venerdì 10 settembre 2010

Cartoline da Roma. Una nuova sezione su Cartellopoli. Porta Furba e il suo acquedotto




Perchè non creare una categoria chiamata “Cartoline da Roma” dove mettiamo tutti questi orrendi catafalchi che chiudono la vista agli innumerevoli bellezze romane?
Via mando queste foto scattate la scorsa settimana, all’incrocio tra via Tuscolana e via dell’Acquedotto Felice, zona Porta Furba.

Foto 1 Acquedotto Felice a Roma, come non riuscite a vederlo, ve lo giuro che l’acquedotto c’è!!! ( Io ne conto “appena” 8 )
Foto 2 Aguzzate la vista il cartellone c’è!!!!!! (è stato montato circa 3 settimane fa)
Foto 3 Notare con quale cura hanno disposto il terriccio per coprire la grigia colata di cemento posta alla base.


*Cartoline? Cartoline ci piacerebbe che certa gente le potesse spedire dal carcere. Ma ci rendiamo conto a cosa possono arrivare talune ditte già coinvolte, come se nulla fosse, in mille conteziosi con il Comune. Ancora titolari di centinaia di impianti 6x3 (anche quelli avevano promesso di rimuoverli, ricordate?) sequestrati. Guardate che roba, danni che si configurano come irreparabili. E guardate che clienti, che aziende ignobili di scalzacani che fanno campagne pubblicitarie con Martufello protagonista e che ci imbrattano ogni sottovia della città. Cartellonari e inserzionisti sono gente che in tutto il mondo sarebbe a marcire in galera e qui lavora, perché?
-Cartellopoli

11 commenti:

  1. Ragazzi 1 e 2 ottobre c'è una manifestazione internazionale al Palalottomatica Volley - sarebbe bello imrattare tutti i cartelloni in zona no?

    il 10 ottobre la finalissima del mondiale di Volley a Roma non ci facciamo scappare una cosa del genere, organizziamo una spedizione.

    RispondiElimina
  2. Resistenza Attiva10 settembre 2010 10:05

    Un commento di stamattina sulla cronaca di Roma del Messaggero dice che proprio stamattina sulla Togliatti, altezza acquedotto Alessandrino, hanno messo un grosso cartellone a cavallo della pista ciclabile. Chi può verificare e fare 2 foto? Io sono fuori Roma.
    http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=118171&sez=HOME_ROMA&ctc=0#

    RispondiElimina
  3. spuntati ieri sera 3 cartelloni circa 2x2 ditta Apitalia in pratica sul ponte dell'olimpica che sovrappassa la salaria. Tra cartelli in circa 50 metri di strada. Non c'erano mai stati cartelli in quel punto.

    RispondiElimina
  4. http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/10_settembre_10/ponteggi-pubblicita-navona-pittor-garrone-1703732880896.shtml

    RispondiElimina
  5. Er Buffone di Aledanno spara palle a tutto spiano sul decoro della città, è proprio un pagliaccio. Dividere la città in 40 zone affidarla a ditte serie... a buffone !!!.

    ROMA NON CAMBIERA' MAI CON QUESTI IGNORANTI

    RispondiElimina
  6. Il cartellone con la pubblicita' del mobilificio, gia' responsabile di attacchinaggio selvaggio e ripetuto, e' della MG ADVERTISING, punita circa 7 anni fa con sequestro dei suoi xmila cartelloni in giro per la citta' e che solo ora stanno venendo rimossi.

    Ecco i recapiti della suddetta per coloro che come me vogliono farsi sentire direttamente con i responsabili dello scempio:

    MG- SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA
    Sede legale VIA GREGORIO VII 186 - ROMA (RM) - 00165 Telefono: 06 39378058

    RispondiElimina
  7. Quel cartellone è totalmente in posizione non consentita. Per di più dentro uno spartitraffico ridottissimo, con grande pericolo per la sicurezza stradale.

    Ma i "vigili urbani" cosa diamine fanno?? Costoro vengono pagati da noi tutti.

    M'auguro che la Magistratura faccia chiarezza.

    RispondiElimina
  8. asgard forse non ti è chiaro che la camorra dei cartelloni è padrona di Roma e fa quello che gli pare. Per i delinquenti le leggi che si dà la società civile sono inutili intralci..chiacchiere e distintivo..
    Se veramente amate questa città dovete prendere l'iniziativa in prima persona assumendovene anche rischi e responsabilità: scritte sui cartelloni, cementare i buchi dei nuovi impianti, attaccare cartoncini bristol che spieghino quali sono le norme che viola il singolo cartellone,tirare con la fionda alle lampade che illuminano i cartelloni, tempestare di mail di protesta l'ineffabile Bordoni e il suo scudiero Paciello, scrivere e mandare foto ai giornali, arruolarsi con i Resistenti..OGNUNO DEVE PRENDERSI LA RESPONSABILITA' DI ESSERE MILITANTE DI QUESTA GUERRA DI CIVILTA'.
    Postare il proprio sdegno su Cartellopoli, purtroppo, non smuove una foglia.

    RispondiElimina
  9. altra occasione di protesta, notizia dal sito del comune di roma:
    Lunedì 16 settembre, alle 12 nella sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini, il sindaco Alemanno presenta il programma delle celebrazioni per i 140 anni di Roma Capitale: tre giorni di convegni, mostre, concerti, spettacoli, proiezioni, aperture straordinarie di spazi culturali, momenti di gioco e apprendimento per i bambini.

    Partecipano alla conferenza, insieme al sindaco Gianni Alemanno e al vicesindaco Mauro Cutrufo: il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta; il sottosegretario ai Beni Culturali Francesco Maria Giro; l'assessore capitolino alla Cultura e alla Comunicazione, Umberto Croppi; il sovrintendente ai Beni Culturali del Comune, Umberto Broccoli; il presidente del comitato d'indirizzo delle manifestazioni, Marcello Veneziani; monsignor Pasquale Iacobone del Pontificio Consiglio della Cultura; il presidente di Zètema Progetto Cultura, Francesco Marcolini.

    IO DIREI: 140 ANNI DI ROMA CAPITALE, 140.000 CARTELLONI CON ALEMANNO E BORDONI !!!!

    RispondiElimina
  10. 20 SETTEBRE: 140 ANNI DI ROMA CAPITALE.
    140.000 CARTELLONI
    ALEMANNO TRADITORE DI ROMA

    RispondiElimina
  11. non ho parole...la grandezza di questo mostro. VERGOGNATI SINDACO.

    RispondiElimina