sabato 30 aprile 2011

Damose da fa'...


E i cartellonari lo hanno preso in parola. Hanno devastato tutta Roma. Senza esclusione. Chissà se, essendoci ancora lui, il Vaticano sarebbe intervenuto nel più grande sacco che la città ha subito a memoria d'uomo. La città è trasfigurata e le locandine che annunziano la beatificazione di Papa Giovanni Paolo campeggiano in mezzo a selve di cartelloni gestiti dalle mafie. Evviva.

4 commenti:

  1. NUOVO MEGA CARTELLONE SPUNTATO DAL NULLA SULLO SPARTITRAFFICO DI VIA ROLLI ALL'ALTEZZA DEL BIVIO PE SALIRE A VIA NIEVO! "APA", SE NON RICORDO MALE, CON IL FACCIONE DEL PAPA PROSSIMO BEATO.

    RispondiElimina
  2. bisognerebbe indagare sul perchè tantissime persone sono infuriate per il Grande Scempio ma poi ci si ritrovi in 20 a fare manifestazioni..

    RispondiElimina
  3. Tranquillo, nella cabina elettorale ci si ricorderà di chi ha autorizzato tutto questo schifo.

    RispondiElimina
  4. A manifestare per la Costituzione ci vanno in 1000, contro i cartelloni in 20.

    I conti tornano, i tassi di partecipazione sono questi. Per fortuna qualcuno ancora muove il c... per andare a votare.

    RispondiElimina