martedì 21 giugno 2011

Alessandro Ricci, consigliere anticartelloni del II Municipio, passa all'IDV


Dal PD da cui proveniva. Non ci interessa un fico secco del colore politico dei politici che sono sensibili alla lotta contro il crimine cartellonaro, ci interessa soltanto che questa lotta la intraprendano sempre con maggior forza. Ecco perché abbiamo bisogno di un Alessandro Ricci (quello a sinistra nella foto) sempre più concentrato su questi temi, anche da candidato dell'IDV, un partito che è illustre assente nella lotta contro la mafia dei cartelloni (perché???) e che dunque ha la chance di cambiare atteggiamento a partire dal II Municipio.

5 commenti:

  1. E' profondamente scorretto nei confronti degli elettori, cambiare partito "in corsa".
    Non poteva fare la lotta ai cartelloni dal PD ?
    Da destra a sinistra, compreso IDV, stessa merda.

    MAFIE E CORRUZIONI DIETRO I CARTELLONI

    RispondiElimina
  2. Bordoni e Alemanno devono risarcire i Romani per avere distrutto e continuare a distruggere Roma. DEVONO PAGARE IL DANNO INCALCOLABILE ED IRRIMEDIABILE CHE HANNO PRODOTTO E CHE STANNO CONTINUANDO A PERPETRARE. I ROMANI E CHI VIVE A ROMA LO DEVONO PRETENDERE!

    RispondiElimina
  3. ma perchè alemanno è romano? E' di BARI. E i romani gli hanno fatto un grande favore a voltarlo... Ecco i risultati: A CASA, incompetenza assoluta.

    RispondiElimina
  4. Chi ha mai detto che Alemanno è di Roma.

    Il CONCETTO E' : PAGHINO I RESPONSABILI DI QUESTO SCEMPIO SENZA FINE. DA DOVUNQUE PROVENGANO!

    RispondiElimina
  5. Mica tanto scorretto passare da un partito ad un altro quando chi ti ha dato fiducia, direttamente e senza voti di partito, lamenta che la tua compagine sonnecchia sull'argomento. Siccome vorrei ripartire concretamente ho trovato sostegno in una formazione politica agguerrita. Nemmeno a me importa un fico secco dell'appartenenza politica. Di sicuro la situazione peggiora ogni giorno. Critiche ed improperi sono stimoli non da poco. Chi scrive qui ama svisceratamente questa città. Si riparte!

    RispondiElimina