lunedì 25 ottobre 2010

Fuori dall'ospedale Grassi di Ostia



Questa la situazione che ci si trova di fronte appena usciti dall'ospedale Grassi di Ostia: ben 11 cartelloni.
La cosa più vergognosa è che ben 6 di questi cartelli pubblicizzano imprese funebri (portano tutte dicitura Lorenzetti ognuna con recapiti diversi più altre 2 ditte).
Hai tempi di street view erano presenti quasi la metà dei cartelloni: 6 (2 di imprese funebri di cui 1 con dicitura Lorenzetti). Ovviamente il tutto in zona vietatissima, a fianco di una zona verde che così diventa invisbile dall'ospedale.
Che tristezza.
Ale77

8 commenti:

  1. e qua bisonga pure

    grattarsi li coglioxi !!!

    mortaxxi loro ""!!"!"

    RispondiElimina
  2. è il municipio di Bordoni e infatti è ridotto a un cesso.

    RispondiElimina
  3. Un gg i ns amministratori/intescatori di mazzette,ci racconteranno come se la sono spassata con tutte le tangenti che si sono intascati.

    Mafie e corruzioni dietro i cartelloni

    RispondiElimina
  4. Mortaxxi loro e de Bordoni....

    RispondiElimina
  5. una silenziosa marcia funebre!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Immagini ELOQUENTI.
    Di un paese alla deriva, governato localmente e non solo da CRICCHE assetate di denaro e potere.
    Il BENE COMUNE? Per loro e forse per la maggioranza degli italiani è un concetto obsoleto. Non c'è capacità progettuale, non c'è capacità di innovazione, non c'è conoscenza dell'urbanistica e della sociologia urbana.
    Periferie squallide che generano smarrimento e disperazione, mancanza di decoro e bellezza, esplosione del degrado che attira degrado e alimenta comportamenti criminali..la speranza è una fiammella..ma se pensate a cosa abbiamo fatto in meno di un anno forse diventerà un bel focherello per bruciare tutto lo schifo e la bruttezza che soffoca Roma

    RispondiElimina
  7. Come sempre Fitzcarraldo evidenzia argomenti assolutamente da condividere. Basta al pressapochismo di una classe politica totalmente incapace di portare Roma tra le capitali europee degne di questo nome.

    Per non aggiungere altro.

    RispondiElimina
  8. Chissà con altri due anni e mezzo davanti dove ci porteranno...

    RispondiElimina