venerdì 19 novembre 2010

Ma tanto se non applicate il regolamento e se non revocate le autorizzazioni è tutta una presa per il culo

Sei cartelloni completamente abusivi che oscuravano la segnaletica stradale su piazzale G. Douhet, sono stati demoliti questa mattina alle 8.30.
E' succeso in via Laurentina all’altezza di via dell’Aeronautica, dove sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale del XII Gruppo, diretto dal comandante Mario De Sclavis, insieme ad agenti del Gruppo Sicurezza Sociale Urbana. I cartelloni, dalle dimensioni di m.4 x 3 e di m.3 x 3 sono stati rimossi restituendo così all’incrocio la sua piena visibilità. Queste operazioni fanno parte di un quadro di interventi coordinati direttamente dal Campidoglio e mirati al contrasto del fenomeno degli impianti pubblicitari abusivi che spesso mettono a repentaglio anche la sicurezza stradale.

12 commenti:

  1. Adesso i cartelloni sono 149.994 dunque.

    I prossimi sei senza sanzione li rimuoviamo tra un mese?

    ALEMANNO SOLO FUMO

    RispondiElimina
  2. ma infatti E' UNA PRESA PER IL CULO. Un'altra...

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  3. Li ho visti anch'io stamattina.
    Okkio che lì deve passare il nuovo filobus che porta sulla Laurentina fuori il Gra, infatti hanno rifatto anche i marciapiedi in zona.
    Cque meglio di niente, ce ne vorrebbero altri 10000 di interventi del genere, magari di notte come quando li installano, ma alla fine che senso ha ? Il probl. è alla radice.

    Mafie e corruzioni dietro i cartelloni

    RispondiElimina
  4. Scommettiamo che tempo 2 settimane e li ritroviamo raddoppiati nella zona?

    Costoro che permettono tutto ciò (con fortissimi sospetti di connivenze) dovrebbero DIMETTERSI: D-I-M-E-T-T-E-R-S-I, casomai non fossi stato chiaro.

    RispondiElimina
  5. Ma come Anonimo...chiedi le dimissioni di chi si sta adoperando alacremente per il decoro di Roma? Quanta irriconoscenza verso amministratori così efficienti e determinati nella lotta a Cartellone selvaggio..
    Ovviamente scherzo..fino a poco tempo fa tutti chiedevano le dimissioni di chi ha permesso il Grande Scempio..adesso pare non sia più politicamente corretto.
    Adesso tutti i politici romani da bravi ragazzi votano a favore (o comunque si astengono..) della Delibera di iniziativa popolare e tutti ci auguriamo che passerà anche in Giunta e Consiglio comunale...grande vittoria, sicuramente. E POI? SI AVRA' LA FORZA E LA VOLONTA' POLITICA DI FARE PIAZZA PULITA DEI 150.000 CATAFALCHI E RISPETTARE LA SUPERFICIE MASSIMA PREVISTA? SI AVRA' IL CORAGGIO DI ELIMINARE DAL MERCATO OPERATORI INDEGNI E DI APPROVARE UN PIANO REGOLATORE PARTECIPATO DA MUNICIPI E ASSOCIAZIONI?
    Scusate..io me lo auguro con tutto il cuore, ma conoscendo i miei polli NON CI CREDO!

    RispondiElimina
  6. Oggi 19 Novembre nel II municipio - per la prima volta - è stata approvata in commissione del personale la mia proposta di istituire una tasc force permanente per abbattere tutti gli impianti abusivi, composta dalla polizia municipale, tecnici comunali e personale specializzato in rimozioni. Tempi duri per i signori cartellonari, il frullino si avvicina sempre più !!!! Massimo Inches consigliere La Destra II municipio

    RispondiElimina
  7. Task o tasc poco importa. Caro Massimo porta la proposta in consiglio, noi dell'opposizione te l'approviamo e se non ci danno i fondi partiamo con il frullino!

    RispondiElimina
  8. Sognavo da tempo leggere uno scambio come questo qui sopra tra due consiglieri uniti dal medesimo obiettivo .

    Grandi,Godo!

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  9. Abbiamo riscritto in questo post un pezzettino di storia di questa città.

    RispondiElimina
  10. ...Senza Dubbio Tonelli!

    Complimdenti, te li meriti tutti!!

    Mc daemon

    RispondiElimina
  11. Credo però che un merito forte vada anche girato al Comitato Promotore, solo l'obbligo di ogni municipio di esprimere un parere sulla delibera popolare, significa sollevare l'argomento tot volte quanti sono i municipi continuando a mantenere alta e vigile la soglia di attenzione sul problema - senza contare che anche i consiglieri più sciatti e refrattari (o quelli che fanno come le 3 scimmiette) in una maniera o nell'altra il tema sulla regolarizzazione degli impianti pubblicitari l'hanno dovuto affrontare...
    In effetto mai come in questo momento il problema è sentito da una sempre più crescente parte di romani.

    RispondiElimina
  12. NOn c'è dubbio che il Comitato Polpolare abbia una rilevanza ENORME in questa guerra per la civiltà. E nessuno intende metterlo in dubbio.

    Io lo ho sempre detto e lo ripeterò fino alla fine : UINITI SI VINCE!

    Mc Daemon

    RispondiElimina