sabato 18 settembre 2010

Via Olimpica? Semplicemente deplorevole




Volevo porre all'attenzione la situazione presso l'imbocco del tunnel Fleming in Via del Foro Italico.
Chi si trovasse a passare lungo la Tangenziale Est si renderà benissimo conto di quanto deplorevole sia il suo stato a livello di numero assolutamente esorbitante di cartelloni abusivi infilati ovunque (naturalmente la maggior parte di questi piazzati negli ultimi mesi).
Viaggiando in direzione Foro Italico si arriva poi ad un certo punto all'imbocco del tunnel Fleming, e lì potrete assistere a quella che è la quintessenza della criminalità, la cartina tornasole che dimostra che a Roma non c'è nessuna istituzione che fa rispettare le minime regole di sicurezza stradale: un bel megacartellone piazzato ACCANTO all'imbocco del tunnel e perpendicolare all'asse stradale!
Non è uno scherzo, è la triste realtà.
La cosa più inquietante è che questo cartellone ha una targhetta di autorizzazione del Comune (sempre che vogliamo fare gli ingenui e vogliamo credere che sia vera).
La cosa buffa è che chi ha compilato questa targhetta ha scritto "... altezza
tunnel flAming"... cioè Flaming con la A e non con la E.
E' possibile che esista un funzionario dell'Ufficio Affissioni che autorizzi
l'installazione di un cartellone all'altezza di un tunnel, quando il Codice della Strada vieta l'installazione di impianti a meno di 100 metri dall'imbocco di un tunnel? Cioè si potrebbe sapere il nome e il cognome di questo fenomeno, almeno faciliteremmo l'aiuto della Magistratura?
Altrimenti tiriamo le conclusioni e diciamo che la targhetta sia fasulla (come
almeno credo il 90% di quelle che vediamo in giro), e la cosa forse sarebbe meno grave piuttosto che se fosse stata invece autorizzata dal Comune.

Speriamo nel commissariamento del Comune di Roma e il ritorno alla legalità quanto prima, grazie a una figura autorevole. Siamo vicinissimi ad un punto di non ritorno.
Jan Di Leida

15 commenti:

  1. Giusto il Comune di Roma andrebbe commisariato perchè è evidente l'infiltrazione delle associazioni criminali, la giunta o è collusa o totalmente inerme nei confronti di questi attacchi alla legalità.

    RispondiElimina
  2. Seriamente, dovremmo commissariare l'Ufficio Affissioni e Pubblicità e Bordoni dovrebbe dimettersi.

    RispondiElimina
  3. CARTELLOPOLI E' OGGI SU PAGINA WEB DI APERTURA DEL CORRIERE SERA : roma.corriere.it

    Stavolta si parla della protesta civica sull'Olimpica!

    AVANTI COSI'

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  4. La goccia scava la pietra, cari Resistenti.
    Questi porci banditi prima o poi pagheranno l'incommensurabile danno alla Città e alla sicurezza dei cittadini.
    Sappiate che ci sono state varie denunce alla Procura della Repubblica di Roma e non credo proprio che verranno TUTTE archiviate..Ale-Danno, Bordoni e Paciello lo sanno..per questo organizzano la pantomima delle 1000 rimozioni.
    Nel frattempo i banditi mafiosi continuano incessantemente (chi pianterà il milionesimo cartellone?)a vomitare i maledetti cartelloni in ogni angolo, anche dove sarebbe proibitissimo dal codice della strada e/o dal codeice dei beni paesaggistici e ambientali.
    Siamo ormai da tempo al Far West assoluto e dobbiamo difenderci da soli..CAPITO?

    RispondiElimina
  5. Onore alla Resistenza antimafia!
    Cliccate su www.corriere.it, poi cliccate su "Roma" e guardate che spettacolare "foto del giorno"
    ARRUOLATEVI!!

