venerdì 8 ottobre 2010

Appartiene a noi, purtroppo!





L'avete vista l'esilarante (e costosissima!) campagna pubblicitaria del Comune volta a sensibilizzare i cittadini su Roma Capitale? Il refrain è "appartiene a te" e non poteva non solleticare la curiosità di un blogger sagace come Alfredo Bucciante e del suo blog "Roma" inserito nel giornale online "Il Post" diretto da Luca Sofri. Il Post ha realizzato queste quattro immagini scimmiottando le bucoliche campagne stampa comunali e inserendo i veri elementi che i romani sentono appartenere loro. Perché non continuare a farlo? Le bancarelle, i camion-bar, i cartelloni, le antenne sui tetti, le favelas attorno alle edicole, le quintalate di monnezza sui pali pubblici. Realizziamo quante più immagini possibile, sarà nostra cura poi girarle a Il Post - Roma per una successiva pubblicazione e magari proporne l'archivio fotografico a qualche grande sito come Corriere.it o Repubblica.it. Pronti a giocare?

23 commenti:

  1. Più che giocare qui è un dovere. Presto immagini.

    RispondiElimina
  2. La città con più escrementi di cane spalmati sui marciapiedi. APPARTIENE A TE!

    RispondiElimina
  3. la città dove le prostitute tornano in massa sulle strade spernacchiando il Sindaco.
    APPARTIENE A TE.

    p.s. ieri sera cavalcavia che da via cortona scende sulla salaria, dieci metri di strade 6 prostitute, pure minorenni.

    RispondiElimina
  4. la città dove le macchine stanno nel parcheggio per le moto e le moto corrono sui marciapiedi e tu manco puoi prendere il bus perche' è bloccato sulla corsia preferenziale.
    APPARTIENE A TE.

    RispondiElimina
  5. la città dove scendi dal bus e sbatti la faccia contro il palo del cartello pubblicitario.
    APPARTIENE A TE.

    RispondiElimina
  6. ma che bella sta' citta ....
    a me piace cosi ......
    viva er casino
    er motto e' fate come cazzo ve' pare...
    forza alemanno
    forza roma
    a burini...

    RispondiElimina
  7. forza cartellonari
    forza roma
    a burini.....................

    RispondiElimina
  8. La capitale europea con 2 SOLE metropolitane fatiscenti

    APPARTIENE A TE

    RispondiElimina
  9. La Città dove il ...ehm...sindaco con una botta sola fa incazzare tutti i residenti dell'Eur e scatena una guerra fratricida all'interno della maggioranza per far correre la Formula 1 all'Eur (o è un genio o è un comico...ancora non lo riesco a capire)
    La città che lo stesso genio ha devastato e continua a massacrare quotidianamente, senza avere uno straccio di idea progettuale a breve-medio termine se non provare maldestramente ad inaugurare i lasciti delle precedenti giunte contro cui la sua stessa (ex) parte politica si scatenava per provare a ricordare che esisteva nel totale menefreghismo degli interesi di Roma (linea rimasta immutata sino ad oggi)...

    APPARTIENE A TE!...CHE CULO!!!

    RispondiElimina
  10. quest'ultima è bella...mette in risalto un curioso paradosso (vedi la prima parte sulla formula 1).

    RispondiElimina
  11. La città il cui sindaco non appartiene alla città, APPARTIENE A TE

    RispondiElimina
  12. La città il cui sindaco va a pranzo con chi chiama porci i suoi abitanti, APPARTIENE A TE

    RispondiElimina
  13. La città in cui un gruppo di esaltati in nome del degrado minaccia e vuole compiere reati !

    RispondiElimina
  14. EHehhehehehe, ma guardali, si cacacno sotto pure di sabato mattina!!!
    Ma lo sai che altro che esaltatai, ci ha autorizzato e legittimato il sindaco. Ha detto: basta che non vi fate male, potete pure toglierli i cartelloni. Ecco che ha detto, te lo ricordi? Proprio lui, il vostro sindaco, il sindaco di voi 'ndranghetisti. Ma talmente esasperato dalla vostra stupidità di gente che esagera, che non ce l'ha fatta più...

    RispondiElimina
  15. La città con più lavavetri ai semafori (in barba all'ordinanza del sindaco), APPARTIENE A TE.

    RispondiElimina
  16. Anonimo delle 6.54
    dopo aver trascorso la notte a piantare altra ferraglia di merda ancora insisti?
    Lo so che non ci arrivi ma ficcati nel cervellino che ancora esiste gente che vorrebbe vivere in una città armoniosa, dove le architetture favoriscono rapporti umani migliori (lo so è un concetto troppo arduo per gentaglia come te che al massimo, se sa leggere, legge il Corriere dello Sport)),dove gli spazi verdi fossero curati e tutelati, dove i piu deboli fossero difesi dall'inciviltà e dalla violenza dei prepotenti, dove tutte le mafie (cartellonari, bancarellari abusivi, parcheggiatori, palazzinari abusivi) svanissero nel buio della storia.
    Siete la maggioranza, ma noi non ci rassegniamo.
    Fattene una ragione.
    Siete voi ad esservi esaltati dopo aver annusato l'odore della pioggia di soldi, lucrati sulla pelle della vivibilità urbana, che la delibera 37/2009 vi avrebbe fatto incassare (povere vittime..pagano il CIP)e i risultati si vedono: una città DEVASTATA da questa lurida e incredibile invasione di cartelloni.
    Te l'ho già detto..il campionato è fermo per un turno, approfittane..prendi un volo low-cost e vai a Berlino o Parigi, guardati bene intorno poi torna a Roma e renditi conto cosa avete fatto, BANDITI MALEDETTI!

    RispondiElimina
  17. La citta dei cafoni e coatti antichi: CARTELLONARI,BANCARELLARI,COCOMERARI,DISCOTECARI
    APPARTIENE A TE

    RispondiElimina
  18. La città dove le minorenni rumene SI PROSTITUISCONO per strada nude alle 10 di mattina sulla Salaria.

    APPARTIENE A TE

    RispondiElimina
  19. La Città dove il 060606 sta per chiudere...

    APPARTIENE A TE!!

    RispondiElimina
  20. LA Città dove per fare due passi devi fare lo slalom tra una marea selvaggia di acrtelloni cartelletti cartellini cartellucci che rovinano ogni cosa (e non frega a nessuno...sindaco in primis!)

    APPARTIENE A TE...CHE ARICULO!!!

    RispondiElimina
  21. La città con più buche sulle strade

    APPARTIENE A TE!

    RispondiElimina
  22. La città dei lavori stradali ACEA ITALGAS infiniti

    APPARTIENE A TE

    RispondiElimina
  23. La città dove 10.000 persone CIVILI protestano e danneggiano i cartelloni pubblicitari abusivi.

    APPARTIENE A TE

    RispondiElimina