giovedì 16 settembre 2010

Vademecum

Avete notato che qui a destra abbiamo pubblicato il vademecum del bravo denunciatore di cartelloni abusivi? Naturalmente firmato Bosi Rodolfo?

2 commenti:

  1. Notato e letto grazie.
    nel mio piccolissimo sto già inviando segnalazioni all'indirizzo vas.roma@alice.it, così riformiamo di segnalazioni un riferimento autorevole che possa farsi valere più di un cittadino singolo.
    un suggerimento per il blog, ottimo e che ormai seguo e commento, perchè non date più evidenza al link con le immagini dei 'prima e dopo'?
    quelle foto sono esemplificative in modo immediato e se il link fosse più visibile più persone sarebbero invogliate a mandarvi contributi per vederseli poi pubblicati.
    Grazie

    RispondiElimina
  2. Nello scorso mese di giugno ho proposto per telefono a Massimiliano Tonelli di invertire la tendenza delle foto del "prima" e del "dopo", pubblicando come "prima" anche le foto degli impianti abusivi installati abusivamente in un certo luogo e come "dopo" le foto dello stesso posto senza più quegli impianti, perché rimossi.
    Tonelli mi ha rifiutato la proposta, perché secondo lui una tale pubblicazione "legittimirebbe" il procedimento delle "ricollocazioni", secondo lui sistematico. A parte il fatto che non é detto che ad ogni rimozione faccia seguito una "ricollocazione", per cui si viene a tappare un buco da una parte ma se ne apre un'altro da un'altra parte, gli é sfuggito un particolare certamente non secondario: che nello stesso posto in cui un impianto é stato rimosso non dovrebbe essere più ricollocato ed a forza di andare avanti così, oltre ad avere comunque ripulito e bonificato una buona parte di Roma, prima o poi non ci saranno più molti spazi su cui ricollocare impianti rimossi.
    Ad ogni modo le pubblicazioni su Cartellopoli verrebbero a funzionare da "archivio" storico per denunciare il Comune in caso di reinstallazione di un impianto con tanto di codice identificativo nello stesso identico posto in cui ne era stato rimosso un altro (peraltro già da me accertata in un caso): oltre a questo, la pubblicazione dimostrerebbe che l'azione di denuncia sistematica, quotidianamente "strillata" su Cartellopoli, sta finalmente servendo anche e soprattutto per passare dalle parole ai fatti e che il Blog sta acquistando una sua ben precisa funzione sociale.
    Invito pertanto Tonelli a ripensarci.

    RispondiElimina