelloni nel modo seguente:
    - individuazione del luogo in cui é installato il cartellone (via o piazza e vicinanza ad un numero civico o ad elementi individuabili facilmente);
    - nome della ditta (se c'é nella cimasa) e numero assegnato al cartellone dalla stessa ditta (sempre se c'é);
    - numero del Codice identificativo assegnato dal Servizio Affissioni (se c'é);
    - eventuali foto dell'impianto.
    Per avere segnalazioni di impianti sicuramente fuorilegge, tanto per partire, si invitano i lettori a segnalare tutti i cartelloni installati a ridosso degli incroci, comunque a distanza non regolamentare rispetto a quelle minime stabilite dal Codice della Strada che sono le seguenti:
    - 250 mt. prima e 100 mt. dopo le intersezioni al di fuori dei centri abitati e nelle strade extraurbane;
    - 50 mt. prima delle intersezioni dentro i centri urbani nelle strade di quartiere, derogati dal Comune e ridotti a 25 mt. prima e 15 mt. dopo;
    - 30 mt. prima e 25 mt. dopo le intersezioni dentro i centri abitati nelle strade locali, derogati dal Comune e ridotti a 15 mt. prima e 10 mt. dopo.
    Verranno date prossimamente ulteriori indicazioni utili a segnalare per esempio i cartelloni pubblicitari installati all’interno di zone soggette a vincolo paesaggistico, dove c’è divieto tassativo di affissione: basterà pubblicare volta per volta l’elenco delle vie che fanno da confine ad ogni vincolo per segnalare tutti gli impianti installati su quelle stesse vie e su tutte quelle che ricadono all’interno."

    RispondiElimina
  8. Prego la direzione di Cartellopoli di aderire alla proposta di Bosi.

    Mi sembra ottima ed è il modo per divenire ancora più efficienti.

    UNIAMO LE FORZE!!

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  9. Ottima ottima idea. un mittente unico in cui poter centralizzare tutte le nostre segnalazioni. io personalmente, come ho già detto in qlc altro mio post, ho inviato le mie prime segnalazioni agli uffici del comune dalla fine del 2008, cioè quando da un pò di tempo ormai avevo cominciato a sentirmi stranamente a disagio circondato com'ero dai cartelloni che spuntavano come funghi e ho cominciato a sentire una leggerissimissima puzza di bruciaticcio...
    prepariamoci. e spero che il comune avrà cassette postali di qualche terabyte di memoria per ricevere tutte le nostre email :)

    RispondiElimina
  10. sono daccordo ma vanno inviate anche a giornali e associazioni di consumatori

    RispondiElimina
  11. Cartellopoli deve essere una piattaforma a disposizione di tutti dunque sono a disposizione.

    RispondiElimina
  12. Fantastico!!

    Mc Daemon

    RispondiElimina