    RispondiElimina
  6. Qui il curriculum vitae (come da ricerca Google, su sito Comune Roma) di questo Paciello, responsabile di tutte queste installazioni pubblicitarie. Avvocato, professore, esperto di diritto amministrativo. Complimenti, e tutto questo schifo a Roma? Come mai è permesso tutto ciò? Ancora, oggi, continuano a installare cartelloni nel menefreghismo più assoluto? O cosa dobbiamo pensare...

    http://62.77.53.204/was/repository/ContentManagement/information/N1824634363/PACIELLO_Francesco.pdf

    RispondiElimina
  7. La Nostra Valanga li travolgerà senza respiro.

    Non hanno ancora capito che non possono continuare a far finta di niente !!

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  8. pensate se col vento forte uno di quei cartelli vola sulle carreggiate della via olimpica..una strage !!! Questi cartelli e ce ne sono anche sullo spartitraffico che è vietatissimo su quel tipo di strada, sono stati da me segnalati via email ai vigili competenti che mi hanno pure risposto confermando che non sono regolari e che venivano sanzionati, ma stanno TUTTI ancora li e sono passati almeno SEI MESI !!!! Sui giornali di oggi si dice che Alemanno sta per cambiare 5 assessori, speriamo si liberi dei piu disonesti e incampaci, vedi Bordoni (e il suo fido donPaciello) e Tredicine, il camionaro oggi su Repubblica per lo scempio dei camion bar, veri ladri ambulanti che rubano ai turisti e deturpano le bellezze di Roma. Sindaco Alemanno cambi rotta, non sia complice di questa gentaglia !!!!
    Carlo

    RispondiElimina
  9. LICENZIARE BORDONI E PACIELLO E COMMISSARIARE L'UFFICIO AFFISSIONI. INTERVENGA LA MAGISTRATURA E LA GUARDIA DI FINANZA. I CARTELLI PIAZZATI IN MALO MODO NEL CASO DI VENTO POSSONO PROVOCARE UNA STRAGE, VEDI SULLA VIA OLIMPICA, MAGARI MENTRE PASSA UN PULMANN CARICO DI GENTE....

    RispondiElimina
  10. 140 ANNI DI ROMA CAPITALE DEI CARTELLONI ABUSIVI.
    VERGOGNATEVI. RIDATECI LA CITTA', LADRI.

    RispondiElimina
  11. Una città allo sbando, dove il decoro urbano è pari a ZERO. Con un addio alla sicurezza stradale, nel pressapochismo di questa "amministrazione" comunale che rasenta il ridicolo, osservando come viene trattato il bene pubblico, dato in pasto a consorterie di dubbia legalità in un festival del lucro a danno della comunità tutta.

    Cartelloni ovunque, in uno scempio assoluto, pericolosissimi per chi guida, che invadono ogni spazio, a danno di ciclisti pedoni, portatori di handicap... Non parliamo poi delle bancarelle e camion bar etc...

    E poi, tra l'altro osservando la prima foto, dove sta il "servizio giardini" o chi per esso? Una galleria dove l'imbocco, oltre al cartellone, è invaso da piante, canneti... Arriva una pioggia un po' più forte del normale e che ci ritroviamo a precipitare dall'alto? Tronchi? Terra? Sassi? Arbusti?

    Ma che gente, che città. VERGOGNA.

    M'auguro che la Magistratura faccia chiarezza.

    RispondiElimina
  12. per chi volesse ecco il link per vedere la foto della ridicola quanto inquietante targhetta apposta sul cartellone della ditta MG all'imbocco del tunnel Fleming:

    http://img835.imageshack.us/img835/6562/tunnel3.jpg

    Jan di Leida

    RispondiElimina
  13. Tra le altre cose, Jan di Leida (grazie per il reportage, ulteriore testimonianza dello schifo che impera a Roma), quel cartellone sembra realizzato in legno, vietato, se non ricordo male, perchè in materiale deperibile e di scarsa sicurezza. Pensate voi...

    Le "autorità" cosa fanno? Aspettano che ci scappi l'ennesimo morto della strada?

    RispondiElimina
  14. Ho appena mandato una e-mail al sindaco a proposito

    RispondiElimina
  15. Che merda di assessorato, Bordoni e Tredicine sarete per sempre ricordati come i nemici del popolo romano.

    RispondiElimina