venerdì 19 novembre 2010

C'è chi si contenta di poco


"L’intervento odierno effettuato dal Coordinamento per la gestione integrata delle attività di ripristino del decoro urbano di Roma Capitale nell’area della stazione metro Laurentina rappresenta l’ennesimo passo avanti compiuto dall’Amministrazione capitolina per sanare le criticità del territorio e restituirne ai cittadini la piena fruibilità." È quanto dichiara in una nota il vicepresidente e assessore alle Politiche Ambientali del Municipio XII Eur, Maurizio Cuoci.

«Grazie all’intervento – conclude Cuoci – è stato possibile ripulire le aree verdi che insistono sull’area, provvedere alla cancellazione di tutte le scritte imbrattanti, rimuovere circa dieci cartelloni pubblicitari installati a piazzale Giulio Douhet e procedere, grazie ad Acea, alla sostituzione delle lampade fuori servizio ripristinando nella sua integrità l’illuminazione dell’area." (L’UNICO)


*I cittadini del XII Municipio dovrebbero rendersi conto di avere come assessore all'ambiente (sic) un tizio che, pur avendo un territorio umiliato da diecimila cartelloni abusivi, esulta perché ne sono stati tolti sei o dieci. Una scena che manco le comiche di Benny Hill!!!
Per i "complimenti" d'ordinanza all'operato dell'assessore c'è sempre la mail maurizio.cuoci@comune.roma.it

5 commenti:

  1. ragazzi

    denunciate pure questo qua !!!

    RispondiElimina
  2. Legio XI Claudia Pia Fidelis20 novembre 2010 09:56

    C'ha più cartelloni questo sulla Colombo che capelli in testa...
    Hai voglia quanto deve lavorà.!!!

    Speriamo che cominci presto, e dalla seduta del consiglio del suo municipio per far passare la delibera.

    RispondiElimina
  3. Dichiarazioni come questa fanno capire che i politici romani il degrado lo trattano solo per propaganda, finora.

    RispondiElimina
  4. Colluso!
    D'altronde la faccia parla da sola...

    RispondiElimina
  5. Per testimonianza diretta riporto:
    nell'atrio della stazione Laurentina hanno provato a dare una pulita ai piloni ma hanno presto desistito (uno pulito, un altro pulito a metà e gli altri lasciati come erano) poi hanno dato una mano di vernice qua e la (lasciando il nastro bianco e rosso aspettando che se lo porti via il vento).
    Ma il venerdì mattina era tutto come prima anzi peggio perchè è passato un bell'attacchino che ha imbrattato tutto di nuovo per pubblicizzare una manifestazione.
    A piazzale Giulio Douhet non ci sono passato ma stasera vado e sono proprio curioso di vedere che hanno combinato.
    Consideriamo che era messa cosi:

    http://3.bp.blogspot.com/_k4-BP9F_tpg/S55j5i_cZGI/AAAAAAAALDI/Kbk-waneF5A/s1600-h/Piazzale_Douhet.jpg

    RispondiElimina