giovedì 28 ottobre 2010

Rassegna stampa sulle questioni dell'incontro di ieri

Sorprendentemente 'bucata' dal Corriere della Sera, la kermesse di ieri presso l'XI Municipio ha avuto buon risalto sia sul Messaggero che su Repubblica.
Riportiamo i due articoli e segnaliamo alcune cose. Innanzitutto, ancora una volta, la estrema lucidità di Andrea Catarci, presidente di Municipio sorprendentemente preparato e svelto nel capire i nodi (visto il livello medio, poi, qui siamo su un altro pianeta). E' stato lui, a quanto leggiamo sui giornali di oggi, a parlare di un solo gestore per gli impianti. Riguardo alla proposta dei Verdi, in Regione, continua a non sconfinferarci del tutto. Per carità, come dicevamo stamani, tutto fa brodo, ma non ci piace vedere che qualcuno ancora punta sulle multe, sulle contravvenzioni. Possiamo portarle anche a diecimila euro, ma non saranno loro a disincentivare il crimine. Come qui su Cartellopoli si sa bene, le ditte, specie quelle che si macchiano dei maggiori abusi, sono rette da prestanome, magari russi, magari nullatenenti. Anche un milione di euro di multe può far loro un baffo. Non è quella la strada.
Lo ripetiamo, per far interrompere il malcostume della sosta sul marciapiede alle auto occorrono i paletti dissuasori; allo stesso modo per eliminare l'abusivismo nella cartellonistica serve una riforma del settore con una consegna delle responsabilità di manutenzione del settore e repressione degli illeciti a professionisti privati che gestiscono questo comparto nelle più grandi città del mondo. Così si fa dovunque. Dovunque!


ARTICOLO DI REPUBBLICA

ARTICOLO DEL MESSAGGERO

2 commenti:

  1. ULTIMORA: Aledanno si ricandida per il 2013, inizia l'Operazione Trombata Clamorosa e Cartellonata

    RispondiElimina
  2. Iddio ci scampi da una simile disgrazia...

    RispondiElimina