giovedì 12 maggio 2011

Occhio alla testa

 
Via Pian di Sco - IV° Municipio
Nella selva di cartelloni che deturpano in maniera vergognosa questa via spicca questo piantato a cavallo della recinzione ad un'altezza di 1.80 cm da terra.
Io quando passo di lì mi devo abbassare: pizzeria a taglio che ti taglia la testa.
Ale77

10 commenti:

  1. Gianni Alemanno12 maggio 2011 14:32

    PREMIO CARTELLONI

    Esprimo grande soddisfazione per l’assegnazione al Campidoglio, durante il Forum PA, del premio nazionale “Cartelloni all’opera” grazie al progetto “PiCA – percorsi pedonali impediti alla cittadinanza”, cioè al saccheggio retribuito consentito al racket per i prossimi 28 anni. Questo successo dimostra quanto Roma Capitale sia all’avanguardia nell’istallazione di nuovi cartelloni al servizio dell'illegalità, dell'insicurezza e dell'evasione fiscale.

    http://duepuntozero.alemanno.it/2011/05/11/forum-pa-soddisfazione-per-premio-sussidiarieta.html

    RispondiElimina
  2. nel frattempo, le imprese cartellonare a roma registrate nell'apposito elenco sono diventate 403!!!!

    http://www.comune.roma.it/PCR/resources/cms/documents/DittePubblicitariePresentiBD_19Aprile2011.pdf

    RispondiElimina
  3. C'è posto per tutti!

    RispondiElimina
  4. Evidentemente ai Romani non importa una ceppa della devastazione infinita dei cartelloni.
    Evidentemente potranno diventare 4030 la ditte criminali pronte a scannarsi per accaparrarsi l'ultimo metro di marciapiede libero.
    Evidentemente il giro d'affari è tale che il volume di mazzette elargite ha messo a tacere tutti..A PARTE I POCHI VALOROSI COME VOI CHE SI BATTONO CONTRO QUESTI CRIMINALI BASTARDI.( MERITERESTE IL PREMIO NOBEL...non scherzo)
    A cosa serve, davvero, continuare a pubblicare foto del trionfo della camorra dei cartelloni?
    Nessuno approverà il PRIP perchè devono rispettare i patti elettorali..poi forse ( E SOTTOLINEO FORSE) tra oltre 2 anni...un piano Marshall per liberare Roma dal cancro maligno dei comitati d'affari che gestiscono cartelloni, commercio abusivo, costruzioni abusive, cementificazione selvaggia, false riparazioni di buche stradali, racket parcheggiatori, racket prostituzione minorile, racket mendicanti e cappottoni, racket immigrazione clandestina...Ci vorranno DECENNI per tornare ad una sopportabile normalità.
    Grazie Alemanno e destra della legalità e dell'identità romana.

    RispondiElimina
  5. Non c'è un parco o zona verde che non sia letteralmente assediata dai cartelloni e dalla segnaletica abusiva.

    RispondiElimina
  6. 403?????????? Cioè, quattrocentotre "ditte" iscritte nel registro delle "imprese" che sono autorizzate a devastare ancora di più Roma????
    403???

    Io non ho proprio parole.

    RispondiElimina
  7. LO SPUTTANAMENTO CONTINUA!

    RispondiElimina
  8. A QUESTO PUNTO CHIEDIAMO AIUTO AD UN PAESE ESTERO!! E non è una battuta...

    Mc Daemon

    RispondiElimina
  9. Per l'esattezza sono 336, tolte quelle annullate con determinazione dirigenziale che sono 5.

    Uno sproposito comunque.

    RispondiElimina
  10. non capite che sono una risorsa per la città... :)

    RispondiElimina