martedì 5 ottobre 2010

Uno scandalo grande come Le Monde!


Importante, molto importante questo articolo uscito ieri sulla cronaca nazionale (!) di Repubblica e poi anche online nel quale siamo riusciti a ricondurre la discussione dove andava ricondotta: non si può pigliarsela con 60 (fossero anche 600) palazzi impacchettati quando si hanno oltre 100mila cartelloni abusivi che umiliano tutta la città.
E poi la pubblicità sulle facciate dei palazzi - ovviamente se controllata e se svolta entro le regole - è un bene. Perché fa transitare il principio secondo il quale chi espone pubblicità deve dare qualcosa -di cospicuo - in cambio. Nella fattispecie un restauro di un importante monumento. Non devono approfittarsene, non si devono "inventare" restauri che non servono solo per esporre pubblicità (è successo recentemente a Palazzo Venezia), ma al di là di quello l'impianto è sensato.
Come è completamente insensato l'impianto e l'assunto della pubblicità esterna.

Tanto insensato da richiamare addirittura l'attenzione de Le Monde che è secondo giornale che ieri ci ha chiamato dopo Repubblica. A Le Monde abbiamo spiegato per filo e per segno la situazione. Loro stanno già lavorando su un articolo riguardante l'aumento inconsulto degli orologi pubblicitari (ormai, ad esempio su Via Nazionale, uno ogni 10 metri; tutti con l'orario diverso da quegli altri e tutti, quindi, con l'orario sbagliato), ma hanno avuto la dovuta infarinatura su tutto quanto sta succedendo.
La stampa internazionale, insomma, sta arrivando sull'argomento. Ne vedremo delle belle!

8 commenti:

  1. Complimenti !

    Bei colpi!

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  2. Grandi, questo è davvero quello che ci voleva.
    Questa classe politica indegna e questi amministratori ignoranti gonfi di boria se lo meritano proprio.

    ALEMANNO E BORDONI HANNO DISTRUTTO ROMA E TUTTA EUROPA LO DEVE SAPERE.

    RispondiElimina
  3. ER PUZZETTA STA A STRIGNE LE CHIAPPE!

    RispondiElimina
  4. Le e-mail spedite ai principali organi di informazione internazionali sulla VERGOGNOSA situazione romana cominciano a sortire il loro effetto. Questa banda di incapaci e approfittatori che sta DEVASTANDO ROMA, la nostra amata capitale, deve rendersi conto che il tempo delle illusioni e del far west E' TERMINATO.

    M'auguro che la Magistratura faccia chiarezza.

    RispondiElimina
  5. BORDONI DEVE ESSERE ARRESTATO INSIEME AL COMPLICE PACIELLO. HANNO PERMESSO LA DEVASTAZIONE DI ROMA, ORA SI INVENTANO RIMOZIONI CHE POI NON SONO TALI MA SOLO SPOSTAMENTI DI CARTELLI E IL TUTTO A SPESE DEI CITTADINI !!!!!!!!!!
    E ALEMANNO NON POTRA' DIRE CHE NON SAPEVA NULLA...SI STA METTENDO IN UN VICOLO CIECO E NON NE ESCE CON LE CAMPAGNE DI COMUNICAZIONE E GLI SPOT PUBBLICITARI. I ROMANI NON SONO FESSI.

    RispondiElimina
  6. Sullo spot MAGIC ITALY dovrebbero apparire i cartelloni di Roma, l'unica immagine che accomuna centro e periferia della città, è il vero simbolo, presente dovunque.

    Secondo me Alemanno dorme insieme a un cartellone 1x1, lo preferisce a letto al posto della moglie.

    RispondiElimina
  7. Flavio, te sbagli... Alemanno dorme con un 4 x 3.... je piace grosso!!!

    RispondiElimina
  8. Ahah rido, non vedo l'ora. Chiamate pure Die Spiegel

    RispondiElimina